Atlante di geografia umana

Di

Editore: TEA

3.8
(672)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 438 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Tedesco , Turco , Portoghese

Isbn-10: 8850202865 | Isbn-13: 9788850202867 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: Ilide Carmignani

Disponibile anche come: Altri

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Atlante di geografia umana?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Quattro donne alle prese con un atlante geografico a fascicoli. Diversissime tra di loro, per carattere e vissuto, tutte e quattro sono accomunate dall'età, i fatidici e temuti quarant'anni, e le crisi esistenziali in cui sono disperatamente coinvolte. Marisa odia il proprio corpo ed è terrorizzata dall'amore; Rosa, inghiottita da una passione sfortunata, si è buttata alle spalle un matrimonio altrettanto sfortunato; Fran, ritrovatasi con il proprio compagno, sente che le manca qualcosa; Ana naviga nel mare burrascoso di una relazione con un uomo sposato. Mentre il lavoro prende forma, la ricerca di dati si fa ricerca interiore, racconto di vita. E alle pagine dei fascicoli si sostituiscono quelle di cronaca intima.
Ordina per
  • 4

    Bello.

    "Se il giorno delle mie nozze qualcuno mi avesse detto che stavo correndo il rischio di ispirare un'idea così misera di me stessa alla donna che alla fine sarei diventata, sarei morta dal ridere. Ma a ...continua

    "Se il giorno delle mie nozze qualcuno mi avesse detto che stavo correndo il rischio di ispirare un'idea così misera di me stessa alla donna che alla fine sarei diventata, sarei morta dal ridere. Ma allora non avevo ancora iniziato a perdere gli anni. Quando guardavo indietro, li trovavo sempre al loro posto, in bell'ordine, precisi e netti, schierati in fila indiana, come un esercito di soldatini giocattolo, erano tutti lì e prima di compiere ventidue anni ne avevo ventuno, e prima ancora venti, e prima ancora diciannove, era facile come imparare a contare sulle dita. Ora sto per compierne trentasette e cerco di non voltarmi mai indietro, perché non so troppo bene dove siano finiti i miei ultimi dieci anni, non capisco in quale buco ho perso i ventiquattro, per esempio, o dove mi sono spariti i ventisei, o cosa mi è successo quando ne ho compiuti ventinove, ma la verità è che non me li ricordo, non sono cosciente di averli vissuti, è come se il tempo divorasse se stesso, come se ogni giorno che passa mi rubasse un giorno già trascorso, come se gli anni si annullassero fra loro. Ora so che il nemico gioca con le carte segnate, e non posso far nulla per riscattare me stessa da tutti i posti, da tutte le persone, da tutte le mattine e le notti che sono state un errore, ma perlomeno non tento di spremere il mondo per costringerlo a giustificare la mia vita ogni dodici ore. Questa è la misura meschina e desolante in cui il destino si è mostrato nagnanimo con me ..."

    ha scritto il 

  • 2

    Pura forma (y ningún contenido)

    Yo la adoro. A Almudena. Me encanta su forma de escribir. Pero sus personajes son asquerosos. Sexo, sexo y todavía sexo. Una lástima.

    ha scritto il 

  • 4

    La Almudena de ahora me gusta más

    La novela está bien escrita, entretiene y engancha. En eso la autora es un valor seguro. Muy interesantes también las descripciones de determinados sentimientos y procesos emocionales de estas cuatro ...continua

    La novela está bien escrita, entretiene y engancha. En eso la autora es un valor seguro. Muy interesantes también las descripciones de determinados sentimientos y procesos emocionales de estas cuatro mujeres; eso es algo que Almudena Grandes domina. Pero le veo los mismos defectos que a otras novelas suyas más recientes, y algunos otros: entre los primeros, la excesiva idealización de algunas relaciones amorosas; los aires de novela rosa con final feliz; y la aparición siempre de algún personaje masculino "ideal", que muestra sus sentimientos (casi como si hubiera sido educado en un mundo aparte) le resta credibilidad a las historias, que por otra parte son muy realistas, muy pegadas a la existencia de personas normales, con las que una puede sentirse identificada. Entre los defectos que le he encontrado específicamente a este libro está el excesivo parecido entre los estilos narrativos de las diferentes historias. Son cuatro mujeres diferentes, que se conocen y trabajan juntas, sí, pero que son muy distintas en su origen, su estatus, su carácter y su planteamiento de vida. Bien, pues hablan exactamente igual, hasta el punto de que a veces es casi imposible reconocer sobre cuál de ellas trata cada capítulo, cuando se empieza a leerlo. Salvo en el caso de Marisa, que a veces tartamudea cuando habla, e incorpora alguna muletilla de otro personaje, las demás se expresan de manera idéntica; y desde luego cuando piensan, la voz interior de todas es la misma, aunque diga cosas diferentes.
    En resumen, me llega mucho más la Almudena Grandes de los episodios de una guerra interminable. Creo que este camino que ha escogido en sus últimas novelas es más enriquecedor. Aunque por supuesto siempre acaba colando alguna de sus historias amorosas azucaradas.

    ha scritto il 

  • 4

    «Cosa siamo adesso?» tornai a insistere.
    Lui sorrise e mi guardò in modo speciale, con dolcezza, ma anche con una certa segreta astuzia.
    «Siamo amanti» rispose alla fine, e io, che non le cercavo, mi ...continua

    «Cosa siamo adesso?» tornai a insistere.
    Lui sorrise e mi guardò in modo speciale, con dolcezza, ma anche con una certa segreta astuzia.
    «Siamo amanti» rispose alla fine, e io, che non le cercavo, mi arresi senza condizioni all'oscuro prestigio di quelle due parole che sembravano sufficienti a rendermi una persona importante.

    ha scritto il 

  • 3

    Nota: 6'5

    A pesar de lo mucho que me gusta Almudena, esta novela se me ha hecho eterna. Tanto que la he leído en 3 tandas y he tardado más de un año en animarme con la última parte. Es interesante pero muy dens ...continua

    A pesar de lo mucho que me gusta Almudena, esta novela se me ha hecho eterna. Tanto que la he leído en 3 tandas y he tardado más de un año en animarme con la última parte. Es interesante pero muy denso y con demasiados personajes protagonistas de su propia historia.

    ha scritto il 

  • 2

    Cos'è, un flusso di coscienza di signore spagnole un po' sfigate?
    Gracias, preferirìa no hacerlo.

    Peccato, c'era molta Madrid, prima della bolla immobiliare.

    ha scritto il 

  • 5

    ... per tutte le donne che si avvicinano ai quaranta. Un gruppo di donne ripercorre gli anni delle lotte politiche, gli uomini persi, gli amori nati, le amicizie disfatte, il coraggio conquistato e pe ...continua

    ... per tutte le donne che si avvicinano ai quaranta. Un gruppo di donne ripercorre gli anni delle lotte politiche, gli uomini persi, gli amori nati, le amicizie disfatte, il coraggio conquistato e perso.

    ha scritto il 

  • 4

    le complicazioni delle donne alle prese con l'erotismo, lo sguardo dell'altro che si impone
    il desiderio maschile che plasma quello femminile e, almeno all'inizio, va bene così
    la solitudine, la delu ...continua

    le complicazioni delle donne alle prese con l'erotismo, lo sguardo dell'altro che si impone
    il desiderio maschile che plasma quello femminile e, almeno all'inizio, va bene così
    la solitudine, la delusione, poi
    belli i suoi libri! e, per fortuna, sono tanti

    ha scritto il 

Ordina per