Io Scrittore (Mauri Spagnol) - concorso per far valutare i testi dai lettori

DISCUSSIONE | 5 Interventi | Creata da Carlo Menzinger |
Ultimo aggiornamento: 09 settembre 2013 | Iniziata: 06 settembre 2013
Carlo Menzinger Carlo Menzinger ha scritto: Un concorso molto interessante per essere letti e valutati gratuitamente da vari lettori è IoScrittore, indetto da Mauri Spagnol.
http://www.ioscrittore.it/presentazione

Ora hanno aperto anche una sorta di blog: http://www.ioscrittore.it/doc/68373/IOSCRITTORE/a-volte
In un certo senso ci fanno concorrenza, ma mi pare giusto segnalarli!
Funziona molto bene. Il web-editing per La Bambina dei Sogni l'ho iniziato lì.
I lettori commentano anonimamente per cui sono molto più liberi e sinceri che in un sito di scrittura (anche se nascosti da un nickname). Certo il loro scopo non è migliorare il vostro libro come si prova a fare in questo Gruppo, ma valutarlo per un'eventuale pubblicazione.
Dato che i lettori sono anche scrittori in gara, spesso non sono teneri, ma è proprio questo che rende l'esperienza di grande utilità.
Oltretutto ogni autore è tenuto a leggere vari testi e valutarli e anche questo è un ottimo esercizio.
Attenzione: Per partecipare devi prima iscriverti al gruppo. Per iscriverti clicca qui.
Sulla qualità del risultato del torneo non mi pronuncio. Come nella maggior parte dei sistemi di selezione/ concorso, c'è sempre qualche distorsione.
Qui il grosso dei testi viene "bruciato" leggendo l'incipit. Se questo non funziona, ma il resto è splendido, conta poco: il romanzo è fuori.
C'è poi l'altro aspetto strano: i giudici sono anche concorrenti. potrebbe esserci una tendenza ad affossare (cosa però che personalmente non ho verificato).
C'è poi la fretta, magari, di alcuni lettori, che dovendo "smazzare" in breve tempo vari testi, soprattutto nella seconda fase in cui si legge tutto, potrebbero essere tentati di fare letture "veloci e superficiali". Nel mio caso, ho comunque riscontrato dai commenti ricevuti una discreta conoscenza del testo da parte dei lettori. Insomma, non è una giuria molto professionale (quanti lettori sono esperti di valutazione di testi? La maggior parte non sono neppure buoni scrittori!). C'è anche la componente fortuna: se scrivi un fantasy, per esempio, e il tuo brano viene dato a un gruppo con una buona percentuale di gente che non ama il genere, sarà di certo bruciato.

Suggerisco però il concorso come modo per essere letti anonimamente, da gente che non ha nulla a che fare con noi, sperando, ovviamente, di arrivare (come è capitato a me) almeno alla seconda fase in cui viene letto l'intero libro.

Capisco e apprezzo lettori sinceri come te, ma, lo sai anche tu, sei una rarità, come lo sono la maggior parte dei membri di questo Gruppo.
Carlo Menzinger 4 anni fa
Forse hai ragione, Carlo ma quando uno affossa e un altro esalta mi riesce difficile comprendere chi ha ragione o se entrambi hanno torto. Pare che abbiano letto due cose diverse e non il medesimo romanzo.
Forse è una mia distorsione mentale ma non riesco a lisciare il pelo di un altro solamente perché ha usato delle belle parole verso di me. Se mi piace lo dico senza riserve, se non mi piace pure e motivo i giudizi, che possono piacere oppure no. Questo in anonimo oppure no. Qualche autore ha apprezzato questo mio modo di commentare, altri no.
Comunque in quel torneo qualcosa non torna. Delle emerite ciofeche passano, altre più meritevoli no.
Newwhitebear 4 anni fa
Non sono commenti specifici, ma essendo anonimi riescono a essere abbastanza sinceri/ cattivi e questo aiuta molto più di un classico commento su un sito di scrittura, dove ci si liscia il pelo vicendevolmente.
Carlo Menzinger 4 anni fa
Personalmente non ne ho tratto nessun giovamento. Perchè comment di 10 righe non possono aiutare. A volte ho ricevuto l'impressione che non abbiano letto nulla.
L'unica cosa feroce era le parole al limite dell'offesa.
Il blog citato è interessante perché fornisce alcuni elementi usati per giudicare. Su molti sono d'accordo.
Newwhitebear 4 anni fa
Un concorso molto interessante per essere letti e valutati gratuitamente da vari lettori è IoScrittore, indetto da Mauri Spagnol.
http://www.ioscrittore.it/presentazione

Ora hanno aperto anche una sorta di blog: http://www.ioscrittore.it/doc/68373/IOSCRITTORE/a-volte
In un certo senso ci fanno concorrenza, ma mi pare giusto segnalarli!
Funziona molto bene. Il web-editing per La Bambina dei Sogni l'ho iniziato lì.
I lettori commentano anonimamente per cui sono molto più liberi e sinceri che in un sito di scrittura (anche se nascosti da un nickname). Certo il loro scopo non è migliorare il vostro libro come si prova a fare in questo Gruppo, ma valutarlo per un'eventuale pubblicazione.
Dato che i lettori sono anche scrittori in gara, spesso non sono teneri, ma è proprio questo che rende l'esperienza di grande utilità.
Oltretutto ogni autore è tenuto a leggere vari testi e valutarli e anche questo è un ottimo esercizio.
Carlo Menzinger 4 anni fa