Al mio giudice

Di

Editore: Rizzoli

3.8
(459)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 236 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8817003786 | Isbn-13: 9788817003780 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Al mio giudice?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Luca Barberis, ricco e stimato esperto di sicurezza informatica, autore di unbrutale omicidio, è fuggito all'estero. Potrebbe scomparire nel nulla ma è unappassionato lettore di Simenon e per questo, emulo del protagonista della"Lettera al mio giudice", dà avvio a uno scambio epistolare con il magistratoche sta conducendo le indagini. Il carteggio scava alla ricerca delle ragioniche hanno fatto di un uomo di successo un reietto costretto a nascondersi.Luca ha infatti ucciso perché così voleva la sua vittima, non aveva altrascelta: ora vuole solo capire in quale rete è caduto. La posizione di Luca sicomplica quando muoiono altre persone e il suo nascondiglio viene scoperto...
Ordina per
  • 3

    Perissinotto vs Simenon

    ...Il mio Luca Barberis è un uomo contemporaneo, un esperto di sicurezza informatica (cosa che il suo dottorino di campagna nemmeno può sapere cosa sia), vive a Milano e grazie alla sua abilità inform ...continua

    ...Il mio Luca Barberis è un uomo contemporaneo, un esperto di sicurezza informatica (cosa che il suo dottorino di campagna nemmeno può sapere cosa sia), vive a Milano e grazie alla sua abilità informatica riesce a ottenere una commessa miliardaria.
    Ma, come si dice, non è tutt'oro quel che luccica, e si ritrova a perdere tutto, anche la propria innocenza, uccidendo l'uomo che ritiene responsabile di questo fallimento.
    E durante la fuga inizia questa corrispondenza con il giudice che ha avuto in carico il suo caso, la dottoressa Giulia Ambrosini, perché vuole spiegare le proprie motivazioni e vuole essere aiutato a capire di più, a comprendere il complotto ordito ai suoi danni...

    Continua su
    http://lucidellabisalta.blogspot.com/2015/09/al-mio-giudice-perissinotto-vs-lettera.html

    ha scritto il 

  • 2

    Quando si parla di hacker, di sicurezza informatica, di memoria flash e di porte USB mi viene l’orticaria. Ma non è stato solo questo a non farmi apprezzare questo libro, è stata una trama esile, bast ...continua

    Quando si parla di hacker, di sicurezza informatica, di memoria flash e di porte USB mi viene l’orticaria. Ma non è stato solo questo a non farmi apprezzare questo libro, è stata una trama esile, basta su fatti eclatanti che colpiscono l’attenzione, un po’ come quei servizi giornalistici, che so, de Le iene, che attirano il pubblico e tutti ne parlano nell’immediato, ma dopo poco tempo nessuno ne parla più. Nel libro accadono diversi fatti di questo tipo: si comincia subito con un omicidio commesso da un informatico, Luca Barberis, da cui prende il via uno scambio di mail, del tutto inverosimile, tra il Barberis, fuggiasco, e la giudice che sta coordinando le indagini su di lui, con le quali il primo vuole spiegare al giudice il perché del suo gesto e la seconda lo ascolta e pare fidarsi di lui finchè non vengono commessi altri omicidi legati al primo; allora la giudice non si fida più, e l’autore introduce storie collaterali di amore e di sesso per sviare l’attenzione del lettore, per fare un bel mix tra computer, sesso ed emozioni che va sempre bene in un romanzo che si rispetti. Alla fine la giudice scoprirà i legami tra finanza, criminalità e informatica che si celano dietro agli omicidi, purtroppo non li ho capiti in modo proprio chiaro (colpa mia sia chiaro, come dicevo sopra quando si parla di criminalità informatica il mio cervello si chiude). La mia preoccupazione era sapere che fine facesse il gattino di Luca, Candide, che ha trovato durante la sua fuga e portato con sé. Preso atto che Candide è stato affidato in buone mani, il romanzo poteva pure finire come è finito: in modo inconcludente.

    ha scritto il 

  • 5

    Un grande romanzo epistolare

    Perissinotto rivisita la classica struttura del romanzo epistolare in chiave moderna utilizzando le e-mail anziché le lettere su carta. Un'idea molto interessante, così come la trama.
    C'è qualche cadu ...continua

    Perissinotto rivisita la classica struttura del romanzo epistolare in chiave moderna utilizzando le e-mail anziché le lettere su carta. Un'idea molto interessante, così come la trama.
    C'è qualche caduta qua e là che rende talora poco verosimile la storia, ma sono peccati più che veniali.
    Un ottimo libro, tra i migliori in assoluto di questo scrittore.

    ha scritto il 

  • 2

    minestrone

    Di tutto un po': dall'informatica alla Milano degli arricchiti agli spettacoli porno. Prolisso, ricco di dettagli insignificanti, e di richiami accattivanti, da Simenon a Brel, da Liala al vento del N ...continua

    Di tutto un po': dall'informatica alla Milano degli arricchiti agli spettacoli porno. Prolisso, ricco di dettagli insignificanti, e di richiami accattivanti, da Simenon a Brel, da Liala al vento del Nord. Sarà che ho un'idiosincrasia per i romanzi epistolari, anche se qui sono email.
    Ma è questo il Perissinotto in lizza per lo strega?

    ha scritto il 

  • 0

    Graditissimo

    Originale e appassionante, e in più epistolare. Forse a causa di esperienze personali e di lettura, la narrativa epistolare ha per me sempre una marcia in più.
    Devo anche dire che alla lettura ho avve ...continua

    Originale e appassionante, e in più epistolare. Forse a causa di esperienze personali e di lettura, la narrativa epistolare ha per me sempre una marcia in più.
    Devo anche dire che alla lettura ho avvertito un qualche sentore d'ingenuità, qualcosa del narratore fresco, scattante, che vuol crescere. Anche questo mi è piaciuto, e mi sono ripromessa di leggere altre sue cose. Dei primi assaggi però non sono rimasta entusiasta, ma ci tornerò sopra, per poi riferire più precisamente anche agli amici

    ha scritto il 

Ordina per