Dracula

Di

Editore: Mondadori (Oscar Classici)

4.2
(13100)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 436 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Portoghese , Giapponese , Chi tradizionale , Francese , Coreano , Russo , Chi semplificata , Svedese , Catalano , Finlandese , Greco , Ceco , Galego , Polacco , Danese , Basco , Ungherese , Olandese , Indiano (Hindi) , Croato , Indonesiano , Farsi , Rumeno , Turco , Thai

Isbn-10: 8804414596 | Isbn-13: 9788804414599 | Data di pubblicazione:  | Edizione 10

Curatore: Francesco Saba Sardi

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , CD audio , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Dracula?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Scritto da Bram Stoker nel 1897, fin dal suo primo apparire Dracula ha fornito l'archetipo alle numerose storie di vampiri che si sono succedute nella letteratura e nel cinema. Ispirato alle figure storiche del principe romeno Vlad II detto Dracul («il diavolo») e di suo figlio Vlad III, l'Impalatore, Dracula-Nosferatu (colui che non muore, il morto vivente) è un personaggio più che mai inquietante. Nel tratteggiarlo Bram Stoker ha dato fondo a tutte le risorse della sua fantasia e a tutti gli espedienti di un calibratissimo mestiere. Da queste pagine si sprigiona così una magia che giunge fino alle soglie dell'incubo.Dracula rappresenta infatti in modo del tutto originale l'eterna vicenda della lotta tra il Bene e il Male, sullo sfondo di una storia che scaturisce direttamente dall'inconscio e, come tale, parla in termini che si impongono immediatamente alla fantasia di ciascuno di noi, per entrare nei nostri sogni più spaventosi. Né bastano esorcismi razionalistici a toglierle l'irresistibile suggestione, la possente ossessività che la pervade.
Ordina per
  • 2

    Punti di vista diversi ma sempre uguali

    Il libro si apre con un'esplosione di avvenimenti e la modalità con cui sono descritti cattura l'attenzione del lettore che viene introdotto in un'atmosfera cupa e piena di terrore. Dopo questa parte ...continua

    Il libro si apre con un'esplosione di avvenimenti e la modalità con cui sono descritti cattura l'attenzione del lettore che viene introdotto in un'atmosfera cupa e piena di terrore. Dopo questa parte iniziale si procede a rilento, con descrizioni molto lunghe e ripetitive. Nonostante sia scritto sotto forma di diario e ci siano i diversi punti di vista dei personaggi (tranne quello di Dracula) risultano essere tutti simili poichè i personaggi sono stereotipati e non sono fortemente caratterizzati (le donne sono fragili e devono essere salvate dai coraggiosi uomini).

    ha scritto il 

  • 1

    Delusione.

    Non mi è piaciuto per niente.
    Mi dispiace, perché capisco la grandezza di quest'opera, eppure l'ho trovato veramente noioso e pesante. Si salvano soltanto la parte di Lucy e i diari di Seward. ...continua

    Non mi è piaciuto per niente.
    Mi dispiace, perché capisco la grandezza di quest'opera, eppure l'ho trovato veramente noioso e pesante. Si salvano soltanto la parte di Lucy e i diari di Seward.

    ha scritto il 

  • 4

    Avvincente, con uno stile di scrittura (il diario / romanzo epistolare) sorprendentemente coinvolgente. Peccato per il finale, secondo me si risolve tutto troppo in fretta (parlo davvero delle ultime ...continua

    Avvincente, con uno stile di scrittura (il diario / romanzo epistolare) sorprendentemente coinvolgente. Peccato per il finale, secondo me si risolve tutto troppo in fretta (parlo davvero delle ultime 2 pagine).

    ha scritto il 

  • 4

    L'ho letto quando si usavano ancora il Bomber e Levi's 501, nel secolo scorso, ma ne conservo sempre un bel ricordo. E' un classico dei classici, imperdibile! Se si è vampiri poi, come si fa a non leg ...continua

    L'ho letto quando si usavano ancora il Bomber e Levi's 501, nel secolo scorso, ma ne conservo sempre un bel ricordo. E' un classico dei classici, imperdibile! Se si è vampiri poi, come si fa a non leggerlo?

    ha scritto il 

  • 5

    Capolavoro Stoker!

    Mai, mai, mai avrei creduto che un personaggio trito e ritrito quanto il conte Dracula, così come una storia sentita e risentita, vista, fatta, rifatta e reinterpretata mi avrebbe tenuta col fiato sos ...continua

    Mai, mai, mai avrei creduto che un personaggio trito e ritrito quanto il conte Dracula, così come una storia sentita e risentita, vista, fatta, rifatta e reinterpretata mi avrebbe tenuta col fiato sospeso dalla prima all'ultima pagina! Geniale e coinvolgente la narrazione attraverso i diari. Il Conte una presenza subdola, una minaccia continua e discreta, un animale elegante e raffinato. Niente da dire, davvero, un capolavoro gotico!

    ha scritto il 

  • 5

    Ho sete

    Non sono un appassionato del genere, e ho letto questo libro quasi per caso e ho solo una parola per descriverlo "capolavoro". Un libro capace di rapirti e tenerti li a leggerlo tutto d'un fiato. ...continua

    Non sono un appassionato del genere, e ho letto questo libro quasi per caso e ho solo una parola per descriverlo "capolavoro". Un libro capace di rapirti e tenerti li a leggerlo tutto d'un fiato.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per