Difficult Loves

By

Publisher: Mariner Books

4.0
(2090)

Language: English | Number of Pages: 300 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian , Greek

Isbn-10: 0156260557 | Isbn-13: 9780156260558 | Publish date:  | Edition Reprint

Translator: William Weaver , Archibald Colquhoun

Also available as: Hardcover , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Do you like Difficult Loves ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Tales of love and loneliness in which the author blends reality and illusion. “The quirkiness and grace of the writing, the originality of the imagination at work,...and a certain lovable nuttiness make this collection well worth reading” (Margaret Atwood). Translated by William Weaver, Peggy Wright, and Archibald Colquhoun. A Helen and Kurt Wolff Book
Sorting by
  • 4

    che scrittore!

    Calvino scriveva davvero in maniera eccezionale! questo libro di racconti ne svela la incredibile capacità di scrittore. Come sa descrivere i dettagli che raffigurano i personaggi, le situazioni, i pe ...continue

    Calvino scriveva davvero in maniera eccezionale! questo libro di racconti ne svela la incredibile capacità di scrittore. Come sa descrivere i dettagli che raffigurano i personaggi, le situazioni, i pensieri, gli stati d'animo è cosa davvero rara. E' uno di quei libri che ti fa apprezzare la bellezza della lingua italiana, senza ricorrere a neologismi; perchè la nostra lingua non necessita di questi. I racconti non hanno a tema gli amori, nonostante il titolo, ma ogni racconto descrive una situazione dove c'è un uomo (il protagonista è sempre il maschio) che si rapporta a una donna; uomo identificato da un aggettivo che ne precisa la condizione (bandito, viaggiatore, lettore, fotografo, ecc..). I racconti sono scarni, brevi, sembrano scritti come appunti messi in bella copia; e sono pure scritti, come detto, benissimo con una capacità di introspezione dei personaggi. Ma non entusiasmano, non trovo memorabili questi racconti. La seconda parte poi riporta due racconti ben più lunghi di quelli della prima - racconti molto veloci - ma anche questi due non sono testi che mi hanno entusiasmato. Personalmente sono rimasto infastidito dalla volontà di vivere una vita misera che i personaggi dichiarano apertamente, il voler rinchiudersi in una banalità e in una routine vuota, volutamente vuota. Il racconto della formica argentina poi è angosciante, senza speranza. Ma quando un libro è scritto così bene posso apprezzare a prescindere. Se avesse scritto un racconto sui movimenti di un lombrico sarebbe riuscito a farmelo leggere tutto fino alla fine. Quindi le 4 stelle se le becca.

    said on 

  • 3

    Non si comunica, non si ama - e Calvino ci cammina a fianco

    L'ultimo racconto (uno dei due lunghi) ha molti punti in cui mi è sembrato che Calvino faccia una bella sintesi dei personaggi di questa raccolta, o almeno io la voglio interpretare così. Si dice che ...continue

    L'ultimo racconto (uno dei due lunghi) ha molti punti in cui mi è sembrato che Calvino faccia una bella sintesi dei personaggi di questa raccolta, o almeno io la voglio interpretare così. Si dice che il tema principale della raccolta sia "l'incapacità di comunicazione", da cui la difficoltà di amare. E nel personaggio della Nuvola di smog, c'è un ritratto tipo di questi uomini e di queste donne:
    "Ci sono quelli che si condannano al grigiore della vita più mediocre perché hanno avuto un dolore, una sfortuna; ma ci sono anche quelli che lo fanno perché hanno avuto più fortuna di quella che si sentivano di reggere".
    Donne e uomini così nella norma da sembrare inutili, ai fini di una narrazione: che restano nudi nel mare, vivono in case piene di formiche che non riescono a scacciare, non si incontrano, dormono in letti caldi ma vuoti, poeti che non riescono a poetare, innamorati che non si dichiarano... dov'è la ricchezza di vite come queste?
    Ma poi in questo "grigiore", dietro la patina di "polverosità", Calvino dice che ci sono anche personaggi che abitano in case linde ed eleganti, stanza immacolate... dove però non vivono. Solo una facciata - si scopre la verità: vivono in cucine luride. Lì vivono davvero. Quindi personaggi falsi.
    Insomma.
    Cosa mi sento di ereditare da questa raccolta, così a caldo? Che tutti i protagonisti dei racconti siamo noi, nelle nostre infelicità e piccolezze. Ma che, moralismi a parte, forse è anche l'unico modo di vivere che ci è concesso, pur se imperfetto. E i finali spesso aperti dei racconti possono essere una possibilità di "redenzione"? Cioè, non trovo la condanna. Come ha scritto qualcuno, Calvino ci cammina accanto, per strada.

    said on 

  • 4

    L’autore sembra voler scovare quei momenti di magia che si nascondo tra le pieghe della vita, ed ogni racconto, sebbene riguardi episodi di vita quotidiana, viene qualificato come “avventura”.
L’amore ...continue

    L’autore sembra voler scovare quei momenti di magia che si nascondo tra le pieghe della vita, ed ogni racconto, sebbene riguardi episodi di vita quotidiana, viene qualificato come “avventura”.
L’amore è spesso il tema principale, ma altre volte risulta solo una casuale circostanza che risveglia, però, piaceri sopiti, presentandosi come elemento di rottura dell’ordinario.
Più che raccontare il sentimento amoroso nella sua concretezza, l’intento di Calvino è quello di far luce sul suo aspetto mentale; egli tenta di descrivere sia la fase di desiderio che spinge un individuo verso l’altro sia quella incentrata sulla riflessione nostalgica conseguente ad un amore finito o mancato. 
Il senso di perenne incompletezza dei personaggi ricorda vagamente i protagonisti della Dublino di Joyce, ma ovviamente siamo su un livello di profondità diverso e meno complesso.
Merita una menzione particolare il lungo racconto conclusivo, “La nuvola di smog”, testo profetico ed attualissimo sotto molti aspetti, dove viene narrata la vicenda di un intellettuale rassegnato. Egli lavora per il giornale “La purificazione”, rivista legata ad un ente che si propone di risolvere il problema dell’inquinamento industriale, ma senza programmi efficaci. Molto interessante risulta il parallelismo tra il grigiore e lo sporco esterno creato dallo smog e la depressione interiore del giornalista, alla ricerca continua di sprazzi di bellezza non ancora intaccati dalla nuvola. Essi rappresentano delle oasi per poter finalmente rinascere.

    said on 

  • 4

    Assenza di comunicazione

    Serie di racconti riproposti da Einaudi per data di pubblicazione. La raccolta è iniziata in sordina con i racconti a mio parere più acerbi per poi prendere decisamente quota a partire dal racconto ch ...continue

    Serie di racconti riproposti da Einaudi per data di pubblicazione. La raccolta è iniziata in sordina con i racconti a mio parere più acerbi per poi prendere decisamente quota a partire dal racconto che ha per protagonista un impiegato. Ho apprezzato molto "L'avventura di due sposi" ed il geniale "L'avventura di un automobilista" dove Calvino si diverte ad inserire le variabili matematiche per calcolare la strategia più conveniente da adottare per risolvere una lite amorosa.

    .::Parte prima: Gli amori difficili::.
    - L'avventura di un soldato (1949) ★☆☆☆☆
    - L'avventura di un bandito (1949) ★★☆☆☆
    - L'avventura di una bagnante (1951) ★★☆☆☆
    - L'avventura di un impiegato (1953) ★★★☆☆
    - L'avventura di un fotografo (1955) ★★★☆☆
    - L'avventura di un viaggiatore (1957) ★★★☆☆
    - L'avventura di un lettore (1958) ★★★★☆
    - L'avventura di un miope (1958) ★★★★★
    - L'avventura di una moglie (1958) ★★★★☆
    - L'avventura di due sposi (1958) ★★★★★
    - L'avventura di un poeta (1958) ★★★☆☆
    - L'avventura di uno sciatore (1959) ★★★☆☆
    - L'avventura di un automobilista (1967) ★★★★★

    .::Parte seconda: La vita difficile::.
    - La formica argentina (1952) ★★★☆☆
    - La nuvola di smog (1958) ★★★★☆

    Certo mi sono messo al volante per arrivare da lei al più presto; ma più vado avanti più mi rendo conto che il momento dell'arrivo non è il vero fine della mia corsa. Il nostro incontro, con tutti i particolari inessenziali che la scena d'un incontro comporta, la minuta rete di sensazioni e significati e ricordi che mi si dispiegherebbe davanti [...], e le cose che direi, alcune delle quali di sicuro sbagliate o equivocabili, e le cose che lei direbbe, in qualche misura certamente stonate o non quelle comunque che io m'aspetto, e tutto il rotolio di conseguenze imprevedibili che ogni gesto e ogni parola comporta, solleverebbero attorno alle cose che abbiamo da dirci, o meglio che vogliamo sentirci dire, una nuvola di brusio tale che la comunicazione già difficile al telefono risulterebbe ancora più disturbata, soffocata, sepolta come sotto una valanga di sabbia.
    Da "L'avventura di un automobilista"

    said on 

  • 4

    Lessi parte di questo libro alle superiori e ne rimasi affascinato per le tante, piccole e semplici storie narrate. Ho ritrovato lo stesso libro dei miei tempi di scuola, mi sono deciso a leggerlo tut ...continue

    Lessi parte di questo libro alle superiori e ne rimasi affascinato per le tante, piccole e semplici storie narrate. Ho ritrovato lo stesso libro dei miei tempi di scuola, mi sono deciso a leggerlo tutto e...la mia prima impressione non è cambiata.
    Tante storie di gente comune legata da un unico filo conduttore: l'amore. Che sia quello di una relazione solida o quello di un incontro fugace o quello di un'avventura, ogni storia è un pezzo di realtà; sebbene sia stato pubblicato poco più di sessanta anni fa, niente fa pensare ad un testo vecchio, anzi: questi racconti si possono benissimo trasportare ai giorni nostri.

    said on 

  • 5

    Consigliatissimo

    Mi sono accostato a questo libro di racconti per scarsità di tempo, pensando di leggere letteratura minore. Mi sbagliavo. Gli amori difficili contengono racconti concentratissimi e densi, in una prosa ...continue

    Mi sono accostato a questo libro di racconti per scarsità di tempo, pensando di leggere letteratura minore. Mi sbagliavo. Gli amori difficili contengono racconti concentratissimi e densi, in una prosa eccezionale, varia. Una lettura che lascia sbalorditi, una lettura che è tutto fuorchè minore.

    said on 

  • 3

    Le peripezie delle persone normali

    Attraverso una narrazione diretta e colloquiale, l’autore ci svela le peripezie della mente umana messa alla prova su vari livelli di difficolta di vivere. Dove il punto cardine di ogni resoconto, non ...continue

    Attraverso una narrazione diretta e colloquiale, l’autore ci svela le peripezie della mente umana messa alla prova su vari livelli di difficolta di vivere. Dove il punto cardine di ogni resoconto, non e’ l’amore come possiamo pensarlo nel modo piu classico di storia romantica ma una serie di voglie, pensieri nascosti, azioni sospese e rimpiante, situazioni reali e paradossali che avvolgono di volta in volta i personaggi dei vari racconti. Un’ode all’amore per le piccole e grandi avventure che ci fa affrontare ogni giorno.

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by