Concorso letterario... la parola ai lettori!

DISCUSSIONE | 11 Interventi | Creata da Laja |
Ultimo aggiornamento: 06 settembre 2013 | Iniziata: 14 aprile 2012
Laja Laja ha scritto: Anche quest'anno pensorosa.it ha indetto un concorso letterario aperto a tutti, con il tema "cenerentola con o senza principe". Hanno partecipato 30 racconti...

ora è il momento di votare e scegliere fra questi 30 racconti i 20 più belli che passeranno la selezione della giuria popolare e saranno valutati dalla casa editrice edigiò per la pubblicazione di un'antologia.

Potete votare anche voi!
Si può votare ogni 72 ore fino al 7 maggio!

http://www.pensorosa.it/libri/votazione-cenerentola-con-o-senza-principe.html
Attenzione: Per partecipare devi prima iscriverti al gruppo. Per iscriverti clicca qui.
Un concorso molto interessante per essere letti e valutati gratuitamente da vari lettori è IoScrittore, indetto da Mauri Spagnol. Ora hanno aperto anche una sorta di blog: http://www.ioscrittore.it/doc/68373/IOSCRITTORE/a-volte-le-critiche-possono-essere-utili-sul-blog-di-ioscrittore-aperta-la-caccia-al-clich.htm?utm_source=newsletter&utm_medium=mail&utm_content=caccia-al-cliche&utm_campaign=editor20
In un certo senso ci fanno concorrenza, ma mi pare giusto segnalarli!
Carlo Menzinger 4 anni fa
pochi giorni ancora alla scadenza!!!
Forza con i voti!

http://www.pensorosa.it/libri/votazione-cenerentola-con-o-senza-principe.html
Laja 5 anni fa
Ma guarda non ho dubbi che tu non ci guadagni nulla.

E' però un metodo che non posso sottoscrivere, io solo io e fortissimamente io sia chiaro, se agli autori va bene così per carità.

Mettere però, anche se anonimamente e in quota parte, il mio "imprimatur" su un racconto di cui posso leggere solo 20 righe mi sembra poco corretto verso i futuri lettori ed acquirenti del libro.

Per quanto riguarda il lato editore mi sembra anche poco corretto, pubblicità ingannevole per chiarire, perché in realtà i racconti NON sono stati scelti ma solo gli incipit lo sono.

ciao
Giochidiguerra 5 anni fa
sono punti di vista.

personalmente trovo che con venti righe io lettrice possa farmi perfettamente l'idea di cosa mi piacerebbe continuare a leggere e cosa no. un po' come quando prima di comprare un libro leggo l'incipit. Poi può succedere che l'incipit sia pessimo ma il libro valga la pena, o l'incipit sia studiato a tavolino per sbalordire il lettore, ma il libro sia un capolavoro incompreso.

comunque a dovere di cronaca, io non prendo una lira da questo concorso, ne io ne il sito che l'ha organizzato, forse l'unica a guadagnarci sarà la casa editrice.

E considerando che c'è sempre il tram tram degli amici a votare, non ci sarebbe neanche bisogno del mio impegno a pubblicizzare il concorso, ma visto che credo negli esordienti mi piacerebbe se qualche estratto che a "Colpo d'occhio" vale, venga votato da chi come te o come molti anobiiani non ha interessi di "amicizia" ma valuti (per quello che è possibile) oggettivamente il lavoro degli scrittori.

Ovviamente non stai valutando l'opera completa, ma con il tuo click stai dicendo all'autore... mi piacerebbe continuare a leggere il tuo racconto, il tuo incipit (estratto) mi piace, mi incuriosisce.

Per ultimi aggiungo che da bando di concorso l'estratto pubblicato è stato scelto e segnalato dagli autori stessi, e la parte che l'autore crede che sia più interessante o bella della sua opera...
Laja 5 anni fa
>si può leggere solo l'estratto, ovviamente e tale dovrebbe >bastare per farti un'idea dello stile e della storia più o meno

Per votare seriamente direi proprio di no. Sempre IMHO ovviamente.

>se pubbicassimo online tutto il racconto, che senso avrebbe >pubblicare in cartaceo un'antologia di racconti?

Se la cosa si fa per soldi evidentemente hai ragione ma allora scegliete voi/loro (coloro che indicono il concorso) chi vince e pubblicate in pace il volume.

Se volete mettere la pecetta "scelti da voi" dovreste per prima cosa darcene la possibilità e poi accettare anche i rischi che qualcuno copi, in fondo un imprenditore imprende e quindi rischia altrimenti tanto vale prendere un contributo dallo stato e campare felici.

Trovo strano, per come ragiono io, volere il vantaggio "scelto da voi" senza il rischio "mi copiano" ma sarò io che sono strano.

Comunque sia non posso votare 20 righe di un racconto non sarebbe serio.

Non vorrei ingannare un lettore (direi acquirente che forse è la cosa che all'editore interessa maggiormente) facendogli credere che compra un volume in cui io (ed altri) hanno giudicato un racconto interamente e l'hanno votato come "migliore".

Ciao.
Giochidiguerra 5 anni fa
si può leggere solo l'estratto, ovviamente e tale dovrebbe bastare per farti un'idea dello stile e della storia più o meno. se pubbicassimo online tutto il racconto, che senso avrebbe pubblicare in cartaceo un'antologia di racconti?

comunque io sto votando in base agli estratti e ce ne sono alcuni che davvero mi hanno incuriosita
Laja 5 anni fa
Ma come faccio a votare un racconto se me ne fate leggere meno di 20 righe ? Mah ... chiaro che sono tentato di votare l'amico dell'amico.
Giochidiguerra 5 anni fa
lo spero! per questo sto cercando di fare pubblicità fra i lettori, per cercare di arginare il classico sistema del "amici... votate il mio!" ed ecco una valanga di voti senza neanche aver letto gli stralci!
Laja 5 anni fa
Che vinca il migliore!
Carlo Menzinger 5 anni fa
Anche quest'anno pensorosa.it ha indetto un concorso letterario aperto a tutti, con il tema "cenerentola con o senza principe". Hanno partecipato 30 racconti...

ora è il momento di votare e scegliere fra questi 30 racconti i 20 più belli che passeranno la selezione della giuria popolare e saranno valutati dalla casa editrice edigiò per la pubblicazione di un'antologia.

Potete votare anche voi!
Si può votare ogni 72 ore fino al 7 maggio!

http://www.pensorosa.it/libri/votazione-cenerentola-con-o-senza-principe.html
Laja 5 anni fa