Le traduzioni di Diana Wynne Jones

DISCUSSIONE | 1 Intervento | Creata da Sarah |
Ultimo aggiornamento: 07 ottobre 2017 | Iniziata: 07 ottobre 2017
Sarah Sarah ha scritto: C'è una cosa che mi domando. Diana Wynne Jones ha scritto così tanti libri che ho perso il conto vedendo la lista su internet, ma in Italia ne sono stati tradotti soltanto dodici; per di più il ciclo di Chrestomanci non è completo nella versioe italiana. Mancano due volumi da tradurre Mixed magics e The Pinhoe Egg.
L'ultimo che è stato tradotto è arrivato proprio quest'anno, "Earwig e la strega" che è ha il copyright proprio nell'anno della morte della Jones; quando ho visto quella data mi sono sentita un pò triste, anche perchè lei non era poi così vecchia, non era arrivata neanche agli ottant'anni.
Quindi ho preso un decisione; se non traducono loro gli ultimi due libri su Chrestomanci lo farò io. Anzi, se qualcuno di voi altri fan conosce l'inglese potrebbe provarci anche lui. è uno dei principi del far succedere le cose. Sarebbe un peccato se chi non conosce l'inglese non leggesse quelle storie.
Ho letto Mixed magics, in lingua originale, e sono a pagina 103 nella sua traduzione. Sono quattro racconti brevi, più assurdi che mai, di cui forse il quarto mi era sembrato un pò illogico.
Pensate, la kappalab della Jones ha tradotto i libri su Howl, Fuoco e cicuta e La città del tempo, mentre la salani ha pensato al Ciclo di Chrestomanci, alla Congiura di Merlino e infine ad earwig e la straga.
Dei libri che meriterebbero di arrivare in Italia secondo me sarebbero "Guide to fantasyland", "Enchanted glass" e "Ogre in the house", anzi sto cercando di procurarmeli dall'Inghilterra.
Ma il mio preferito di quelli che ci sono adesso in Italia è La congiura di merlino, di cui il personaggio che mi piace di più è il piccolo Amos, detto Grundo, che è sbeffeggiato da sua madre e da sua sorella, e sta vicino a Roddy ( la protagonista) in tutto che sembra avere verso di lui un atteggiamento molto materno; il classico ideale del genietto incompreso.
Magari io avessi idee tanto "assurde ma logiche" come la Jones, una credo di averla avuta, ma non si sa mai come la giudicheranno gli altri.

Da Sarah. T
Attenzione: Per partecipare devi prima iscriverti al gruppo. Per iscriverti clicca qui.
C'è una cosa che mi domando. Diana Wynne Jones ha scritto così tanti libri che ho perso il conto vedendo la lista su internet, ma in Italia ne sono stati tradotti soltanto dodici; per di più il ciclo di Chrestomanci non è completo nella versioe italiana. Mancano due volumi da tradurre Mixed magics e The Pinhoe Egg.
L'ultimo che è stato tradotto è arrivato proprio quest'anno, "Earwig e la strega" che è ha il copyright proprio nell'anno della morte della Jones; quando ho visto quella data mi sono sentita un pò triste, anche perchè lei non era poi così vecchia, non era arrivata neanche agli ottant'anni.
Quindi ho preso un decisione; se non traducono loro gli ultimi due libri su Chrestomanci lo farò io. Anzi, se qualcuno di voi altri fan conosce l'inglese potrebbe provarci anche lui. è uno dei principi del far succedere le cose. Sarebbe un peccato se chi non conosce l'inglese non leggesse quelle storie.
Ho letto Mixed magics, in lingua originale, e sono a pagina 103 nella sua traduzione. Sono quattro racconti brevi, più assurdi che mai, di cui forse il quarto mi era sembrato un pò illogico.
Pensate, la kappalab della Jones ha tradotto i libri su Howl, Fuoco e cicuta e La città del tempo, mentre la salani ha pensato al Ciclo di Chrestomanci, alla Congiura di Merlino e infine ad earwig e la straga.
Dei libri che meriterebbero di arrivare in Italia secondo me sarebbero "Guide to fantasyland", "Enchanted glass" e "Ogre in the house", anzi sto cercando di procurarmeli dall'Inghilterra.
Ma il mio preferito di quelli che ci sono adesso in Italia è La congiura di merlino, di cui il personaggio che mi piace di più è il piccolo Amos, detto Grundo, che è sbeffeggiato da sua madre e da sua sorella, e sta vicino a Roddy ( la protagonista) in tutto che sembra avere verso di lui un atteggiamento molto materno; il classico ideale del genietto incompreso.
Magari io avessi idee tanto "assurde ma logiche" come la Jones, una credo di averla avuta, ma non si sa mai come la giudicheranno gli altri.

Da Sarah. T
Sarah 1 settimana fa