Letture di novembre

DISCUSSIONE | 136 Interventi | Creata da Bambu |
Ultimo aggiornamento: 02 dicembre 2017 | Iniziata: 04 novembre 2017
Bambu Bambu ha scritto: Novembre.
Tappeti di foglie.
Panchine gia' spoglie.
Cerco quel @filo
Che c'era a settembre.
I ginko ormai gialli
Sembran chiome di galli.
Chissa' quel @filo d'erba
Verde e sottile....
Dove e' andato a finire?
Attenzione: Per partecipare devi prima iscriverti al gruppo. Per iscriverti clicca qui.
Si... beh in effetti ho dimenticato di sottolineare che non solo a Nuoro o in Barbagia ma nella civiltà Sarda tutta chi comanda è la Matriarca, donna forte, arcaica, potente alla quale nessuno può opporsi meno che mai il balente ;-)
Penelope48 2 settimane fa
@Bambu: ormai anche tu temi le mie reazioni da spoilerofoba? :D

Una precisazione: la balentìa non deve far pensare che la società nuorese (e barbaricina in generale) sia maschilista o patriarcale... forse giusto in superficie...
Marvivio 2 settimane fa
Nel libro sicuramente c'e' una prevalenza dell'elemento maschile....le donne sono relegate in casa, in attesa di qualcuno che se le sposi, possibilmente da fuori dato che i nuoresi sembrano restii a farlo.
Ovviamente, dall'ombra in cui sono relegate, spiccano alcune figure femminili.
Visto che @Marvivio intende leggere non commento oltre ☺
Bambu 2 settimane fa
Balente = virile, maschio, forte, coraggioso.
Letterale: valente inteso come uomo di valore
Penelope48 2 settimane fa
@Pen: vorrei il significato di balente. Ho cercato con google, ma mi compaiono significati diametralmente opposti...
Sere Mo 2 settimane fa
Nuoro non è brutta è arcaica, pastorale e balente, in sintesi 'na schifezza proprio!!
Penelope48 2 settimane fa
Reduce dalla trasferta a Nuoro, confermo: Nuoro è proprio brutta :D
Detto ciò, ho deciso di chiedere "Il giorno del giudizio" a Babbo Natale :)
Marvivio 2 settimane fa
Il giorno del giudizio di Salvatore Satta. Chi e' la voce narrante che si aggira tra i vivi come se fossero morti e tra i morti come se fossero vivi? E' qualcuno che e' sempre esistito e sempre esistera' o e' uno degli abitanti di questa dannatissima Nuoro, citta' senza un passato, senza bellezza, senza dignita'? Eppure, quella che sembra essere la citta' piu' brutta di Sardegna offre uno spaccato d'Italia e di umanita' pressoche' universale.
Satta, professore di diritto, ha scritto un libro che per alcuni versi richiama La Storia di Elsa Morante e ha poco da invidiare, anzi, a quel capolavoro. Mezza stellina in meno perche'....Satta si e' stancato ed ha affrettato un po' troppo il finale. Per il resto, ottima lettura per chiudere il mese.
Bambu 2 settimane fa
Il libro "La scelta di Edith" di E. Eva Eger merita. Sono circa a metà. Scrivo qui tra panni piegati, lavatrice.... " a morsi" o a salti, si può dire? Spero di si.
Non è una lettura vorace, è un libro sul dolore, dentro il dolore per rinascere. Si rinasce da un campo si concentramento, si rinasce ogni volta che ci si sente imprigionati e troviamo la via per aprire la porta ( questo afferma il retro di copertina).
filo d'erba 2 settimane fa
@Superfilo92 mi è piaciuto tanto. Mi ha commosso molto il viaggio del Milite Ignoto .
Anche io avrei voluto qualche cosa in più per Hettie e Ed, straziante la storia di Ada che comunque riesce a trovare pace, mentre Evelyn mi ha lasciato un po' così, mi piace pensare che possa fare da punto d'incontro tra Hettie ed Ed, magari al Palais.
Federica 3 settimane fa
Che bello Federica, anche tu hai letto "Giorni sospesi". Cosa ne pensi ti è piaciuto? A me ha preso, soprattutto la storia di Hettie ed Ed, anche se deludente alla fine e quella di Ada.
Superfilo92 3 settimane fa
@Alessandro Il servizio biblioteche online. Al progetto partecipano biblioteche pubbliche in Italia e all'estero. Se sei un utente registrato di una biblioteca fisica partecipante, puoi richiedere un account MLOL gratuito. La mia biblioteca mi da' diritto a 4 prestiti al mese. Ogni prestito scade dopo 14gg....Il numero dei prestiti mensili varia da biblioteca a biblioteca.
Bambu 3 settimane fa
Novembre è stato un bel mese. Ho finito il secondo romanzo della saga dei Cazalet, iniziato a fine Ottobre ("il tempo dell'attesa"), poi è stata la volta di "Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop" che mi ha emozionata molto anche perché non avendo visto il film non sapevo cosa aspettarmi. L'ultimo libro che ho finito è stato "I giorni sospesi", 5 giorni nella vita di 3 donne nella Londra del 1920 alle prese con le perdite della guerra. Ora ho iniziato "Il diario perduto di Maria Antonietta" ma non mi prende molto.
Federica 3 settimane fa
@Bambu Cos’è MLOL?
Alessandro Crisanti 3 settimane fa
@Ake: dici forse a noi? :P
Come ormai sanno anche i muri, io sostengo che non esistono libri che devono essere letti; tuttavia, in questo caso io stessa considero una grave mancanza non aver ancora letto "Il giorno del giudizio" ... potrei chiederlo a Babbo Natale! :D
Marvivio 3 settimane fa
Finito la delicata e dolce storia di commiato dagli affetti e dalle cose di “La luce della sera” di Edna O’Brien, inizio oggi

“L’eredità di Leonardo” di Stefan Klein
Penelope48 3 settimane fa
@Plotz*: " vivo da sola e mi mantengo da sola" e ti sembra poco??? Dai che determinata e forte come sei in breve tempo sarà tutto ok!!!
Penelope48 3 settimane fa
@Alessandro ho prenotato anche io su MLOL Ballando nel Buio e spero mi dia piu' soddisfazione di Una moglie perfetta. Ma chissa' quando si libera, c'era una coda infinita!
@Ake pazienta un po' e ti faro' avere il mio commento integrale, molto volentieri☺
Bambu 3 settimane fa
@Bambu: leggo solo ora, colpevolmente, il tuo commento su “Una moglie perfetta”.
Anch’io ho amato profondamente la trilogia del male di Costantini. “Una moglie perfetta” non parte benissimo (sopratutto non mi piace la parte di Nanni, un personaggio troppo semplice per Costantini). La seconda metà del libro viaggia molto bene comunque, e recupera :)
Alessandro Crisanti 3 settimane fa
Grazie a tutti! In Scozia alti bassi, sono tre mesi che sono via e non mancano i tempi duri. Purtroppo al momento sono incastrata tra due lavori estremamente flessibili, uno che mi piace (modella d'arte) e l'altro no (cameriera) quindi vivo una routine assurda dove mangio negli orari più impensabili e passo metà del tempo sui bus(es) dato che vivo assai lontana dal centro. Però per la prima volta in vita mia vivo da sola e mi mantengo da sola, quindi è un buon inizio, anche se non so cosa fare di me nel futuro, ma aspetto di perfezionare l'inglese prima di decidere...
Intanto oggi ho finito Purity e attacco Libra di DeLillo!
Plotz* 3 settimane fa
@ Bambu

Voglio riempirmi di parole... di storie che mi facciano percepire l'umano sentire....la rima è casualmente involuta.


Ho appena iniziato a leggere " La scelta di Edith" di Edith Eva Eger. L'argomento non è leggero...mi piace com'è scritto. La storia vera è quella di una psicologa sopravvissuta ai lager che aiuta altre persone con il suo.lavoro. Ci sono libri che entrano come un raggio.di.luce nella nostra vita. Mi auguro che questo.lo sia.
filo d'erba 3 settimane fa
Saltando qua e là ho scoperto che qualcuno ancora non aveva o non ha letto "Il giorno del giudizio" di Salvatore Satta. Mi meraviglia, (soprattutto la parte sarda), perché è un VERO CAPOLAVORO.
Amerei avere, appena finito, una valutazione da parte di Bambu (ché lo sta leggendo). Grazie.
AkeBagheera 3 settimane fa
Finito “Una moglie perfetta” di Roberto Costantini (5*).
Inizio, dello stesso autore, l’ultimo libro per ora da lui scritto “Ballando nel buio”.

Amo Costantini :)
Alessandro Crisanti 3 settimane fa
@filo hai messo il turbo! Stai leggendo tantissimo ☺
Ciao @Plotz, ben tornata fra di noi, spero che non sia solo toccata e fuga!
Bambu 3 settimane fa
@Plotz: bentornata!!! Come ti capisco, io sono una felice proprietaria di un kindle da ben quattro anni ormai e non posso più farne a meno, troppo comodo, troppo economico con le offerte a 0,99 cent!!!
Penelope48 3 settimane fa
Ho finito di.leggere di corsa " Il tempo di Blanca" della Serrano. "Ni"... Di corsa perché volevo terminarlo in fretta, capendo dove andava a parare con la sua storia, per non troncarlo. Mi è piaciuto il modo di scrivere decisamente meno la storia o meglio come l'ha narrata. Ho fatto un tentativo di riconciliarmi con gli scrittori sudamericani...fallito. Non mi piacciono Oggi spero arrivi in biblioteca ( se molto.merita potrei acquistarlo) " La scelta d Edith".
filo d'erba 3 settimane fa
Ciao @Plotz, bentornata! Complimenti per il numero di libri letti!
A parte vento e gelo, come va in Scozia?
Sere Mo 3 settimane fa
Ritrovando un Anobii leggermente più vivibile, rieccomi qua dalla gelida e ventosa Scozia! Dato che l'unico libro cartaceo che mi sono portata dietro è l'ingombrante Recherche proustiana e che il tablet a lungo andare mi affaticava sonno e occhi sono recentemente entrata in possesso di un Kindle di seconda mano del quale già non riesco più a fare meno e che mi accompagna in giro per bus e lavori vari.
Dunque, letture di Novembre: ho iniziato con Notte Fantastica di Stefan Zweig, un autore a cui sono molto affezionata benché in questo volume abbia un po' troppo calcato la mano sulle emozioni e le descrizioni melodrammatiche - sapeste cosa può fare di una banale delusione riguardo un mancato temporale in una giornata afosa... - poi sono passata al brevissimo Il Mio Mortale Nemico di Willa Cather che mi ha invece molto colpita per le sue riflessioni sull'amore. Salto al mio amato Emmanuel Carrère e la sua ultima opera, Propizio è avere dove recarsi, raccolta di articoli di vario genere ben intrisi del suo sguardo personalissimo. Ho poi iniziato e quasi finito Purity di Franzen, che ammetto mi ha tenuto incollata alle sue pagine - digitali - negli ultimi quattro giorni e stasera, dato che dovevo star ferma per lavoro due ore con un libro in mano, sono tornata a Proust e ho finito I Guermantes, che avevo iniziato due mesi fa. Un libro come al solito profondissimo e geniale, ma ho trovato piuttosto faticose le pagine dove Marcel parte per la tangente e descrive l'incredibile effetto provocatogli dai nomi delle antiche famiglie aristocratiche, motivo per cui ho impiegato più di un mese per finire le ultime 200 pagine.
La domanda è cosa leggere dopo...ho un Kindle ben cicciotto al momento e l'imbarazzo della scelta.
Plotz* 3 settimane fa
@filo: :-D
Penelope48 3 settimane fa
@Marvivio non sono molto avanti nella lettura ma devo dire che e' scritto molto bene. Ed e' cosi ironico nei confronti dei conterranei! Qualche sorriso lo strappa proprio. Finora una bella scoperta.
Bambu 3 settimane fa