Corpi senza volto

Di

Editore: TEA (Teadue; 1610)

3.9
(335)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 337 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Olandese , Sloveno , Portoghese

Isbn-10: 8850216432 | Isbn-13: 9788850216437 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Adria Tissoni

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Corpi senza volto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
New England, inverno. Nel chiostro di un convento giacciono due corpi immersi nel sangue. Due suore. Una di esse è stata brutalmente assassinata, l'altra ferita in modo gravissimo. Nessuno conosce le ragioni di un'aggressione così selvaggia. Le suore non sanno fornire indizi ma dall'autopsia della novizia massacrata emerge un altro agghiacciante particolare. Sorella Camille, ventiquattro anni, unica novizia dell'ordine, aveva appena avuto un figlio. Sarà la detective Jane Rizzoli, insieme alla patologa Maura Isles, a indagare sul caso.
Ordina per
  • 0

    Non male

    Lettura piacevole, senza troppe ridondanze. Ben delineate le protagoniste ma talvolta si cade in certi cliché che non ho apprezzato molto. Troppe somiglianze "sentimentali" fra la detective Rizzoli e ...continua

    Lettura piacevole, senza troppe ridondanze. Ben delineate le protagoniste ma talvolta si cade in certi cliché che non ho apprezzato molto. Troppe somiglianze "sentimentali" fra la detective Rizzoli e Maura (si poteva differenziare di più) ma nel complesso si può leggere. Non so se leggerò gli altri libri della serie, al momento non ne avverto nè il desiderio nè la necessità.

    ha scritto il 

  • 4

    Ottimo. Nel suo genere una "serie" imperdibile. Cercherò anche qualche episodio della serie tv.
    Non sarà grande letteratura, ma fra morti ammazzati e squartati, amori più o meno consumati e le sanguin ...continua

    Ottimo. Nel suo genere una "serie" imperdibile. Cercherò anche qualche episodio della serie tv.
    Non sarà grande letteratura, ma fra morti ammazzati e squartati, amori più o meno consumati e le sanguinolente e maleodoranti autopsie ...c'è anche altro: tematiche importanti che fanno pensare a quanti affari sporchi si consumano nel nostro piccolo mondo.
    https://youtu.be/LrMLt9bMd_I

    ha scritto il 

  • 4

    Affari sporchi

    Questo forse fin'ora è il mio romanzo preferito del ciclo Rizzoli&Isels. La location è quella insolita di un convento di clausura e le motivazioni del killer non sono affatto scontate, si scoprono pas ...continua

    Questo forse fin'ora è il mio romanzo preferito del ciclo Rizzoli&Isels. La location è quella insolita di un convento di clausura e le motivazioni del killer non sono affatto scontate, si scoprono passo passo e due casi in apparenza tra loro completamente scollegati, una volta messi in relazione si rivelano indissolubili.
    Inoltre si assiste finalmente allo sviluppo dell'amicizia tra le nostre due eroine, la poliziotta piccola-ma-tenace e la splendida Regina dei Morti dall'animo sensibile.
    Da leggere possibilmente a stomaco vuoto

    ha scritto il 

  • 4

    Posso solo dire che ormai questa serie è diventata una garanzia. Questo romanzo ha la bella caratteristica di portarti fuori strada, ma senza escamotage stiracchiati. Ha incastrato bene tutti i passag ...continua

    Posso solo dire che ormai questa serie è diventata una garanzia. Questo romanzo ha la bella caratteristica di portarti fuori strada, ma senza escamotage stiracchiati. Ha incastrato bene tutti i passaggi, prendendo prima una direzione e poi portandoci sulla strada giusta con naturalezza. Bello.

    ha scritto il 

  • 0

    avvincente. bello anche il finale, completamente inaspettato perché non pensavo che l'autrice concludesse in questo libro alcune delle vicende personali dei protagonisti. spesso dimentico che in un li ...continua

    avvincente. bello anche il finale, completamente inaspettato perché non pensavo che l'autrice concludesse in questo libro alcune delle vicende personali dei protagonisti. spesso dimentico che in un libro basta una riga e può succedere di tutto.

    ha scritto il 

  • 3

    La Gerritsen è e resta una delle mie scrittrici preferite,ma questa volta non mi ha soddisfatto più di tanto,alla stesura manca quel ritmo a cui la scrittrice ci ha abituato,inoltre il movente dell'as ...continua

    La Gerritsen è e resta una delle mie scrittrici preferite,ma questa volta non mi ha soddisfatto più di tanto,alla stesura manca quel ritmo a cui la scrittrice ci ha abituato,inoltre il movente dell'assassino lascia un po a desiderare.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Un thriller che ti cattura dalla prima all’ultima pagina, senza annoiarti mai.
    Tess Gerritsen si riconferma un’autrice interessante e capace di incollare i lettori ai suoi libri.

    Anche in questo libro ...continua

    Un thriller che ti cattura dalla prima all’ultima pagina, senza annoiarti mai.
    Tess Gerritsen si riconferma un’autrice interessante e capace di incollare i lettori ai suoi libri.

    Anche in questo libro troviamo il detective della omicidi Jane Rizzoli e la dottoressa Maura Isles lavorare assieme e indagare su una serie di omicidi che a prima vista non sembrano collegati e che ci accompagneranno nei vari capitoli, svelandoci oltre agli indizi del caso anche molti lati fino ad ora nascosti delle due protagoniste.
    Ritroviamo una Jane Rizzoli più umana del solito, che in qualche modo si farà coinvolgere dalle sorti del caso e una Maura Isles che si ritrova a dover fare i conti con un passato che torna a bussare alla sua porta.

    Le indagini porteranno ad una conclusione inaspettata….specialmente per la stessa Jane Rizzoli e per Maura Isles.

    Libro da leggere tutto d’un fiato.
    Voto finale 4 stelline e ½

    ha scritto il 

  • 4

    Ottimo giallo, ben costruito e sviluppato. Stavolta avevo intuito presto il colpevole, ma la Gerritsen è comunque brava nel dipanare la trama e il giallo. Peccato sempre per il finale affrettato, orma ...continua

    Ottimo giallo, ben costruito e sviluppato. Stavolta avevo intuito presto il colpevole, ma la Gerritsen è comunque brava nel dipanare la trama e il giallo. Peccato sempre per il finale affrettato, ormai ho capito che è il suo unico difetto. Interessanti gli sviluppi sentimentali delle due protagoniste; ormai il punto di vista è duplice, non solo quello di Jane, ma anche Maura diventa prepotentemente protagonista.

    ha scritto il 

Ordina per