Ha scritto una recensione a Demian 1 anno fa

Demian è un libro affascinante, la storia di un giovane appartenente ad una famiglia molto religiosa che si trova a fare i conti, crescendo, con la sua spiritualità e la scoperta di sé stesso attraverso il bene e il male. È un'opera a cui un lettore prima o poi deve comunque prestare attenzione, stracolma di spunti di riflessione è caratterizzata dallo stile impeccabile di Hesse.
Purtroppo, però, durante la lettura ho incontrato qualche elemento che mi ha fatto un po' storcere il naso. La prima metà è sicuramente, a mio avviso, la meglio riuscita. La trama, farcita da moltissime riflessioni, risulta notevolmente più "consistente" in questa prima parte, i personaggi, sebbene sopra le righe, appaiono chiari e intriganti. La seconda metà, invece, volge su una sorta di misticismo surreale che mi è rimasto un po' indigesto. Sicuramente si tratta di un libro complesso in cui l'autore sfrutta le figure "umane" di Demian e della madre (o di Pistorius) per comunicarci sensazioni molto più profonde, lungi da me criticare Hermann Hesse, ma in un certo senso, questo Demian, lo avrei preferito meno "visionario"


0 mi piace