Die for Me

By

Publisher: HarperCollins Publishers Inc

3.5
(130)

Language: English | Number of Pages: 344 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish , Italian

Isbn-10: 0062004018 | Isbn-13: 9780062004017 | Publish date: 

Also available as: eBook , Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Do you like Die for Me ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
After their parents are killed in a car accident, sixteen-year-old Kate Mercier and her older sister Georgia, each grieving in her own way, move to Paris to ...
Sorting by
  • 3

    Sicuramente non parliamo di "alta letteratura", ma non so come questo libro mi ha preso tantissimo, al punto di farmi dire "ancora un altro capitolo" per tutte le 400 pagine che lo compongono e farmel ...continue

    Sicuramente non parliamo di "alta letteratura", ma non so come questo libro mi ha preso tantissimo, al punto di farmi dire "ancora un altro capitolo" per tutte le 400 pagine che lo compongono e farmelo quindi finire in 24 ore. Almeno per curiosità leggerò anche il prossimo.

    said on 

  • 3

    ......ho appena finito questo libro e non sono sicura se mi sia piaciuto o meno. Inizio con il dire che ho dato 3 stelle perché penso che sia il giudizio più corretto, la storia di base mi è piaciuta, ...continue

    ......ho appena finito questo libro e non sono sicura se mi sia piaciuto o meno. Inizio con il dire che ho dato 3 stelle perché penso che sia il giudizio più corretto, la storia di base mi è piaciuta, finalmente non ci sono i soliti vampiri o altro, questi "non-morti" sono una cosa nuova ma a mio parere il libro poteva essere 10 volte più bello. Come dicevo l'idea di base mi è piaciuta,mi è piaciuto come si è svolta la vicenda centrale (la ragazza è sempre quella in difficoltà ma il fatto che sia lei a proteggere lui e a combattere per lui, anche se non vanno necessariamente così le cose,mi è piaciuto) ma la storia d'amore è l'aspetto peggiore della storia. So che il libro è abbastanza adolescenziale ma essendo scritto da una persona adulta mi aspettavo comunque qualcosa di più, invece dire che la storia d'amore è adolescenziale è un complimento, questi due si vedono due volte e sembra che abbiano passato la vita ad amarsi e a tormentarsi, poi lei inizia ad avere un piccolo dubbio e tutti a raccontarle la verità come se lei li avesse obbligati o avesse scoperto tutto quando invece a malapena si era posta il problema, le vicende si svolgono in troppo in fretta e in modo assurdo e troppo banale. Diciamo che concludendo il libro è carino ma solo come base, aveva molto potenziale ma è stato sviluppato male in modo MOLTO banale quindi non so se lo consiglierei (se non a una ragazzina).

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    bello

    ammetto che quando l'ho preso hopensato alla solita storia d'amore un po' trita e ritrita e invece mi ha colpito. Bella l'idea degli immortali che posso morire e che sono persone come noi... niente su ...continue

    ammetto che quando l'ho preso hopensato alla solita storia d'amore un po' trita e ritrita e invece mi ha colpito. Bella l'idea degli immortali che posso morire e che sono persone come noi... niente supoer poteri o alto. Il personaggio principale femminile è un po' sempre quello della ragazzina a cui succede un grave lutto che si isola e poi trova forza e coraggio , però a parte questo mi è piaciuto

    said on 

  • 3

    http://romance-e-non-solo.blogspot.it/2015/11/recensione-die-for-me-di-amy-plum.html

    Die for me è il primo romanzo di una serie Young Adult paranormale dove stranamente non sono i vampiri o i licantro ...continue

    http://romance-e-non-solo.blogspot.it/2015/11/recensione-die-for-me-di-amy-plum.html

    Die for me è il primo romanzo di una serie Young Adult paranormale dove stranamente non sono i vampiri o i licantropi i protagonisti della storia...

    La storia inizia con i pensieri di Kate, che con sua sorella Georgia, si devono trasferire a Parigi dai nonni dopo la morte dei loro genitori a causa di un incidente stradale.

    Georgia è un personaggio più estroverso e festaiolo, mentre Kate, più timida e riservata, decide di nascondere il suo dolore stando chiusa in casa a leggere per ore e ore.

    Dopo qualche giorno di reclusione, su insistenza della nonna, esce e si reca in un piccolo bar dove si ferma a leggere e lì farà l'apparizione il personaggio maschile della nostra storia. In questo primo momento non sapremo niente di lui, solo dopo altri incontri accidentali scopriremo il suo nome: Vincent.

    Sembravano accadere molte cose strane a questo ragazzo e ai suoi amici finchè Kate non farà una brutta scoperta: vede Vincent sdraiato su di un letto freddo e immobile e subito le tornano alla mente una miriade di foto dei corpi dei suoi genitori.
    Presa dal panico sta per scappare quando viene fermata dagli altri componenti della famiglia del ragazzo e le viene spiegato cosa sono; un Revenaut, una specie di angelo custode immortale destinato a sacrificare la propria vita per salvare le altre persone e risvegliarsi dopo tre giorni dalla morte.

    Kate, all'inizio, sembra accettare questa cosa, ma una volta che succede davvero, l'angoscia e il ricordo del dolore provato per i propri genitori è talmente grande da farla arrivare ad una drastica decisione: lasciare Vincent e rinunciare all'amore della sua vita per non soffrire e causa delle sue continue morti per quello che è.

    Avrà fatto bene? Voi sareste rimasti con lui nonostante tutto?

    Lo scoprirete soltanto finendo di leggere il libro oppure (cosa che non vi consiglio assolutamente) farvi un mega spoiler leggendo la trama del secondo romanzo della serie, Untill I die.

    Vi posso dire che, come in ogni romanzo che si rispetti, anche in questo, ci sono i cattivi che ostacolano i Revenaut, ovvero creautre che si mantengono in vita inducendo le persone ad uccidersi.

    Questo romanzo ha una trama interessante, i personaggi sono ben caratterizzati e adoro il trio formato da Vincent, Jules e Ambroise. Veramente spassosi!

    L'unica pecca, a mio parere, sono i continui tira e molla di Kate, capisco il dolore, l'indecisione, ma non puoi decidere che vale la pena starci insieme a pagina 9 e mollarlo a pagina 11 (numeri delle pagine messi a caso). Va bene che sia uno young adult, ma dopo un po' è snervante la cosa.
    Poi le situazioni e le vicende, in certi casi, sono spiegate troppo frettolosamente e alla buona.

    La trama è bellissima ed interessante, ma come è stata portata avanti la narrazione è un po' sempre la stessa.

    Se siete ai primi young adult, perfetto è per voi, se, come me, ne avete già letti un po', vi potrebbe sembrare noiosetto.

    said on 

  • 0

    Iniziato a leggere il libro praticamente per caso, senza conoscerne la trama…ho scoperto infatti solo durante la lettura che era del genere YA, non propriamente tra le mie letture abituali. La cosa ch ...continue

    Iniziato a leggere il libro praticamente per caso, senza conoscerne la trama…ho scoperto infatti solo durante la lettura che era del genere YA, non propriamente tra le mie letture abituali. La cosa che mi ha fatta comunque procedere è che non ho trovato lupi mannari, vampiri e altre creature di questo tipo nella storia, altrimenti l’avrei abbandonato senza problemi. I revenant invece li ho trovati molto interessanti come personaggi, ovviamente non ne sapevo niente prima di questo libro, ma questa tipologia non mi dispiace, ogni tanto, ovvio, non potrei mai farne una lettura abituale.

    La storia l’ho trovata piacevole e ben scritta, certo, la storia d’amore tra Vincent e Kate è davvero, come dire, basilare e piuttosto innocente , ma non credo sia questo il punto fondamentale del libro. Anche altri aspetti li ho trovati piuttosto esagerati, tipo che quasi tutti i revenant siano bellissimi e con un gran fisico…, capisco che questo possa far colpo ma a me sinceramente non ha entusiasmato più di tanto. Molto belli invece i riferimenti storici al passato di Parigi e della Francia, alle vite vissute in precedenza dai revenant nel periodo compreso tra la prima e la seconda guerra mondiale, soprattutto la storia di Vincent è stata davvero appassionante e tragica.

    said on 

  • 3

    ...poteva essere originale

    Ho ricevuto questo libro per Natale...che dire la copertina mi aveva gia' colpito, ma cercando delle opinioni sui diversi blog l'idea che mi ero fatta in proposito non mi aveva convinto all'acquisto.. ...continue

    Ho ricevuto questo libro per Natale...che dire la copertina mi aveva gia' colpito, ma cercando delle opinioni sui diversi blog l'idea che mi ero fatta in proposito non mi aveva convinto all'acquisto...poi e' arrivato come regalo e mi sono subito gettata sulla lettura. L'idea dei "revenant" la trovo interessante ed originale, ma quello che mi ha deluso e' lo scarso approndimento della vicenda, dei personaggi...sono abituata ad altri fantasy dove gli autori riescono a farti entrare nei protagonisti come se li conoscessi da decenni...qui invece e' tutto un po' superficiale, non posso dire che non mi sia piaciuto, ma si poteva far di meglio....l'ambietazione a Parigi l'ho adorata con quei piccoli accenni ai suoi bistrot, i viali nascosti pero' da subito ho trovato troppi richiami a personaggi, ad atteggiamenti di altre storie, narrate da altri autori e...mi sono un po' risentita. Possibile che non si riesca a raccontare qualcosa di nuovo in modo nuovo senza per forza ricordare protagonisti diventati famosi, ma da cui bisogna staccare il cordone ombelicale? La lettura e' stata scorrevole, ma banale come il finale...con quella porta lasciata aperta dalla scrittrice su un possibile trio amoroso...come direbbero i francesi "deja vu"...

    said on 

  • 5

    Avevo sentito vari recensioni positive su questo libro e, anche grazie alle bellissima copertina, ho deciso di comprarlo: mi ha subito presa, la storia è dolce e romantica senza essere esagerata, l'au ...continue

    Avevo sentito vari recensioni positive su questo libro e, anche grazie alle bellissima copertina, ho deciso di comprarlo: mi ha subito presa, la storia è dolce e romantica senza essere esagerata, l'autrice crea nuove figure soprannaturali ( finalmente non ne potevo più di licantropi e vampiri) i Revenant una trovata molto carina e originale, il tutto circondato dalla magnifica atmosfera di Parigi!! lo consiglio vivamente :)

    said on