Il profumo

By

Publisher: TEA

4.1
(21420)

Language: Italiano | Number of Pages: 259 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Spanish , Chi traditional , Chi simplified , Portuguese , German , Catalan , French , Japanese , Russian , Dutch , Polish , Swedish , Turkish , Romanian , Greek , Indonesian , Basque , Hungarian , Czech

Isbn-10: 8878193526 | Isbn-13: 9788878193529 | Publish date: 

Translator: Giovanna Agabio

Also available as: Hardcover , Others , Softcover and Stapled , Mass Market Paperback

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Il profumo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

BUY BOOK
Purchase not available
for this book
Book Description
Nel diciottesimo secolo visse in Francia un uomo, tra le figure più geniali e scellerate di quell'epoca non povera di geniali e scellerate figure. Qui sarà raccontata la sua storia. Si chiama Jean-Baptiste Grenouille, e se il suo nome, contrariamente al nome di altri mostri geniali quali de Sade, Saint-Just, Fouché, Bonaparte, ecc., oggi è caduto nell'oblio, non è certo perché il suo genio e unica ambizione rimase in un territorio che nella storia non lascia traccia: nel fugace regno degli odori.
  • 0

    Certi libri non si lasciano leggere se il loro tempo non è maturo: è quello che è capitato a me con quello che è universalmente considerato un capolavoro della letteratura contemporanea, ossia Il prof ...continue

    Certi libri non si lasciano leggere se il loro tempo non è maturo: è quello che è capitato a me con quello che è universalmente considerato un capolavoro della letteratura contemporanea, ossia Il profumo di Patrick Süskind.
    Avevo cominciato a leggere questo libro tre o quattro anni fa e lo avevo deposto di nuovo nello scaffale arrivata neanche a pagina trenta. Ancora non mi spiego questa decisione: è molto raro per me abbandonare un libro (al massimo lo metto in lista d’attesa e mi dedico prima ad altre quattro o cinque opere), ma in quel caso l’ho fatto senza pensarci due volte.
    Ad ogni modo, ci ho ripensato. Ho aperto Il profumo (un’edizione bruttina, la mia, color olio d’oliva: anche questo non aiuta) allo stesso modo in cui avrei aperto il mio libro di fisica quantistica: pronta alla sfida e ad andare fino in fondo ad ogni costo. Ho trovato, invece, un capolavoro e quello che credo diventerà uno dei miei libri preferiti in assoluto.

    [continua su:]
    https://ilrifugiodellircocervo.wordpress.com/2017/03/29/il-profumo-dei-libri-abbandonati-e-riscoperti/

    said on