Sabato

By

Publisher: Einaudi (Supercoralli)

3.7
(2218)

Language: Italiano | Number of Pages: 292 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Spanish , German , Catalan , Chi traditional , Dutch , Swedish , French , Portuguese , Latvian , Slovenian

Isbn-10: 8806176897 | Isbn-13: 9788806176891 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Susanna Basso

Also available as: Paperback , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Social Science

Do you like Sabato ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Book Description
Il 15 febbraio 2003, un sabato, Henry Perowne si sveglia nel cuore della notte in preda a un'inspiegabile euforia. Si avvicina alla finestra e osserva per qualche istante lo spettacolo della piazza su cui si affaccia casa sua. Improvvisamente si rende conto che il cielo notturno è attraversato da una scia di fuoco. aerei in fiamme, terrorismo, fantasmi dell'undici settembre: è questo forse l'attacco su Londra che tutti aspettano, specialmente ora che il governo Blair appoggia l'invasione americana dell'Iraq? Henry Perowne è un uomo soddisfatto della propria vita. Neurochirurgo in un ospedale londinese, ama il suo lavoro, ama sua moglie, un avvocato affermato, ha due figli adorabili. Cosa può minacciare una felicità conquistata con tanta tenacia?
  • 4

    "Quando può succedere qualsiasi cosa, niente risulta importante"

    Quanto le scelte che facciamo ogni giorno e che potremmo ipotizzare banali influenzano il nostro immediato presente?

    Forse questo è il principale, e di certo non unico, interrogativo a cui tenta di ri ...continue

    Quanto le scelte che facciamo ogni giorno e che potremmo ipotizzare banali influenzano il nostro immediato presente?

    Forse questo è il principale, e di certo non unico, interrogativo a cui tenta di rispondere il fulminante romanzo "Sabato" di Ian McEwan.

    Lo scrittore inglese, non da meno rispetto ad altri suoi illustri predecessori come Virginia Woolf e James Joyce, decide di circoscrivere il tempo e l’azione narrativa a un unico giorno – il sabato appunto – della vita del protagonista, il neurochirurgo Henry Perowne.

    Anche se il lettore acquisisce sin dalle prime pagine il punto di vista del personaggio principale, scrutandone pensieri ed emozioni dall’interno, non aspettatevi un flusso di coscienza o un groviglio di pensieri poco lineare. Henry è un londinese contemporaneo e la sua giornata di riposo dal lavoro – questo sabato 15 febbraio 2003 – è un’alternanza di eventi e pensieri che ha una lucidità e un ritmo cinematografici. Ogni scena è perfettamente legata alla precedente e i pochi flashback si inseriscono in maniera omogenea in questo intreccio, reso perfetto dalla prosa sapiente di McEwan.

    Tutto inizia con il risveglio improvviso di Henry durante la notte: viene attirato quasi magneticamente alla finestra della sua camera da letto da una strana euforia.

    La mia recensione continua qui: https://perseinunbuonlibro.wordpress.com/2016/08/26/letturadelmese-sabato/

    said on