风之影

By

Publisher: 人民文学出版社

4.2
(34407)

Language: 简体中文 | Number of Pages: 488 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) German , English , Chi traditional , Spanish , Italian , Catalan , Dutch , French , Swedish , Polish , Portuguese , Russian , Danish , Finnish , Croatian , Slovenian , Czech , Greek

Isbn-10: 7020058280 | Isbn-13: 9787020058280 | Publish date: 

Translator: 范湲

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like 风之影 ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
      书是镜子,人只能在书里看到自己的内心。   二次世界大战后的巴塞罗那,达涅尔十一岁生日那天,父亲带他前往“遗忘之书墓园”,这是一座专门收罗为世人所遗忘的各种书籍的图书馆。在父亲的怂恿之下,达涅尔挑了一本胡利安·卡拉斯的小说《风之影》,并且深深为之着迷。于是他开始寻找同一作者的其他作品,却惊讶地发现一名自称“谷柏”的畸形男人,正四处寻找卡拉斯的所有著作,并欲将之焚毁殆尽。而达涅尔手中的这本《风之影》很可能是最后一本。原本一场单纯的文学寻根之旅,却意外开启了通往巴塞罗那阴暗过去的恐怖冒险之门。当神秘作者胡利安的轮廓一点一滴浮现时,达涅尔的人生却也逐渐和他产生重叠,若不及早找出真相,他身边的至亲至爱,都会沦为谋杀、魔法与疯狂的牺牲品……   这是一段因追索书中潜藏的灵魂而展开的传奇旅程。在巴塞罗那的光与影中,人性、爱欲、仇恨重重交叠,飘荡如风中的幻影。
Sorting by
  • 3

    tra la favola e la realtà

    A me è piaciuto: leggibile, scorrevole, coinvolgente. Potendo, è bellissimo perdersi nella lettura e risalire alla realtà, per poi entrare in un'indagine, e ritrovarsi in un tenebrarium (?). Va letto ...continue

    A me è piaciuto: leggibile, scorrevole, coinvolgente. Potendo, è bellissimo perdersi nella lettura e risalire alla realtà, per poi entrare in un'indagine, e ritrovarsi in un tenebrarium (?). Va letto assolutamente, meglio se ci si vuole un po' estraniare dal quotidiano.

    said on 

  • 4

    L'ho trovato un po' deludente, nonostante alla fine gli abbia dato un voto medio/alto. Il fatto è che Zafon sa scrivere e mi ha tenuta incollata alle pagine da un certo momento in poi, però non mi ha ...continue

    L'ho trovato un po' deludente, nonostante alla fine gli abbia dato un voto medio/alto. Il fatto è che Zafon sa scrivere e mi ha tenuta incollata alle pagine da un certo momento in poi, però non mi ha convinta del tutto la storia che in parte avevo capito prima della fine. Probabilmente partivo anche con aspettative troppo alte, dato che tutti lo davano per un capolavoro...bah. Per me è stata una piacevole lettura e nulla più.

    said on 

  • 3

    Forse non era il periodo giusto. Bella scrittura, o traduzione?, molto coinvolgente quasi mai noiosa, ma 438 pagine mi sembrano tante per questo romanzo noir, o forse rosa o forse... di tutto un po'. ...continue

    Forse non era il periodo giusto. Bella scrittura, o traduzione?, molto coinvolgente quasi mai noiosa, ma 438 pagine mi sembrano tante per questo romanzo noir, o forse rosa o forse... di tutto un po'. Insomma 4 stelle per coinvolgimento, 2 stelle per contenuti. La media mi porta dare tre stelle a questo romanzo e passare ad altri autori.

    said on 

  • 3

    Dietro questo libro si cela una storia triste, proprio come nella trama stessa. Lo lessi la prima volta a 18 anni, età delle illusioni e dell'ingenuità, e mi innamorai delle atmosfere, delle descrizio ...continue

    Dietro questo libro si cela una storia triste, proprio come nella trama stessa. Lo lessi la prima volta a 18 anni, età delle illusioni e dell'ingenuità, e mi innamorai delle atmosfere, delle descrizioni di Barcellona (in cui ero stata pochi mesi fa)... insomma, mi conquistò talmente che mi spinse a voler studiare spagnolo all'università. Peccato che io odiassi lo spagnolo. Peccato che per questa idea del cazzo entrai in un empasse, da cui uscii dopo qualche anno, prendendo la situazione a due mani e mandando a cacare lo spagnolo e tutto quello che lo riguardava.
    A distanza di 7 anni mi ritorna lo sfizio e rileggo ''L'ombra del vento''.
    Che dire se non: ma davvero ho sprecato anni della mia vita per colpa di sto libro?!
    Scrittura scorrevole, luoghi ben tratteggiati, personaggi caratterizzati sì e no - l'unico che spicca particolarmente è Fermin, trama BOH. Questa trama ha dei momenti altalenanti, a volte le cose hanno senso e altre no, a volte mi chiedevo come facessero certi personaggi a sapere talune cose, poi il colpo di grazia è arrivato col finale completamente a muzzo. Perché Fermin si è dovuto servire di Daniel per arrivare a Julian? Sapeva che era vivo, sapeva che aveva amato Penelope Aldaya, che non era da Nuria, sapeva che esisteva casa Aldaya ed era abbandonata, possibile che non sia riuscito a fare 2+2? Ed era pure ISPETTORE!!
    Morale: non fatevi suggestionare dai libri, non partite alla ricerca di scrittori con situazioni da soap opera argentina alle spalle e soprattutto non iscrivetevi a corsi di spagnolo. Me cago en la leche.

    said on 

  • 5

    Incredibilmente incredibile

    Ho appena terminato la lettura di questo libro e , che dire, mi ha lasciato senza fiato. Già dalle prime pagine intuisci che sarà un romanzo che non ti lascerà scampo, ti risucchierà in esso rubandoti ...continue

    Ho appena terminato la lettura di questo libro e , che dire, mi ha lasciato senza fiato. Già dalle prime pagine intuisci che sarà un romanzo che non ti lascerà scampo, ti risucchierà in esso rubandoti un pezzo della tua anima per sempre.
    Lo consiglio a tutti coloro che sono in cerca di un buon libro e chissà , forse di qualcos'altro...

    said on 

  • 2

    Tanto rumore per nulla. Una scrittura che mi è parsa stilisticamente incerta e dal sapore a tratti dilettantesco, indecisa sul registro da tenere. A livello di trama uno spunto buono (l'idea del cimit ...continue

    Tanto rumore per nulla. Una scrittura che mi è parsa stilisticamente incerta e dal sapore a tratti dilettantesco, indecisa sul registro da tenere. A livello di trama uno spunto buono (l'idea del cimitero dei libri dimenticati) viene relegato per lo più a scenografia di una storiona melodrammatica di rancori familiari, amori e morte, dall'intreccio che si dipana non sempre giustificato dalla logica e dove i buoni sono anche belli e il cattivo è cattivissimo. Un grande mah. Ma capisco le caratteristiche (la storiona di intrighi, l'amore impossibile) che ne hanno fatto un best seller. A me però non ha detto granché e le aspettative, considerato il successo del libro, erano sicuramente superiori.

    said on 

  • 4

    Tetro. Allegro. Malinconico. Spensierato. C'è tutto, e con la decenza di far appena sfiorare tra loro caratteristiche differenti, ne risulta un libro compatto e lineare. Scorre veloce attraversando la ...continue

    Tetro. Allegro. Malinconico. Spensierato. C'è tutto, e con la decenza di far appena sfiorare tra loro caratteristiche differenti, ne risulta un libro compatto e lineare. Scorre veloce attraversando la vita dei personaggi ben descritti ed eterogenei. La storia è davvero bella e a molti piacerà la scelta di farla vagare per Barcellona. Io l'avrei vista di più a Parigi, ma l'autore mica si chiama Carlos Ruiz Zafon per caso. E' bello trovare dei libri che semplicemente ti conquistano con le loro storie fatte di passato e presente.

    said on 

Sorting by
Sorting by