Gli enigmi della storia

Un'indagine storica e scientifica da Stonehenge al Santo Graal

Di

Editore: Piemme

3.8
(97)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 381 | Formato: Altri

Isbn-10: 8838487510 | Isbn-13: 9788838487514 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Mistero & Gialli

Ti piace Gli enigmi della storia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Esistono misteri del I tipo: un tempo erano incomprensibili, ma ormai lascienza è riuscita a svelarli completamente. Del II tipo: per cui non abbiamouna spiegazione definitiva, ma possiamo avanzare affascinanti ipotesi. Del IIItipo: per i quali non si è nemmeno sicuri che qualcosa avvenga realmente. Einfine del IV tipo: e la caratteristica più incredibile di questi casi è chequalcuno possa aver pensato realmente che fossero misteri. In queste paginel'autore si sofferma soprattutto sui misteri del II tipo, gli enigmi piùautentici, alcuni dei quali rappresentano da decenni, o addirittura da secoli,dei formidabili rompicapo.
Ordina per
  • 0

    Un indagine storica e scientifica da Stonehenge al Santo Graaldi Massimo Polidoro

    Il nuovo libro di Massimo Polidoro (che, se non abbiamo sbagliato i conti, rappresenta la sua diciottesima fatica editoriale) è un'ideale continuazione del suo precedente Grandi misteri della storia: ...continua

    Il nuovo libro di Massimo Polidoro (che, se non abbiamo sbagliato i conti, rappresenta la sua diciottesima fatica editoriale) è un'ideale continuazione del suo precedente Grandi misteri della storia: da Atlantide al Titanic. Polidoro riprende la classificazione dei misteri già proposta nel precedente libro. I misteri del I tipo sono quelli un tempo incomprensibili, ma attualmente completamente risolti dalla scienza. I misteri del II tipo sono quelli per i quali non esiste ancora una spiegazione definitiva ma per i quali è possibili avanzare congetture. I misteri del III tipo sono quelli la cui esistenza non è affatto certa e, infine, ci sono quelli del IV tipo, ovvero i "non misteri", cioè fatti assolutamente normali nei quali qualcuno ha voluto a tutti i costi individuare aspetti misteriosi.

    Gli enigmi della storia prende in considerazione soprattutto i misteri del II tipo cioè quelli non ancora risolti che sono sicuramente i più intriganti per coloro che amano le indagini e la ricerca.

    Numerosi sono i casi affrontati nel libro che individuano ciascun capitolo: astronauti nella preistoria (strani oggetti impossibili, le linee di Nazca), mappe e tesori misteriosi (mappa di Piri Re'is e tesoro di Oak Island), i misteri di re Artù (re Artù, santo Graal, spada nella roccia), fenomeni strani (Mesmer e il magnetismo animale, levitazione), persone misteriose (Giovanna d'Arco, Uri Geller, Gustavo Rol), creature misteriose (yeti e bigfoot).

    Polidoro, coadiuvato da altri esperti che hanno svolto ricerche specifiche su alcuni temi (Mariano Tomatis, Diego Cuoghi, Luigi Garlaschelli, Maurizio Calì, Andrea Albini) ci accompagna in un viaggio affascinante e divertente, ma costantemente guidato dal senso critico e dalla ricerca accurata delle fonti storiche e delle prove scientifiche.

    La lettura del libro, oltre a fornire una mole enorme di informazioni utili, suscita qualche considerazione. Come mai tanta gente ama i misteri di per sé, senza curarsi minimamente di indagare cosa ci sia di vero? Perché invece è insensibile al fascino della ricerca e dell'indagine critica? Di fronte ai fenomeni misteriosi le persone reagiscono in genere con due differenti atteggiamenti. Da un lato vi sono coloro che rimangono estasiati davanti alla straordinarietà delle affermazioni che sentono fare, si abbandonano completamente alla meraviglia e ai propri sogni e finiscono col credere a qualunque cosa venga loro raccontata. Costoro privilegiano i propri desideri e vorrebbero che la realtà si conformasse a essi, senza preoccuparsi di controllare se ciò accade o no. Dall'altro lato invece vi sono coloro che, animati da una profonda curiosità, amano l'indagine e la ricerca. Non si accontentano di ciò che sentono dire e vogliono andare a fondo alle cose, guidati dal senso critico. Costoro non sono increduli pregiudizialmente, ma prima di accettare qualsiasi affermazione pretendono prove concrete. Le persone della prima categoria non necessariamente sono meno intelligenti di quelle appartenenti alla seconda. Semplicemente esse confondono i propri desideri con la realtà. Tale confusione può essere talvolta molto pericolosa, perché prestando fede a qualsiasi cosa si senta affermare in giro si può andare incontro a brutte sorprese. Queste persone inoltre dimostrano di essere un po' pigre. Infatti è molto meno faticoso credere piuttosto che cercare di capire. La ricerca della verità può essere un cammino lungo e faticoso. Tale fatica è però sicuramente ripagata dal piacere intellettuale della scoperta.

    Il libro di Polidoro è una chiara dimostrazione di come la ricerca della verità sia non solo intellettualmente stimolante ma anche terribilmente divertente. Avvincente come un romanzo Gli enigmi della storia è un vero esempio da manuale di come vada condotta una ricerca storica senza farsi prendere da facili sensazionalismi e senza farsi condizionare da tesi preconcette.

    Come afferma lo stesso autore nelle ultime pagine del libro: "I misteri sono utili e importanti perché il loro semplice esistere ci sprona a studiarli e a svelarli". Chi già condivide questa affermazione troverà nella lettura del libro una piacevole conferma alle proprie idee. Chi invece non la condivide troverà utili spunti di riflessione per riesaminare la propria posizione. In ogni caso Gli enigmi della storia è un libro da leggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Per chi vuole sentire anche l'altra campana, per così dire, e non basarsi soltanto su programmi alla "Mistero" o similari.
    Precisa e metodica disamina dei vari misteri che, fin qui, hanno interessato ...continua

    Per chi vuole sentire anche l'altra campana, per così dire, e non basarsi soltanto su programmi alla "Mistero" o similari.
    Precisa e metodica disamina dei vari misteri che, fin qui, hanno interessato nei secoli studiosi e non.
    Da leggere assolutamente se si vogliono chiarire dubbi sulla veridicità di certe affermazioni, da evitare assolutamente se non si vuole vedere rovinato il sogno, un giorno, di poter scoprire l'ubicazione del Graal.
    Un buon libro, ben scritto, mai noioso nonostante l'argomento lo possa far apparire una lettura stancante.

    ha scritto il 

  • 3

    Sheldon: Mi scusi Dottor Greene, permette una domanda?
    Greene: Sì?
    Sheldon: Lei ha dedicato il lavoro di una vita ad educare le masse comuni su complesse questioni scientifiche.
    Greene: Sì, in parte.
    ...continua

    Sheldon: Mi scusi Dottor Greene, permette una domanda?
    Greene: Sì?
    Sheldon: Lei ha dedicato il lavoro di una vita ad educare le masse comuni su complesse questioni scientifiche.
    Greene: Sì, in parte.
    Sheldon: Ha mai considerato l'idea di provare a cimentarsi in qualcosa di utile? Tipo leggere agli anziani?
    Greene: ... Come?
    Sheldon: Sì, ma non i suoi libri, qualcosa che possano gradire.

    Ovvero: come leggere questo libro mi dà l'impressione di ritrovarsi di fronte a un enorme, ginormico numero di Focus e le citazioni da TBBT mi vengono spontanee. Brevi articoli MOLTO divulgativi, a volte ammassati l'uno sull'altro senza alcun filo logico. L'indagine spesso e volentieri si risolve solo nella mera elencazione di varie teorie tutte rigorosamente altrui, senza un'idea propria o un'analisi qualsiasi da parte di Massimo Polidoro.

    Al di là di questo vi si trovano molti misteri interessanti e relativamente sconosciuti accanto ai soliti noti che compaiono persino nel titolo per attirar compratori, come le donne con le zizze di fuori nelle reclame dei profumi (Stonehenge e il Santo Graal, ma vi troviamo anche il sempiterno mito di re Artù e dell'Abominevole uomo delle nevi): il money pit di Oak Island per fare un esempio (più che altro perchè si fa riferimento a un tesoro di pirati e per me se qualcosa ha anche solo vagamente a che fare con i pirati mi ha già conquistata). O la mappa di Piri Re'is, di cui non avevo mai sentito parlare.

    Ah, ed Excalibur si trova in Italia. A Siena.

    ha scritto il 

  • 4

    Chi lo sa?

    Forse perchè invecchio, oramai la ragione e la razionalità vincono in me tutte le partite a poker col mistero e il soprannaturale. Un libro come questo, così scarno, circostanziato, pacato, anche noio ...continua

    Forse perchè invecchio, oramai la ragione e la razionalità vincono in me tutte le partite a poker col mistero e il soprannaturale. Un libro come questo, così scarno, circostanziato, pacato, anche noioso, rappresenta per me una cura termale, mi rimette a nuovo il cervello.

    ha scritto il 

  • 4

    Come il primo volume direi... Scritto bene ed arricchito dalla collaborazione di altri autori, sicuramente molto dell'interesse verso questo volume dipende dagli argomenti trattati e dal grado di appr ...continua

    Come il primo volume direi... Scritto bene ed arricchito dalla collaborazione di altri autori, sicuramente molto dell'interesse verso questo volume dipende dagli argomenti trattati e dal grado di approfondimento cercato.

    doppia copia

    ha scritto il 

  • 3

    Sputtanare Jan Van Helsing è fin troppo facile, e alcune parti non convincono appieno. Altre sono gustose ed esaurienti. Comunque, una lettura migliore di Van Helsing.

    ha scritto il 

  • 3

    Polidoro è uno dei fondatori, insieme con Piero Angela e Margherita Hack, del CICAP, comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale. Di certo gli enigmi li affronta con metodo s ...continua

    Polidoro è uno dei fondatori, insieme con Piero Angela e Margherita Hack, del CICAP, comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale. Di certo gli enigmi li affronta con metodo scientifico; per questo i suoi libri sono interessanti, presenta un punto di vista della questione differente, senza menzionare fantasmi, streghe, pirati, visioni etc.
    I titoli degli enigmi presentati sono:
    ASTRONAUTI NELLA PREISTORIA? strani oggetti impossibili, le linee di Nasca.
    MAPPE E TESORI MISTERIOSI. La mappa di Piri Re'is. Il tesoro di Oak Island.
    I MISTERI DI RE ARTU'. Alla ricerca di re Artù. Il santo Graal. La vera spada nella roccia.
    FENOMENI STRANI. Mesmer e il magnetismo animale. La levitazione.
    PERSONE MISTERIOSE. L'enigma Giovanna D'Arco. Il caso Uri Geller. I segreti di Rol.
    CREATURE MISTERIOSE. L'abominevole uomo delle nevi.

    ha scritto il