Ängeln på sjunde trappsteget

By

Förlag: Albert Bonniers förlag

4.3
(5467)

Language: Svenska | Number of Pages: 456 | Format: Others | På andra språk: (andra språk) English , Chi traditional , Spanish , Chi simplified , Italian , German , French , Turkish , Dutch , Portuguese

Isbn-10: 9134520368 | Isbn-13: 9789134520363 | Publish date: 

Category: Biography , Fiction & Literature , History

Do you like Ängeln på sjunde trappsteget ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Bokbeskrivning
''När jag ser tillbaka på min barndom förundrar det mig att jag klarade mig igenom den med livet i behåll. Det var naturligtvis en eländig barndom: en lycklig barndom är knappast värd något intresse. Värre än en normal eländig barndom är den irländska eländiga barndomen, och än värre är den eländiga irländska katolska barndomen.''Frank McCourt gör här en sensationell debut med en självbiografisk roman om sin irländska barndom. Han föddes 1930 av irländska föräldrar i New York och tillbringade där sina första fyra levnadsår, innan familjen av släkten förpassades tillbaka till Irland och Limerick. Han växer upp i ofattbar fattigdom och misär, men om detta berättar han med en sådan värme och humor att man som läsare blir helt förtrollad och man beundrar denne lille överlevares förmåga att njuta av de lyckliga stunderna i livet.För ''Ängeln på sjunde trappsteget'' belönades Frank McCourt bl a med Pulitzer-priset, National Book Critics Circle Award och de amerikanska bokhandlarnas främsta pris.
Sorting by
  • 4

    lo dico sempre: ogni libro ha il suo momento giusto. questo non lo era per Le ceneri di Angela. all'inizio ho fatto molta fatica e la miseria perenne dei protagonisti mi ha messo un po' di angoscia. i ...fortsätt

    lo dico sempre: ogni libro ha il suo momento giusto. questo non lo era per Le ceneri di Angela. all'inizio ho fatto molta fatica e la miseria perenne dei protagonisti mi ha messo un po' di angoscia. il comportamento del padre non ha aiutato, e no, non vincerà il premio come padre dell'anno.
    la seconda metà è andata via veloce, mi ha fatto anche ridere qui e là. un ottimo libro in finale.

    sagt den 

  • 4

    4+

    Mi manca già Frank! Questa autobiografia tocca il cuore e non si può non affezionarsi ai personaggi. Sono felice di averlo letto e di aver appreso un po'di più sul nostro recente passato, il tutto sen ...fortsätt

    Mi manca già Frank! Questa autobiografia tocca il cuore e non si può non affezionarsi ai personaggi. Sono felice di averlo letto e di aver appreso un po'di più sul nostro recente passato, il tutto senza mai annoiarmi perché l'autore usa il linguaggio parlato di un bambino e poi di un adolescente, ricco di elucubrazioni infantili ma anche di riflessioni profonde sulla famiglia e il benessere. Quanto siamo fortunati noi! Le pagine sono farcite di eventi narrati nei minimi dettagli, forse anche in maniera un po' ripetitiva, ma credo sia voluto. Si corre per le strade di Limerick, ci si sporca con la terra, ci rompiamo le scarpe come Frank e affamati come lupi facciamo di tutto per rubare qualche mela o una bottiglia di latte. La viviamo proprio con lui e la sua famiglia. Facciamo compassione alla gente e suscitiamo il disprezzo della società "alta", crediamo nell'inferno e nel paradiso, soffriamo, amiamo e non abbandoniamo mai la speranza neanche davanti alle disgrazie peggiori. Sarebbe bello prendere esempio da questo insegnamento.

    sagt den 

  • 5

    Lo consiglio a chiunque voglia intraprendere un viaggio nell'Irlanda degli anni 40/50, attraverso una scrittura che non rispecchia i canoni classici della letteratura contemporanea. È Assolutamente o ...fortsätt

    Lo consiglio a chiunque voglia intraprendere un viaggio nell'Irlanda degli anni 40/50, attraverso una scrittura che non rispecchia i canoni classici della letteratura contemporanea. È Assolutamente obbligatorio averlo in libreria.

    sagt den 

  • 5

    "Ripensando alla mia infanzia, mi chiedo come sono riuscito a sopravvivere..."

    Semplicemente geniale! L'autore è riuscito a ritrarre perfettamente la sua poverissima infanzia irlandese con lo sguardo ironico dell'adulto e l' ingenuità del bambino, senza mai scadere in patetismi ...fortsätt

    Semplicemente geniale! L'autore è riuscito a ritrarre perfettamente la sua poverissima infanzia irlandese con lo sguardo ironico dell'adulto e l' ingenuità del bambino, senza mai scadere in patetismi e toni angosciosi. Aiuta anche a capire un po' di più l'Irlanda e i suoi abitanti, la loro storia e la loro cultura, profondamente segnata dalla dominazione inglese e dalla Chiesa Cattolica.

    sagt den 

  • 3

    luci e ombre

    Un libro buono ma non così eccezzionale, ti fa rivivere la povertà estrema degli irlandesi negli anni trenta e quaranta ma lo stile scelto (il punto di vista del bambino) tutto raccontato con ironia e ...fortsätt

    Un libro buono ma non così eccezzionale, ti fa rivivere la povertà estrema degli irlandesi negli anni trenta e quaranta ma lo stile scelto (il punto di vista del bambino) tutto raccontato con ironia e in modo infantile alla lunga mi ha stancato. Comunque vale la pena di leggerlo solo per conoscere un periodo lontanissimo.

    sagt den 

Sorting by
Sorting by
Sorting by