Agnes Browne

By

Publisher: Plume

3.9
(2169)

Language: English | Number of Pages: 174 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Italian , Spanish , Hungarian , Dutch

Isbn-10: 0452281695 | Isbn-13: 9780452281691 | Publish date: 

Also available as: Audio Cassette , Hardcover , eBook , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Do you like Agnes Browne ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A popular Irish comedian chronicles with raw humor and great affection the comic misadventures of a large and lively North Dublin family in the 1960s. A film version, directed by and starring Anjelica Huston, is scheduled for U.S. release this December.
Sorting by
  • 3

    Carino, ma pensavo meglio.

    Avevo tanto sentito parlare di questa serie che quando finalmente mi sono messa a leggere questo libro, forse mi aspettavo un po' troppo.
    È simpatico, si legge bene, ma pensavo a qualcosa di un po' pi ...continue

    Avevo tanto sentito parlare di questa serie che quando finalmente mi sono messa a leggere questo libro, forse mi aspettavo un po' troppo.
    È simpatico, si legge bene, ma pensavo a qualcosa di un po' più profondo.
    Comunque, mi sono divertita a leggere di Agnes e della sua sconclusionata vita. Questa gran lavoratrice, che conosce il suo quartiere come le sue tasche ma, non parlatele di baci alla francese, perché la mandate veramente in crisi. È bella, questa donna, nella sua semplicità. Porta avanti una grande famiglia tutta da sola (sia prima che dopo la morte del marito), accontentandosi delle piccole cose: fumarsi una sigaretta a metà con la sua migliore amica, con cui si fa delle grasse risate (e anche noi!), giocare al bingo, bersi una pinta!
    È bello il modo in cui il suo primogenito, Mark, vuole trasformarsi in un capo famiglia, sperando che "essere l'uomo di casa non significasse anche dover andare a letto con la madre...".
    Si respira un'aria buona, in questo romanzo, perché parla di persone vere, con le loro ingenuità e le loro piccole gioie. Il finale, poi, è singolare e molto tenero: per una serie di sfortunati eventi, Agnes finisce per vedere realizzato il proprio sogno: ballare con Cliff Richard. Un regalo di Natale inatteso quanto improbabile, ma che ci riempie il cuore di speranza: non sia mai che, a volte, le cose belle capitano, quando meno te le aspetti!
    PS. Questo è uno di quei romanzi dall'effetto postumo. Mi spiego: mentre lo leggevo, pensavo: sì, vabbè, niente di che... e, invece, ora che ci ripenso, Agnes mi manca un po'!
    4 stelle su 5

    said on 

  • 4

    I sogni son desideri.....

    Talvolta questo mondo turbolento, tragico, triste e caotico si mette a testa in giù e si ferma di colpo per realizzare i sogni di qualcuno ...

    E sono i sogni di Agnes ad essere realizzati. Agnes è u ...continue

    Talvolta questo mondo turbolento, tragico, triste e caotico si mette a testa in giù e si ferma di colpo per realizzare i sogni di qualcuno ...

    E sono i sogni di Agnes ad essere realizzati. Agnes è una giovane vedova con sette figli a carico e un sogno nel cassetto, un sogno semplice non irrealizzabile, niente che magari possa cambiare la vita ma qualcosa che la possa rendere migliore, se non per sempre, almeno per un momento indimenticabile. Ma non ve lo dico mica eh!?!?
    Una storia che rende il cuore leggero, tra sorrisi e pianto, una bella storia che fa venire il buonumore e la voglia di sognare ancora

    Continua a sognare, Agnes Browne! Per il bene di tutti, continua a sognare1

    said on 

  • 3

    Infilata di raccontini che si fanno romanzo. Senza pretese, simpatico, scorrevole, poteva trasformarsi in un filo di perle. C'erano tutte le possibilità: la commedia, il dolore, la malinconia, il sogn ...continue

    Infilata di raccontini che si fanno romanzo. Senza pretese, simpatico, scorrevole, poteva trasformarsi in un filo di perle. C'erano tutte le possibilità: la commedia, il dolore, la malinconia, il sogno; la storia stessa. Invece il lettore si ritrova in mano una collanina di vetro. Eppure, qualche risata a crepapelle me la sono fatta. Pollice su.

    said on 

  • 3

    Agnes Browne è mamma di 7 figli che rimane vedova molto presto, e da quel momento la sua vita cambia perché ora è libera da quel marito che la picchiava quando non gli andavano bene le giornate, ora è ...continue

    Agnes Browne è mamma di 7 figli che rimane vedova molto presto, e da quel momento la sua vita cambia perché ora è libera da quel marito che la picchiava quando non gli andavano bene le giornate, ora è libera di sognare e godersi la vita nonostante i figli da mantenere e i sacrifici da fare per racimolare un po' di soldi. Una storia molto carina e divertente che ha come protagonista Agnes ma nella quale troviamo tanti altri personaggi fantastici come Marion la sua pazza migliore amica o Mark il figlio maggiore che adesso è l'uomo di casa e fa di tutto per occuparsi di Agnes e dei suoi fratelli. Agnes è la tipica donna proletaria di Dublino, forse non molto istruita ma decisamente simpatica e soprattutto un grado di sognare, si perché questo libro ci insegna tramite lei che talvolta il mondo è turbolento, tragico, triste e caotico ma si può fermare di colpo per realizzare i sogni di qualcuno.
    In se Agnes non mi ha conquistata, simpatica si, ma non è che l'adori, preferisco di gran lunga Marion o Mark infatti non so se leggerò gli altri libri della serie, ma la storia nel complesso mi è piaciuta soprattutto per il messaggio di non smettere mai di sognare nella vita.

    said on 

  • 5

    Terminato di leggere sull'aereo per Dublino, è stato un ottimo svago in preparazione al viaggio irlandese. La protagonista è una donna forte, sarcastica, che vive i problemi quotidiani con grande forz ...continue

    Terminato di leggere sull'aereo per Dublino, è stato un ottimo svago in preparazione al viaggio irlandese. La protagonista è una donna forte, sarcastica, che vive i problemi quotidiani con grande forza d'animo e simpatia. Diventa così facile immedesimarsi nelle situazioni narrate.

    said on 

Sorting by