La biblioteca dei morti

By

Publisher: Nord (Narrativa; 366)

3.6
(8515)

Language: Italiano | Number of Pages: 439 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Spanish , Portuguese , Catalan , French , Dutch , German , Polish

Isbn-10: 8842916064 | Isbn-13: 9788842916062 | Publish date:  | Edition 1

Translator: Gian Paolo Gasperi

Also available as: Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like La biblioteca dei morti ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Book Description
Questo romanzo comincia nel dicembre 782 in un’abbazia sull’isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e inizia a scrivere un’interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante.Questo romanzo comincia il 12 febbraio 1947, a Londra, quando Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria.Questo romanzo comincia il 10 luglio 1947, a Washington, quando Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo.Questo romanzo comincia il 21 maggio 2009, a New York, quando il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui ci sono una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile.

Questo romanzo è cominciato e forse tutti noi ci siamo dentro, anche se non lo sappiamo.Perché non esiste nulla di casuale.Perché la nostra strada è segnata.Perché il destino è scritto.Nella Biblioteca dei Morti.

  • 5

    Trilogia in calando

    Glenn Cooper azzecca un'idea brillante da cui traggono origine le diverse vicende narrate nei salti temporali descritti nella sinossi.
    Nell'Alto Medioevo il settimo figlio di una famiglia poverissima ...continue

    Glenn Cooper azzecca un'idea brillante da cui traggono origine le diverse vicende narrate nei salti temporali descritti nella sinossi.
    Nell'Alto Medioevo il settimo figlio di una famiglia poverissima viene affidato ad un'abbazia, più che per farne un frate, per dargli un riparo ed un piatto sicuro.
    Il giovane appare ritardato nelle sue facoltà intelletive, fino a che, di fronte alla possibilità di scrivere nella biblioteca del monastero, comincia una febbrile attività di compilazione.
    Egli comincia a riportare un elenco sterminato di nomi accompagnati da due date.
    Si tratta delle date di nascita e di morte di tutti gli esseri umani che sono apparsi ed appariranno nel corso della storia.
    Questa mole di dati viene conservata in questa biblioteca fino a raggiungere i giorni nostri, dove viene trasferita in una struttura attrezzata collocata nella sorvegliatissima 'Area 51'.
    Ma una volta compromessa la segretezza di questi dati, ecco l'occasione per trattarli come merce di scambio per iniziative illecite.
    Da questa idea Cooper ricava una trilogia che mantiene viva la curiosità anche nel secondo titolo, ovvero 'Il libro delle anime', in quanto alcuni nomi dell'elenco nascondono un ulteriore segreto riguardante coloro che sono destinati a sopravvivere 'Oltre l'Orizzonte'.
    Per cui si aggiunge mistero a mistero in un crescendo entusiasmante.
    Peccato per il volume finale dove Cooper volendo spremere la sua brillante idea ancora una volta finisce per dar vita ad alcune scene che toccano il ridicolo.
    Non ho amato senza riserve il protagonista Will Piper, in quanto spesso e volentieri agisce come un perfetto stronzo, tanto per usare un francesismo.
    Ma è anche vero che sono le sue debolezze a renderlo profondamente umano.
    Limitarsi a leggere i primi due volumi, a mio modesto avviso, non è consigliabile per il semplice fatto che è il terzo titolo a svelare il mistero dell'espressione 'Oltre l'Orizzonte'.
    Tuttavia è il titolo finale 'I Custodi della Biblioteca' a risultare il più debole della trilogia, per cui il lettore che giustamente desidera soddisfare la sua curiosità è destinato anche all'inevitabile delusione.
    Cooper, ispirato dalla sua idea brillante accende una grande aspettativa, ma purtoppo non riesce a concluderla adeguatamente.
    Accanto a questa trilogia è stato pubblicato anche un ebook di ambientazione contemporanea intitolato 'Il Tempo della Verità', dimostrando quanto l'idea di Cooper sia potenzialmente foriera di innumerevoli spunti narrativi.

    said on