Elogio della follia

Di

Editore: La Biblioteca Universale

4.0
(3612)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 134 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Portoghese , Tedesco , Spagnolo , Olandese , Francese , Esperanto , Catalano , Polacco , Cinese

Isbn-10: A000035766 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Cofanetto , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Filosofia

Ti piace Elogio della follia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Elogio della follia, l'opera più amata e discussa di Erasmo da Rotterdam, al di là del suo aspetto scherzoso e giocoso, di paradosso intellettuale, costituisce un appello etico di grande vigore e attualità. Attraverso una critica caustica - ma al contempo ironica e divertita - Erasmo ridefinisce l'idea di saggezza connettendola dialetticamente al suo opposto, e ci conduce, tramite una sorta di percorso iniziatico, ala scoperta dell'impossibilità di separare la follia dall'essenza dell'uomo. "E non per caso i folli sono sempre stati tanto cari al Signore" conclude Erasmo dopo aver sfettato un duro attacco al malcostume dei potenti e degli ecclesiastici, riproponendo il messaggio evangelico nella sua purezza, autenticità e forza morale.
Ordina per
  • 3

    Meglio tardi che mai

    Ho letto questo libro con non poca fatica. Le numerose citazioni da testi greci o cattolici mi hanno rallentato parecchio. A parte questo ho trovato il testo interessante e comunque da leggere. ...continua

    Ho letto questo libro con non poca fatica. Le numerose citazioni da testi greci o cattolici mi hanno rallentato parecchio. A parte questo ho trovato il testo interessante e comunque da leggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Idea grandiosa e ben sfruttata, anche se alcune parti sono più noiose di altre.
    Alcuni spunti sono formidabili, in generale l'elogio è chiaro ed anche piuttosto convincente.

    Voto: 7,5/10 ...continua

    Idea grandiosa e ben sfruttata, anche se alcune parti sono più noiose di altre.
    Alcuni spunti sono formidabili, in generale l'elogio è chiaro ed anche piuttosto convincente.

    Voto: 7,5/10

    ha scritto il 

  • 5

    Una tesi sul filo del paradosso, portata avanti con tono ironico e scherzoso, dietro cui si nascondono delle riflessioni profonde.

    L’Elogio della follia (1509) è un breve saggio composto da Erasmo mentre si trovava in Inghilterra ospite del suo amico Tommaso Moro, cui l’opera è dedicata. È un’opera composta velocemente nel giro d ...continua

    L’Elogio della follia (1509) è un breve saggio composto da Erasmo mentre si trovava in Inghilterra ospite del suo amico Tommaso Moro, cui l’opera è dedicata. È un’opera composta velocemente nel giro di una sola settimana, dopo un periodo di malattia ed ozio forzato. La protagonista è la follia, che prende la parola per elogiare sé stessa, e ricordare agli uomini il proprio valore. Si tratta di una satira verso la società dell’epoca, verso studiosi, dotti, sapienti, e prelati, giocata sulla connessione fra saggezza e follia. La follia secondo Erasmo permea ogni frangente della vita, è il vero motore dell’esistenza ed è ciò che dà senso a tutto il resto. Una tesi sul filo del paradosso, portata avanti con tono ironico e scherzoso, dietro cui si nascondono delle riflessioni profonde. L’Elogio è ormai un classico: ebbe uno straordinario successo all’epoca, ed è giustamente rimasto fino ad oggi nel canone delle grandi opere occidentali.

    ha scritto il 

  • 1

    A volte mi chiedo se esista una qualche ostinazione intellettuale a considerare come illuminante un libro che di fatto mi sembra sfiorare con superficialità e sconsideratezza, e allo stesso tempo estr ...continua

    A volte mi chiedo se esista una qualche ostinazione intellettuale a considerare come illuminante un libro che di fatto mi sembra sfiorare con superficialità e sconsideratezza, e allo stesso tempo estrema ridondanza e pesantezza, concetti banali e sterilmente provocatori.

    ha scritto il 

  • 3

    Perla prima volta ho provato a leggere un saggio filosofico. Bello e offre molti punti di riflessione. Ma non ho le basi per comprenderlo appieno, faccio molta fatica a leggerlo. A malincuore l'ho do ...continua

    Perla prima volta ho provato a leggere un saggio filosofico. Bello e offre molti punti di riflessione. Ma non ho le basi per comprenderlo appieno, faccio molta fatica a leggerlo. A malincuore l'ho dovuto abbandonare! Ci riproverò un giorno...

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per