Gramsci, da dove iniziare?

DISCUSSIONE | 9 Interventi | Creata da Classe Tumblr |
Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2010 | Iniziata: 08 luglio 2010
Classe Tumblr Classe Tumblr ha scritto: Buonasera a tutti.

Quali sono le migliori opere per avvicinarsi al pensiero di Gramsci?

Sono ovviamente interessato più ai suoi scritti che a biografi/interpetratori/critici del pensiero.

Grazie,
classe
Attenzione: Per partecipare devi prima iscriverti al gruppo. Per iscriverti clicca qui.
Il mio giudizio su Spriano è uguale al tuo, ma questo libro mi è sembrato un pò uno spreco: l'unica cosa che ho trovato di qualche interesse è lo svisceramento della questione della famosa lettera di Grieco che fece andare Gramsci su tutte le furie e lo fece pensare ad un complotto all'interno del PCdI contro di lui. Per il resto non so esattamente dove si voglia andare a parare. Comunque le appendici sono davvero interessanti, soprattutto quelle nell'edizione più recente, più numerose.
Roberto Saranga 6 anni fa
Spriano è stato uno dei migliori storici della generazione post-1945: la sua storia del pci è un'opera che fa la storia del paese, non di un partito (a me erano piaciuti molto anche i saggi di respiro più corto ( Pavese ecc.) raccolti ne "Le passioni di un decennio".
Il libriccino in questione mette in luce, se ricordo bene, le eccessive inquietudini di Gramsci. Se vuoi essere più preciso e spiegare
cosa non ti ha convinto del testo, potremmo serenamente discuterne.
[radek] 6 anni fa
Ho appena finito di leggere "Gramsci in carcere e il partito" di paolo Spriano: non mi è piaciuto molto. Che ne pensate?
Roberto Saranga 6 anni fa
Sono riuscito a leggere tutto il commento.

Per ora sono partito con le "Lettere dal carcere" nell'edizione Einaudi.

Poi ho aggiunto vari libri alla lista dei desideri, vedrò come muovermi.

Ti ringrazio infinitamente.

Saluti,
classe
Classe Tumblr 7 anni fa
Dimenticavo, esistono alcune raccolte realizzate per mettere in luce alcuni temi specifici della riflessione gramasciana.


http://www.anobii.com/books/La_questione_meridionale/9788835956891/016ae3e0aa569665b2/

http://www.anobii.com/books/Scritti_di_economia_politica/9788833908335/019d174b44bcef3a97/

http://www.anobii.com/books/Il_Vaticano_e_lItalia/9788835957447/017d20cdb01387b0cb/

Tra le biografie, visto che non ami le mediazioni

http://www.anobii.com/books/Vita_attraverso_le_lettere/9788806134716/01bad3d11fe1f5a648/

Inoltre esistono alcuni saggi di storia orale e di raccolta di testimonianze di chi gramsci l'ha conosciuto di persona

ad esempio le oramai introvabili (se non in qualche biblioteca)
Gramsci raccontato : testimonianze raccolte da Cesare Bermani, Gianni Bosio
e Mimma Paulescu Quercioli
(che conteneva una audiocassetta)
e

Gramsci vivo : nelle testimonianze dei suoi contemporanei (pubblicato da feltrinelli nel 77)

Per una introduzione alla vita, al pensiero e alla lettura delle opere di gramsci, ti segnalo alcui volumi che ritengo utili

http://www.anobii.com/books/Gramsci/9788840010458/01f43e9a7bc96aec6f/

http://www.anobii.com/books/Antonio_Gramsci_1891-1937/9788838920622/01783e896cb9364757/

http://www.anobii.com/books/Con_Gramsci/9788835943372/017acffd2d58c886cd/'>http://www.anobii.com/books/Con_Gramsci/9788835943372/017acffd2d58c886cd/

http://www.anobii.com/books/Con_Gramsci/9788835943372/017acffd2d58c886cd/'>http://www.anobii.com/books/Con_Gramsci/9788835943372/017acffd2d58c886cd/

Sulla questione della lettera del '26 al comintern e della diatriba con Togliatti

http://www.anobii.com/books/Gramsci_a_Roma,_Togliatti_a_Mosca:_span_classsubtitleIl_carteggio_del_1926span/9788806144821/016b6ee93ca5f62442/


Sul dibatito gramsciano in italia e nel mondo

http://www.anobii.com/books/Gramsci_in_Europa_e_in_America/9788842045854/01aef4cb3710784927/

http://www.anobii.com/books/Gramsci_conteso:_span_classsubtitleStoria_di_un_dibattito_1922-1996span/9788835941491/01116ef2776d849525/

Infine sui quaderni

Giuseppe Vacca
Appuntamenti con Gramsci
Introduzione allo studio dei "Quaderni del carcere"

http://www.anobii.com/books/Quaderno_22:_span_classsubtitleAmericanismo_e_fordismospan/9788806390167/01edfc599b55954d40/

http://www.anobii.com/books/Le_parole_di_Gramsci:_span_classsubtitlePer_un_lessico_dei_Quaderni_del_carcerespan/9788843028535/017cf03fedf23813d9/

http://www.anobii.com/books/Gramsci_storico:_span_classsubtitleUna_lettura_dei_%C2%ABQuaderni_del_carcere%C2%BBspan/9788842068549/01aba222649395b1fe/

Mi fermo qui ma ci sono tanti filoni di studio del pensiero di gramsci e del suo influsso come qullo che parte dal saggio sulla questione meridionale passa per Edward Said e la sua analisi della questione israelo-palestinese e arriva alla "critica della ragione post-coloniale" della Spivak

Insomma che dire?
benvenuto nel mondo di gramsci e buone letture!
Alfagamma71 7 anni fa
scusa ho cancellato un posto contenente un informazione errata
Alfagamma71 7 anni fa
Ah, qui puoi trovare alcuni testi gramsciani da scaricare liberamente

http://www.liberliber.it/biblioteca/g/gramsci/
Alfagamma71 7 anni fa
La risposta non è semplice, perchè Gramsci non ha mai scritto un opera nel senso "classico" del termine, ciononostante le sue opere sono diventate dei classici.
Gli scirtti di gramsci si dividono in due fasi.
Gli scritti pre-carcerari e quelli del carcere
Prima dell'ottobre del '26 data del suo arresto, Gramsci scrisse sostanzialmente articoli di giornale nel fuoco della lotta politica e della battaglia culturale di quegli anni di cui esistono numerose raccolte antologiche, e alcuni documenti politici molto importanti: in particolare le tesi per il "congresso di Lione", il 3° congresso, che il P.C.d'I tenne in clandestinità in Francia nel gennaio del 26, e poi il saggio "sulla questione meridionale". Prima di essere arrestato gramsci scrive a nome dell'esecutivo del PCI una lettera importantissima contro le divisioni del PCUS tra Stalin e Trotskji. Dopo l'arresto (ottobre 26) di Gramsci ci restano le Lettere dal carcere e i Quaderni dal carcere, che possono essere considerati non un opera vera e propria ma un cantiere, la cosiddetta "officina gramsciana". In essi gramsci scriveva delle note, che poi, magari a distanza di mesi ritrascriveva e modificava.
I quaderni non stati trafugati e in modo periglioso arrivarono nelle mani di Togliatti. Da li comincia la storia delle diverse edizioni successive dei quaderni in cui le note di gramsci sono state pubblicate in modo più o meno completo, e organizzate secondo criteri complessi che tenevano insieme questioni filologiche e politiche.

Ti chiedi: da dove cominciare?
Per parte mia ti rispondo
1) Da una buona antologia dei suoi scritti, Ce n'è una vecchia che forse trovi in qualche biblioteca che si chiama "2000 pagine di gramsci" http://www.anobii.com/books/2000_pagine_di_Gramsci/0195a8bc6922bf522d/
l'altra più recente dal titolo
"Piove, governo ladro!
Satire e polemiche sul costume degli italiani"

2) e dalle "Lettere dal carcere" possibilmente nell'edicione curata da Antonio A. Santucci per Sellerio, la cui pubblicazione fu sospesa per motivi di dirittti d'autore, altrimenti nella più recente edizione di einaudi.
(ilproblema delle lettere è che nel tempo ne sono state trovate di inedite, e quindi un edizione vecchia potrebbe non contenerne alcuni)

Mi permetto però di di sottolineare come nel caso di Gramsci proprio perchè lui non ha mai scritto "opere" compiute non si può prescindere dal alcune opere biografiche, di lettura e intepretazione, o anche che raccontano la storia di come Gramsci sia stato recepito nel dibattito politico e culturale in italia e all'estero, o anche che raccontano la storia delle edizioni delle opere gramsciane con i problemi politici e filologici che presentavano. Spero di esserti stato d'aituo in qualche modo


Alfagamma71 7 anni fa
Buonasera a tutti.

Quali sono le migliori opere per avvicinarsi al pensiero di Gramsci?

Sono ovviamente interessato più ai suoi scritti che a biografi/interpetratori/critici del pensiero.

Grazie,
classe
Classe Tumblr 7 anni fa