Esta historia

By

Publisher: Círculo de Lectores

3.7
(3800)

Language: Español | Number of Pages: 380 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , French , Chi traditional

Isbn-10: 8467223332 | Isbn-13: 9788467223330 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , History , Philosophy

Do you like Esta historia ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
"En sus ojos, tan sólo existía erse movimiento de danza y sólo es: curva y contracurva, como el destilado de una sabiduría geométrica que, tras haberse equivocado miles de veces, allí había encontrado su perfección. Y cuando, al final, llegaron los automóviles, anunciados por un escalofía desordenado de la multitud, los vió a duras penas, porque la verdad es que sus ojos seguóan mirando la carretera, unicamente ella, escrutando el ritmo con el que respiraban esos monstruos mecánicos [...] regla contra el caos, orden impuesto al azar, cauce para el agua, número para el infinito"
Sorting by
  • 3

    Libro strano, direi, con una storia di base interessante che però si perde un po' nel capitolo centrale, una lunga descrizione della guerra confusionaria ed a tratti cruda (la descrizione, ma anche la ...continue

    Libro strano, direi, con una storia di base interessante che però si perde un po' nel capitolo centrale, una lunga descrizione della guerra confusionaria ed a tratti cruda (la descrizione, ma anche la guerra in fondo). Il linguaggio è quello tipico di Baricco, pedante e ridondante, pieno di frasi fatte buttate lì, filosofie che qualcuno definirebbe spicciole; eppure, non ancora riesco a capire come possa riuscirci, ma ha la capacità di lasciare un segno, forse superficiale, ma comunque presente.
    Non è tra i miei libri preferiti di Baricco, ma ne ha scritti decisamente di peggiori.

    said on 

  • 2

    Intendiamoci, il libro è scritto bene e, cosa non scontata, diventa più avvincente nella seconda parte. Però a mio modesto parere, ci sono due problemi: un eccessivo autocompiacimento e un'approssimaz ...continue

    Intendiamoci, il libro è scritto bene e, cosa non scontata, diventa più avvincente nella seconda parte. Però a mio modesto parere, ci sono due problemi: un eccessivo autocompiacimento e un'approssimazione di alcuni aspetti relativi alle gare in auto che da appassionato ho trovato fastidiosa. In altri romanzi che hanno trattato l'argomento c'è una qualità (e parlo da un punto di vista non tecnico, ma romantico) decisamente superiore. Non basta documentarsi, se non c'è vera passione.

    said on 

  • 2

    10/06/2013
    Molto bella la parte centrale del libro, dove si parla della Grande guerra. Capo e coda poco trainanti.

    Costruirò una strada come mai nessuno l'ha immaginata. Una strada che finisce dove in ...continue

    10/06/2013
    Molto bella la parte centrale del libro, dove si parla della Grande guerra. Capo e coda poco trainanti.

    Costruirò una strada come mai nessuno l'ha immaginata. Una strada che finisce dove inizia. Non porterà da nessuna parte, perché porterà a se stessa, e sarà fuori dal mondo, e lontano da qualsiasi perfezione. Sarà tutte le strade della terra strette in una, e sarà dove sognava di arrivare chiunque sia mai partito. La farò lunga abbastanza da mettere in fila tutta la mia vita, curva dopo curva, tutto ciò che i miei occhi hanno visto e non hanno dimenticato. Nulla andrà perduto, né la curva di
    un tramonto, né la piega di un sorriso. Ogni cosa non l'avrò vissuta invano, perché diventerà terra speciale, e disegno per sempre, e pista perfetta.
    Quando avrò finito di costruirla, salirò su un'automobile, metterò in moto, e da solo inizierò a girare, sempre più veloce, senza fermarmi fino a quando non sentirò più le braccia e avrò la certezza di percorrere un anello perfetto. Allora mi fermerò nel punto esatto da cui ero partito. Scenderò dall'automobile e, senza voltarmi, me ne andrò.

    said on 

  • 5

    "Se ami qualcuno che ti ama, non smascherare mai i suoi sogni."

    Una storia. Semplicemente una storia qualunque. Questa storia.
    Che dire.. ho ancora un turbinio di emozioni e pensieri che non mi lasciano tuttora..
    E' il terzo libro che leggo di Baricco, ed è un po' ...continue

    Una storia. Semplicemente una storia qualunque. Questa storia.
    Che dire.. ho ancora un turbinio di emozioni e pensieri che non mi lasciano tuttora..
    E' il terzo libro che leggo di Baricco, ed è un po' come una fame che non viene saziata, perchè più ne leggo, più divento famelica e ne voglio leggere altri ancora, e ancora..
    Pochi autori riescono a sfiorarmi l'anima, con un tocco sublime e speciale,e a provocare in me una cascata di emozioni, di sogni, di speranze, di gioia di vivere.. e Baricco ci riesce sempre. E' un maestro in questo.
    Oceano mare resta sempre il suo capolavoro, ne sono sicura, ma questo libro ha qualcosa di speciale. Forse perchè racconta la storia di un uomo che non ha mai smesso di inseguire il proprio sogno.. racconta della tenacia, della grinta, del desiderio, ma anche delle difficoltà e dei dispiaceri che ne possono scaturire. Ho ancora la pelle d'oca se penso al memoriale di Caporetto; o se penso alla ricerca forsennata di quella moneta da parte di quel bambino con handicap; ho percorso insieme ad Elizaveta le stesse curve di quel circuito.. quel maledetto circuito cercato per mare e monti, e, cavolo, ho scoperto insieme a lei che lì c'è la vita.
    Grazie, Baricco, per i mille sogni che ho provato....

    said on 

  • 3

    Farmacista (quasi adolescente, Barcellona)

    in alcuni momenti ispirato nel dialogo e nel movimento, in altri preferisco chi pensa più a scrivere invece che a pesare quello che scrive.

    said on 

  • 4

    Penso che l'unico commento o riassunto possibile per questo libro sia: CURVA.
    Per chi deve ancora leggerlo forse non vuole dire niente, ma fidatevi che ora guardo la strada con occhi completamente div ...continue

    Penso che l'unico commento o riassunto possibile per questo libro sia: CURVA.
    Per chi deve ancora leggerlo forse non vuole dire niente, ma fidatevi che ora guardo la strada con occhi completamente diversi.

    said on 

Sorting by
Sorting by