Language: Italiano | Number of Pages: 180 | Format: Others

Isbn-10: 8804620846 | Isbn-13: 9788804620846 | Publish date: 

Also available as: Paperback , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Music

Do you like Il regno animale ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Book Description
  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Decisamnte migliore della successiva "Resurrezione": non so neppure se lo si possa definire un romanzo, o piuttosto una serie di narrazioni legate dal protagonista, Alberto, ma ci sono una serie di sp ...continue

    Decisamnte migliore della successiva "Resurrezione": non so neppure se lo si possa definire un romanzo, o piuttosto una serie di narrazioni legate dal protagonista, Alberto, ma ci sono una serie di spunti interessanti, per fans e non.
    Ho ascoltato per la prima volta la voce di Bianconi nella playlist di un matrimonio in Salento, anni fa: "Un romantico a Milano", mentre mi appartavo dalla noia e dalla folla percorrendo una serie di piattaforme digradanti verso il mare (in breve raggiunta da uno zio dello sposo, testimone di Geova inspiegabilmente persuaso che stessi meditando il suicidio). L'ho ascoltata, ne sono rimasta incantata e, grazie alla mia inenarrabile pigrizia musicale, l'ho lasciata andare: solo in questi mesi mi sono immersa nella discografia baustelliana, sprofondando nel puro innamoramento.
    Ecco, insomma, perchè ho letto questo libro.
    Ora, mi rimane sufficiente lucidità per constatare che il Bianconi scrittore si mette sotto l'ascela il Bianconi cantautore. Tuttavia, è interessante leggere di una certa Milano: quella squallida, quella modaiola, quella modaiola e squallida; di un'infanzia e un'adolescenza toscane, del provincialismo da cui credevo immune certi posti solo perchè baciati dalla bellezza e, suppongo, intrisi di cultura in ogni poro.
    Mi è piaciuto, anche, l'espediente del doppio alter ego (il doppio torna anche nel finale de "La resurrezione della carne"): Alberto/Bianconi giornalista esordiente (vedi varie interviste), Bianconi/Bianconi, lucido contestatore interno di un certo sistema, squallida preda sessuale falcidiato con la patta ancora abbassata e un sorriso demente. Non male.

    said on