Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

storie brillanti di eroi scadenti

Di

Editore: Edizioni Cento Autori

4.3
(4)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 158 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8895241541 | Isbn-13: 9788895241548 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Humor

Ti piace storie brillanti di eroi scadenti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Cosa dire di più e meglio delle due recensioni che mi hanno preceduto? Francesco Di Domenico possiede una penna brillante al servizio di una mente contorta, malata, capace di collegare lo zenith e il nadir mentre beve falanghina a colazione.
    Il giudice Max Fontanarossa, poi, protagonista di ...continua

    Cosa dire di più e meglio delle due recensioni che mi hanno preceduto? Francesco Di Domenico possiede una penna brillante al servizio di una mente contorta, malata, capace di collegare lo zenith e il nadir mentre beve falanghina a colazione.
    Il giudice Max Fontanarossa, poi, protagonista di due racconti, è un personaggio di tale prorompente grandezza che meriterebbe un romanzo tutto per sé, e quando uscirà Sanantonio dovrà andare a nascondersi...

    N.B. recensione in conflitto di interessi ai sensi di un recente emendamento che ha sentenziato che la sola promessa di tinteggiarmi la testiera del letto non rappresenta compenso e come tale non va indicata nella dichiarazione dei redditi

    ha scritto il 

  • 4

    Un'antologia che è un fuoco pirotecnico di battute e battutacce, di eroi scadentissimi e per questo tanto più credibili. Una scrittura, quella di Di Domenico, che scoppietta e non lascia mai al lettore il tempo di riprendere fiato. Fosse un romanzo, avrebbe parecchi lettori sulla coscienza perché ...continua

    Un'antologia che è un fuoco pirotecnico di battute e battutacce, di eroi scadentissimi e per questo tanto più credibili. Una scrittura, quella di Di Domenico, che scoppietta e non lascia mai al lettore il tempo di riprendere fiato. Fosse un romanzo, avrebbe parecchi lettori sulla coscienza perché è umanamente difficile reggere una simile mole di stimoli. Fortunatamente è una raccolta di racconti che consente di fermarsi, addolcire lo stomaco indolenzito dalle troppe risate, riflettere. Perché queste storie brillanti, come sempre l'umorismo vero, vanno ben oltre la risata fine a se stessa. Puntano l'indice e lo fanno con precisione chirurgica e cattiveria, non diversamente da come avrebbe fatto Pulcinella.
    Un piccolo esempio:
    In Italia, Manuel El Khan, secondogenito di una ricca famiglia araba di Cinisello Balsamo, era diventato Capo dello stato con l'acquisto di un biglietto della lotteria. Infatti, in seguito alle esperienze devastanti di inizio secolo - dopo un premier imprenditore, era stato eletto un primo ministro cantautore, un certo Toto Cotogno, che era stato costretto alle dimissioni per un evidente conflitto d'interesse (il presidente del consiglio aveva tra le sue prerogative anche quelle di presentare il Festival di Sanremo) - era stata approvata la Grande Riforma: una lotteria (visto che anche le elezioni lo erano) che ogni quattro anni stabiliva chi doveva governare.
    Da leggere, a piccole dosi :)

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro che è tutto un delirio umoristico, stralci di vita elaborati con sagacia da Francesco Di Domenico, uno dei migliori umoristi del panorama italiano contemporaneo. Un libro che spazia a tutto tondo dalla storia alla letteratura, dalla religione alla musica, dalla filosofia alla sociologia, ...continua

    Un libro che è tutto un delirio umoristico, stralci di vita elaborati con sagacia da Francesco Di Domenico, uno dei migliori umoristi del panorama italiano contemporaneo. Un libro che spazia a tutto tondo dalla storia alla letteratura, dalla religione alla musica, dalla filosofia alla sociologia, al calcio, alla politica. Non semplici battute a cui ci hanno abituato i comici della televisione, ma tante storie che un po' ci appartengono visto che, in qualche modo, nella vita siamo tutti piccoli, scadenti eroi.

    ha scritto il