Batman - The Killing Joke

The Killing Joke

By ,

Publisher: DC Comics

4.5
(847)

Language: English | Number of Pages: 48 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , French , Spanish , Portuguese

Isbn-10: 0930289455 | Isbn-13: 9780930289454 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Softcover and Stapled

Category: Comics & Graphic Novels , Crime , Science Fiction & Fantasy

Do you like Batman - The Killing Joke ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 4

    "E’ tutto una mostruosa, delirante barzelletta"

    Questa graphic novel viene spesso definita da molti come un grande capolavoro ma a me sembra che si tenda ad esagerare un pò troppo le lodi di Alan Moore. Non che voglia demolire il suo lavoro in ques ...continue

    Questa graphic novel viene spesso definita da molti come un grande capolavoro ma a me sembra che si tenda ad esagerare un pò troppo le lodi di Alan Moore. Non che voglia demolire il suo lavoro in questa opera, la lettura è scorrevole e ci offre dei lati nascosti del Joker (sia per quanto riguarda un suo possibile passato che per quanto riguarda la sua folle psiche) però a fine lettura sembra che alla storia manca quel qualcosa in più per fare il grande salto di qualità, quindi in conclusione dei fatti a mio parere è si una ottima storia ma non da definirsi un capolavoro.
    I disegni di Tim Sale (con la cover che è diventata omai un'icona) si intonano alla perfezione con l'opera e la colorazione fredda risalta il tono tetro della storia.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Si possono solo tessere le lodi di un lavoro del genere, ispirato in ogni sua componente artistica: scrittura, disegni, colori, regia (no davvero, la regia di Moore in questa storia).
    Il merito più gr ...continue

    Si possono solo tessere le lodi di un lavoro del genere, ispirato in ogni sua componente artistica: scrittura, disegni, colori, regia (no davvero, la regia di Moore in questa storia).
    Il merito più grande è però forse quello di aver delineato una psicologia del Joker affascinante e intrigante.
    Laddove vuole provare che non è colpa sua se è così, ma ha solo avuto un'esperienza tremenda alle spalle, per dimenticare la quale ha reagito rifugiandosi nel rifiuto del passato (e chi rifiuta il passato abbandona la razionalità per abbracciare la pazzia), si ritrova davanti un Batman (ed un Gordon) granitici, pronti a rigirare contro il Joker stesso la sua interpretazione.
    "Sei tu che hai deciso di essere così".

    E poi, e poi, il gran finale, che mostra con un brivido di inquietudine come il criminiale pagliaccio e Batman possano effettivamente riuscire ad intendersela, lasciando intuire come, tutti quelli che "hanno avuto una giornata storta", sotto sotto, condividano un dramma di tale portata da renderli simili, per quanto le strade poi intraprese possano essere completamente diverse.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Vuelta de tuerca

    Por alguna extraña razón esta tarde di con que existía esta historia, había visto ilustraciones de ella de pronto, como por tropezón en algún sitio, me parece... quizá por error, pero nunca me había d ...continue

    Por alguna extraña razón esta tarde di con que existía esta historia, había visto ilustraciones de ella de pronto, como por tropezón en algún sitio, me parece... quizá por error, pero nunca me había detenido a leerla; a decir verdad, he leído demasiado pocos comics en mi vida y puede notarse un poco cuando me piden que hable del tema. No obstante, estrenarme en la historia de Batman en cómic con esta parte de ella, creo que ha sido lo más acertado del mundo.
    Aunque para mi generación no existe ya una crudeza o violencia palpable en La Broma Asesina como la que detectó la generación que la vio salir a la luz por primera vez, sí me encontré gratamente sorprendida por un Joker bizarro como siempre, entretenido como nunca... humano como jamás lo imaginé; este Joker me enamoró, este Joker al final con lágrimas en los ojos parado delante de un Batman preocupado y bonachón... y el chiste, el chiste de estos dos hombres que se fugan de un manicomio y discuten si ayudarse o no el uno al otro...
    Formidable, excepcional... la risa histérica, el contraste blanco y negro... la risa histérica de los dos locos tras la escapada, los dos locos con la libertad al alcance de la mano... y saber, que la linterna va a apagarse.
    FORMIDABLE

    said on 

  • 5

    Un capolavoro del genere! In poche pagine riesce a tratteggiare egregiamente la follia del Joker, al quale sono assegnate delle battute veramente degne di nota. I disegni sono poesia pura! Peccato che ...continue

    Un capolavoro del genere! In poche pagine riesce a tratteggiare egregiamente la follia del Joker, al quale sono assegnate delle battute veramente degne di nota. I disegni sono poesia pura! Peccato che sia un volume che al momento ho potuto leggere perchè in prestito; appena possibile ne recupererò una mia copia personale per rileggerlo ancora e ancora.

    said on 

  • 4

    En mi opinión estamos ante un buen comic del Joker, una obra que engancha por su historia, por su ritmo y por el magnetismo de sus personajes. Y encima cuenta con un dibujo bastante bueno.

    El problem ...continue

    En mi opinión estamos ante un buen comic del Joker, una obra que engancha por su historia, por su ritmo y por el magnetismo de sus personajes. Y encima cuenta con un dibujo bastante bueno.

    El problema vuelvo a tenerlo cuando leo que es una obra maestra de Batman, de lo mejor que se ha hecho nunca sobre el personaje. Y espero que no sea así. No concibo que una historia de un par de números escasos sea lo mejor de un personaje con una trayectoria como la de Batman. Son una buena historia, pero en tan poco espacio apenas da tiempo a desarrollarse.

    Por el momento, de las cuatro historias Top que llevo leídas del hombre murciélago es la que menos pondría yo en ese listado, dejándola muy lejos del Largo Halloween y por debajo de la saga de los Búhos o el Retorno del Caballero Oscuro. Un buen entretenimiento con una historia cerrada, pero igual que me niego a considerar un corto como la mejor película de la historia (por bueno que sea) ésta historia corta no la puedo concebir como lo mejor de Batman.

    Sí, es una percepción muy personal y puede que la mayoría de la gente que siga al personaje desde hace años se eche las manos a la cabeza y quiera degollarme ante un Dios pagano, pero el caso es que lo considero un comic notable: nada más.

    said on 

  • 3

    Se non piace agli autori, un motivo ci sarà...

    Sarà che l'ho letto in inglese (con un po' di fatica per la prosa di Moore) sinceramente ho trovato un colpo basso scrivere le origini del Joker...
    Detto questo, grandissima caratterizzazione del Cava ...continue

    Sarà che l'ho letto in inglese (con un po' di fatica per la prosa di Moore) sinceramente ho trovato un colpo basso scrivere le origini del Joker...
    Detto questo, grandissima caratterizzazione del Cavaliere Oscuro e ottimo plot cinematografico nei disegni di Bolland, eppure è come se mancasse qualcosa, o come se ci fosse, nascosta da qualche parte, una nota stonata...
    Da rileggere.

    said on 

Sorting by