Cosa sognano i lupi?

Di

Editore: Mondadori

3.7
(135)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 265 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804577355 | Isbn-13: 9788804577355 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Politica

Ti piace Cosa sognano i lupi??
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nafa Walid è un giovane algerino di bell'aspetto che, dopo aver partecipato per caso a un film come comparsa, sogna di diventare attore: una carriera tutt'altro che facile per un ragazzo nato nella casbah da una famiglia numerosa e povera. Così, mentre aspetta il suo momento di gloria, si adatta a guadagnarsi da vivere lavorando come autista per uno dei nuovi ricchi che, con tracotante arroganza, si comportano come se fossero i padroni del paese. Giorno dopo giorno, nello squallido stanzino dove è relegato a vivere, cresce in lui l'odio e la rabbia dello schiavo, destinata a trovare uno sbocco il giorno in cui si trova costretto a far sparire il cadavere di una ragazzina morta di overdose tra le braccia del suo viziosissimo padrone. Affascinato da un gruppo di fanatici, l'ormai ex aspirante divo si trasforma in uno zelante combattente e infine in un assassino senza scrupoli. "Cosa sognano i lupi?", uno dei primi romanzi di Yasmina Khadra, descrive l'evoluzione tragica e cruenta della società algerina dalla fine degli anni Ottanta, narrando, con realismo, come possano nascere fondamentalismo e terrorismo.
Ordina per
  • 3

    Riflessioni sull'estremismo

    Entusiasmante a tratti, il libro parla della storia di un ragazzo uguale a tanti altri, ma che si ritrova in un contesto, quello del nord Africa e più precisamente algerino, scosso dai tumulti rivoluz ...continua

    Entusiasmante a tratti, il libro parla della storia di un ragazzo uguale a tanti altri, ma che si ritrova in un contesto, quello del nord Africa e più precisamente algerino, scosso dai tumulti rivoluzionari della parte più estremista dell'Islam.
    Spinto dalla curiosità nei confronti di un'ideologia che ci sta condizionando, volendo o nolendo, ho iniziato la lettura del romanzo di Yasmina Khadra, o meglio, di suo marito M.Mulessehul.
    La lettura è un continuo di accelerate e successive frenate, ma personalmente, non mi hanno mai spinto ad una "lettura tutta d'un fiato", ad eccezione delle ultime 10/20 pagine e di qualche altro sporadico episodio.
    Ad onor del vero, questo libro mi ha dato lo spunto per delle riflessioni sull'argomento, perchè fornisce una prospettiva diversa da quella solita dei TG, dà la possibilità di poter osservare e conoscere attraverso gli occhi e la mente del combattente islamico.

    ha scritto il 

  • 4

    Terrorista per caso

    terribile è la semplicità con cui il protagonista del romanzo diviene terrorista. Terribile e affascinante la discesa agli inferi della follia religiosa. In un Algeri preda del terrore e delle ritorsi ...continua

    terribile è la semplicità con cui il protagonista del romanzo diviene terrorista. Terribile e affascinante la discesa agli inferi della follia religiosa. In un Algeri preda del terrore e delle ritorsioni del potere non c'è via di scampo tra miseria, immobilità, corruzione e rifugio nell'odio. La facilità con cui si dà e prende la morte diviene quasi fastidio, mentre la fede esasperata diventa un paravento dietro cui nascondere il proprio fallimento.

    ha scritto il 

  • 4

    islam anima nera

    un tour de force nell'algeria contemporanea, un incontro con il nichilismo nordafricano, una panoamica cone le forze che govervano in modo rapace il paese. Ma un mondo senza affaristi, politici e band ...continua

    un tour de force nell'algeria contemporanea, un incontro con il nichilismo nordafricano, una panoamica cone le forze che govervano in modo rapace il paese. Ma un mondo senza affaristi, politici e banditi non esiste?

    ha scritto il 

  • 4

    Personalmente mi piace molto questo autore, e se vogliamo questo libro parte da molto lontano, per arrivare a ciò che poi successe in Algeria. Personalmente mi è piaciuto, anche se vi sono altri titol ...continua

    Personalmente mi piace molto questo autore, e se vogliamo questo libro parte da molto lontano, per arrivare a ciò che poi successe in Algeria. Personalmente mi è piaciuto, anche se vi sono altri titoli molto più interesanti dello stesso autore.

    ha scritto il 

  • 3

    di uomini e di lupi

    Ottime le descrizioni della realtà algerina e delle motivazioni che spingono un giovane a sposare la causa del terrorismo islamico, ma a differenza de L'Attentatrice, l'autore non riesce a tenere il r ...continua

    Ottime le descrizioni della realtà algerina e delle motivazioni che spingono un giovane a sposare la causa del terrorismo islamico, ma a differenza de L'Attentatrice, l'autore non riesce a tenere il ritmo sempre uniforme.

    ha scritto il 

  • 4

    Amaro e mordace

    come tutti i libri di Khadra(quasi tutti) spietato nella descrizione delle piccolezze umane e della genesi di certe scelte, che spesso nascono da situazioni impensate condite di violenza.

    ha scritto il