Gomorra

By

Publisher: Aschehoug

4.1
(14244)

Language: Norsk | Number of Pages: | Format: Others | In other languages: (other languages) Italian , English , German , Spanish , French , Swedish , Catalan , Finnish , Dutch , Portuguese , Slovenian , Hungarian , Polish , Czech

Isbn-10: 8203213472 | Isbn-13: 9788203213472 | Publish date: 

Translator: Jon Rognlien

Category: Crime , Fiction & Literature , Political

Do you like Gomorra ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

Boken er en dokumentar som tar for seg camorraen i Napoli, en organisert kriminell organisasjon, og viser hvor stor innflytelse den har i denne delen av verden.

Sorting by
  • 0

    null

    Roberto Saviano vive sotto scorta da anni. I libri che scrive sulla Mafia sono prova del suo coraggio. Il suo stile è sempre stato molto crudo e le sue parole concise e dirette. Un libro capace di apr ...continue

    Roberto Saviano vive sotto scorta da anni. I libri che scrive sulla Mafia sono prova del suo coraggio. Il suo stile è sempre stato molto crudo e le sue parole concise e dirette. Un libro capace di aprire gli occhi su questo immenso e potente sistema. Su questa grande piaga che è la camorra. Roberto Saviano è uno di quei personaggi che ti fanno sentire napoletano nell'orgoglio e nella rabbia.

    said on 

  • 3

    Saviano e il divenire-Savastano

    Seconda puntata della seconda serie di Gomorra. Il boss Pietro Savastano, latitante, personaggio ispirato a Paolo Di Lauro, è nascosto in Germania. Lo raggiunge il figlio Genny, dall’Honduras a Coloni ...continue

    Seconda puntata della seconda serie di Gomorra. Il boss Pietro Savastano, latitante, personaggio ispirato a Paolo Di Lauro, è nascosto in Germania. Lo raggiunge il figlio Genny, dall’Honduras a Colonia passando per Roma. I due devono comprare armi. Un mattino vediamo don Pietro in bagno che prepara un cocktail di psicofarmaci. Don Pietro per riuscire a evadere dal carcere si è finto pazzo. Per sopravvivere alla latitanza, alla fuga continua da Stato e nemici, i farmaci sono necessari.

    Ne Il pericolo di leggere, testo che introduce La bellezza e l’inferno. Scritti 2004-2009 (Mondadori, 2009), Roberto Saviano racconta la sua particolare latitanza – il latitante scappa dallo Stato, lui da quell’anti-stato che è la camorra – con parole che non si lasciano dimenticare facilmente.

    CONTINUA QUI:

    https://correzionedibozze.wordpress.com/2016/08/18/saviano-e-il-divenire-savastano/

    said on 

  • 4

    Gomorra

    Una denuncia forte e particolareggiata del sistema camorristico del casertano.
    Tutti gli intrecci e interessi delle varie cosce sono mostrate nel loro insieme dandoci modo di vedere la ragnatela tessu ...continue

    Una denuncia forte e particolareggiata del sistema camorristico del casertano.
    Tutti gli intrecci e interessi delle varie cosce sono mostrate nel loro insieme dandoci modo di vedere la ragnatela tessuta da questi boss (che si definiscono uomini di affari...)

    said on 

  • 4

    Un libro "purtroppo" da leggere, pieno di verità che mi fanno vergognare di essere italiana....a tratti pesante, sono stata sul punto di abbandonarlo ma poi la curiosità della realtà è stata più forte ...continue

    Un libro "purtroppo" da leggere, pieno di verità che mi fanno vergognare di essere italiana....a tratti pesante, sono stata sul punto di abbandonarlo ma poi la curiosità della realtà è stata più forte....

    said on 

  • 5

    Aterrador y fascinante. Los engranajes de los mayores grupos de criminalidad organizada de Europa contados con detalle, de primera mano y con un estilo periodístico muy vívido y rápido. Todo un must. ...continue

    Aterrador y fascinante. Los engranajes de los mayores grupos de criminalidad organizada de Europa contados con detalle, de primera mano y con un estilo periodístico muy vívido y rápido. Todo un must.

    said on 

  • 4

    interessante

    Non lo volevo leggere, Gomorra, proprio no. Un po' perché Saviano è di un'antipatia unica, un po' perché, mi dicevo, l'argomento non mi interessa proprio.
    Ecco... quando l'ho iniziato, non riuscivo pi ...continue

    Non lo volevo leggere, Gomorra, proprio no. Un po' perché Saviano è di un'antipatia unica, un po' perché, mi dicevo, l'argomento non mi interessa proprio.
    Ecco... quando l'ho iniziato, non riuscivo più a staccarmi.
    Al di là dello stile di scrittura (in cui il Saviano un po' saccente e antipatico viene fuori), è un libro incredibile. Ed è incredibile perché non parla di camorra ma della storia recente dell'Italia. E non lo si può non trovare interessante. Con la mia chiusura mentale, mi sono preclusa per tanto tempo la possibilità di imparare tante cose.
    Ci sono molte cose interessanti in questo libro; a partire dal confronto tra le strategie adottate dalla camorra e quelle di cosa nostra e poi tanti episodi che ti lasciano l'amaro in bocca, altri che ti fanno affiorare il vomito. Eroinomani utilizzati come cavie per testare i tagli della droga, fabbriche di abiti di alta moda nelle case del napoletano, l'assassinio crudo, crudele di Edoardo La Monica.
    La storia che mi ha colpito di più è quella di Pasquale, il sarto-camionista, che cambia la sua vita dopo aver visto una sua creazione sfilare su un red carpet.
    È impressionante pensare come i camorristi abbiano messo mano in qualunque parte del mondo, sia attraverso il commercio delle armi che creando imprese in ogni settore, dal turismo alle costruzioni.
    Per non parlare dei bordelli di Mondragone, dove si poteva pure andare senza preservativo, perché i boss tenevano d'occhio il sangue di chiunque e se avevi l'HIV, ti ammazzavano.
    Fa paura pensare che la camorra non è più fatta dei primi ragazzotti raccattati per le strade (quelli che sanno a memoria tutti i film "di genere"), ma di bocconiani formatisi anche all'estero, per sfruttare al meglio "lo smercio dei rifiuti" provenienti da tutta Italia e interrati nella terra dei fuochi.
    Ho trovato poco incisivo solo il capitolo sulle donne di camorra. Per il resto, un gran bel libro.
    4 stelle su 5

    said on 

  • 5

    Dopo dieci anni...

    Mi è capitato di "leggere" questo libro a dieci anni dalla sua uscita: per molto tempo rimasto nella mia libreria, bloccato chissà da quale paura. Il coraggio di informarsi e sapere: con la potenza ec ...continue

    Mi è capitato di "leggere" questo libro a dieci anni dalla sua uscita: per molto tempo rimasto nella mia libreria, bloccato chissà da quale paura. Il coraggio di informarsi e sapere: con la potenza eccezionale delle parole Saviano ha tracciato l'identikit del marcio che colpisce la sua terra. Sapere cosa realmente succede è il primo modo per non abbassare la testa, per crescere. Ascoltare direttamente dalla sua voce le parole che hanno segnato la sua vita, da allora sotto scorta, è stata un'esperienza di lettura ancora più intensa, che consiglio vivamente a ogni lettore.
    Book challenge 2016: un libro con un titolo corto.

    said on 

  • 5

    Ho amato Saviano per questo libro, con cui ci rende impossibile una verità che tutti conoscevamo ma fingevamo di ignorare, trovo privo di bellezza ed efficacia tutto quello che ha scritto e fatto dopo ...continue

    Ho amato Saviano per questo libro, con cui ci rende impossibile una verità che tutti conoscevamo ma fingevamo di ignorare, trovo privo di bellezza ed efficacia tutto quello che ha scritto e fatto dopo.

    said on 

  • 0

    Non ce l'ho fatta

    Saviano scrive resoconti interessantissimi ma per me ha uno stile assolutamente insopportabile. La prima parte del libro scorre e riesce a catturare l'attenzione, da quando inizia la storia dei boss l ...continue

    Saviano scrive resoconti interessantissimi ma per me ha uno stile assolutamente insopportabile. La prima parte del libro scorre e riesce a catturare l'attenzione, da quando inizia la storia dei boss locali in poi non sono riuscita a continuare. Troppo nozionismo inutile. E' orrendo sapere che è tutto vero e che accade ogni giorno sotto gli occhi di tutti. Ma il testo è troppo pesante davvero per proseguire la lettura fino in fondo.

    said on 

Sorting by