Language: Italiano | Number of Pages: 416 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Chi simplified , Chi traditional , French , Spanish , German , Catalan , Swedish , Czech , Polish

Isbn-10: 8817166545 | Isbn-13: 9788817166546 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Piero Sanavio

Also available as: Others , Softcover and Stapled , eBook , Mass Market Paperback

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Science & Nature

Do you like Walden ovvero Vita nei boschi ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Book Description
Nel luglio 1854, Henry Thoreau lasciava la sua cittadina natale per andare a vivere in una capanna nei boschi del vicino lago di Walden. Il suo voleva essere un esperimento, che assumeva però risvolti politici e sociali insieme: era una scelta di “disobbedienza civile” verso una società di cui non condivideva gli ideali mercantili.Nell’introduzione Piero Sanavio spiega come il vagabondo di Walden, nel suo solitario rapporto con la natura, ricercasse un alfabeto segreto: quello del mitico New England di due secoli prima, dimensione morale, estetica e metafisica, prima ancora che semplice territorio geografico.
  • 5

    In maniera sperimentale ed ante litteram in questo libro si accostano argomenti di contemporanea attualità quali la sostenibilità, l'ecologia, l'alimentazione, ricerca di se stessi, rapporto con la na ...continue

    In maniera sperimentale ed ante litteram in questo libro si accostano argomenti di contemporanea attualità quali la sostenibilità, l'ecologia, l'alimentazione, ricerca di se stessi, rapporto con la natura e funzione educativa/curativa ed ovviamente (dallo scrittore di "Disobbedienza civile" non ci si può certo aspettare altro), sociologia e politica. Il tutto in una alternanza di stili talvolta anche molto distanti tra di loro come la poesia e lo stile più razionale tipico della riflessione filosofica.
    È vero, come spesso leggo nei commenti sotto, che talvolta l'autore si fa prendere un pò dalla pedanteria nelle descrizioni. Ma questa deve essere da indicazione che le rilfessioni in esso contenute non sono frutto di "visionarietà", come talvolta gli è stato attribuito. Ma tutto il libro non è altro che un resoconto di un esperimento (la vita nei boschi trascorsa dall'autore per due anni) ed esso dovrebbe esser considerato come qualcosa di molto concreto e pratico, di sperimentato e provato.
    Thoreau ci indica il paradiso in terra, e non è un sogno o una fantasia. Ma qualcosa di concreto, tangibile, sperimentato... terra-terra.
    Un faro da tenere sempre presente.
    Imprescindibile.
    Un inno alla vita ed alla ricerca di essa nel modo più diretto, puro e autentico possibile.

    said on