vuota

4.0
(8)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Data di pubblicazione: 

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace vuota?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
vuota
Ordina per
  • 4

    Se amate il grande rock anglosassone non potete perdervi questo libro: non si tratta di un capolavoro, ma è un'idea (e una lettura) simpaticissima e originale. Il miglior racconto è senz'altro il quin ...continua

    Se amate il grande rock anglosassone non potete perdervi questo libro: non si tratta di un capolavoro, ma è un'idea (e una lettura) simpaticissima e originale. Il miglior racconto è senz'altro il quinto, Lost in the Supermarket, perché è quello in cui l'autore dimostra maggiormente le sue capacità, ricavando dal breve testo della canzone dei Clash una storia solida, autonoma e articolata.

    ha scritto il 

  • 4

    6 racconti ispirati da 6 canzoni rock.
    Alcune non le conoscevo, altre sì, una in particolare fa parte di me da 25 anni.
    In alcuni casi potevo al massimo canticchiarne il ritornello, di una conoscevo i ...continua

    6 racconti ispirati da 6 canzoni rock.
    Alcune non le conoscevo, altre sì, una in particolare fa parte di me da 25 anni.
    In alcuni casi potevo al massimo canticchiarne il ritornello, di una conoscevo il testo a memoria ed avevo letto qualche traduzione.
    Non sono anglofono ed in nessun caso avevo idea di cosa si parlasse, in quale contesto fosse nata.
    Beppe Vergara trasforma la poesia in prosa, dando ad ogni singolo brano una delle interpretazioni possibili, sviluppandone la trama o costruendo il contesto in cui ha preso forma.
    Lo fa con uno stile chiaro, leggibile ed appassionante.
    Dopo aver letto Rockshort le ho riascoltate, non sono più la stessa cosa.
    Ogni grande brano rock meriterebbe questo lavoro.

    ha scritto il 

  • 4

    Segnalato su Giap quand'era ancora newsletter (n.1, Xa serie, maggio 2009)

    Il giapster triestino Beppe Vergara, che due anni fa contribuì con un racconto spin-off (Le bestie di Bedlam)
    http://inside.manituana.com/documenti/90/8273
    al mondo transmediale di Manituana, ha da po ...continua

    Il giapster triestino Beppe Vergara, che due anni fa contribuì con un racconto spin-off (Le bestie di Bedlam)
    http://inside.manituana.com/documenti/90/8273
    al mondo transmediale di Manituana, ha da poco scritto e affidato al print-on-demand un libro intitolato Rockshort. Sei racconti ispirati ai testi di altrettante canzoni rock e pop: Like A Rolling Stone di Bob Dylan, Elderly Woman Behind The Counter In A Small Town dei Pearl Jam, Cry Baby di Janis Joplin, Christmas Card From A Hooker In Minneapolis di Tom Waits, As Tears Go By di Jagger/Richards e Lost In The Supermarket dei Clash. In particolare quest'ultima canzone si trasforma in un racconto commovente, straziante. In appendice, due "bonus tracks" di argomento non rock, una delle quali è proprio Le bestie di Bedlam.
    Il blog di Beppe:
    http://rockshort.wordpress.com/

    ha scritto il 

  • 0

    L'autore riporta alcuni commenti comparsi in rete e su riviste

    L'ebook di Rockshort gratis in formato EPub e Pdf, scaricalo da:

    http://rockshort.wordpress.com

    Parlando del racconto "Lost in the supermarket", Wu Ming su Giap scrive: [...] in particolare quest’ulti ...continua

    L'ebook di Rockshort gratis in formato EPub e Pdf, scaricalo da:

    http://rockshort.wordpress.com

    Parlando del racconto "Lost in the supermarket", Wu Ming su Giap scrive: [...] in particolare quest’ultima canzone si trasforma in un racconto commovente, straziante.
    http://www.wumingfoundation.com/italiano/Giap/giap1_Xa.html

    [...] Ora un po’ di relax. Lettura e buon ascolto che vi consiglio entrambi! Al mare, sotto i primi soli dell’anno portatevi il bel libro del triestino Giuseppe Vergara, Rockshort – 6 racconti rock & 2 bonus tracks. L’autore lo definisce come il punto d’incontro tra la parola scritta e la musica rock. Un modo diverso dal solito per raccontare le canzoni di alcuni dei maggiori musicisti americani e inglesi dagli anni sessanta fino ai primi novanta come Bob Dylan, Janis Joplin, Clash e Pearl Jam. Una rivisitazione narrativa di sei famose canzoni e dei loro protagonisti. [...] Mensile NTWK

    Mettiti comodo. Apri il libro. Comincia a leggere. Parte una musica, magari rock. Sono i Pearl Jam, è Bob Dylan, è Janis Joplin, è Tom Waits, sono i Clash, è Marianne Faithfull.
    Non è un lp, è solo Rockshort, la prima opera letteraria di Giuseppe Vergara, quarantacinquenne scrittore triestino che ha messo in parole la musica. Sei racconti, tratti da altrettante celebri canzoni, storie di uomini e donne resi fragili dalla vita, resi soli da se stessi. Tutto in pieno stile rock. Scrittura asciutta, scorrevole, senza fronzoli, Vergara va dritto al sodo, senza alcun orpello narrativo. Scova l’umanità dei sui personaggi e la sbatte a piena pagina sotto gli occhi del lettore. Sono i testi della canzone a far la storia, ma è Vergara a metterci parole ed emozioni, senza rimanere mai schiavo dei testi di riferimento.[...]

    Segue l'intervista
    http://rockshort.wordpress.com/2009/11/22/rockshort-su-pool-magazine
    Pool magazine

    ha scritto il