Het ongrijpbare meisje

By

Uitgever: Meulenhoff

4.1
(2206)

Language: Nederlands | Number of Pages: 334 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Italian , Swedish , English , German , Portuguese , French , Slovenian

Isbn-10: 9029077638 | Isbn-13: 9789029077637 | Publish date: 

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Het ongrijpbare meisje ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 1

    Che noia! Ma anche che rabbia! L'ho letto pensando che un premio Nobel non potesse accumulare tante banalità in una storia da telenovela senza almeno un riscatto nel finale. E invece no, il finale è, ...doorgaan

    Che noia! Ma anche che rabbia! L'ho letto pensando che un premio Nobel non potesse accumulare tante banalità in una storia da telenovela senza almeno un riscatto nel finale. E invece no, il finale è, se possibile, dato il bassissimo livello del tutto, la cosa peggiore: come nelle più melense storie edificanti i cattivi muoiono fra atroci sofferenze. Bleah!

    gezegd op 

  • 4

    un amore cattivo e irresistibile

    Primo libro di Vargas Llosa che leggo. Mi è piaciuto molto. C'è un po' di tutto, ma soprattutto c'è la fascinazione irresistibile per quel tipo d'amore che fa male, che è assoluto, che non vuoi provar ...doorgaan

    Primo libro di Vargas Llosa che leggo. Mi è piaciuto molto. C'è un po' di tutto, ma soprattutto c'è la fascinazione irresistibile per quel tipo d'amore che fa male, che è assoluto, che non vuoi provare e che per questo diventa più forte. Non è una storia di buoni sentimenti, di vita vissuta o di redenzioni. È una storia di passione, di straniamento, di malattia amorosa, di rabbia e conflitti, di ingiustizia e di tormento. Ma tutto per il sentimento più travolgente del mondo. Dovrebbe fare infuriare ma invece mi ha resa solidale e comprensiva, perché anche io sono vittima dei niños malos (qui è un niño bueno che cade e si perde per una niña mala) che sono maledetti e affascinanti e il sentimento non mi è sconosciuto. In più una gran bella scrittura e tante sfaccettature e belle trovate che completano bene questo bel romanzo.
    Non un capolavoro ma bello bello.

    gezegd op 

  • 5

    ..grande scrittore, premio Nobel

    È un viaggio che parte da Miraflores, quartiere di Lima per approdare in Francia e per poi proseguire in vari capitali del mondo inseguendo e cercando disperatamente
    una donna, un sogno, un 'illusion ...doorgaan

    È un viaggio che parte da Miraflores, quartiere di Lima per approdare in Francia e per poi proseguire in vari capitali del mondo inseguendo e cercando disperatamente
    una donna, un sogno, un 'illusione..
    Una storia d'amore avvincente tra la "Nina mala" e "il Ricardito" e in mezzo ci sono tante "huachaferias"..
    Mario Vargas Llosa racconta con grande maestria in questo libro le vicende di questi due protagonisti e lo fa con quella magia, con quel realismo magico, che solo gli
    scrittori sudamericani sanno mettere nero su bianco, il tutto condito con un pizzico
    di ironia e leggerezza..
    Se volete saperne di più, leggetelo, merita e non fatevi scoraggiare dalle prime pagine che posso risultare lente e perchè poi diventa alquanto interessante e vedrete come
    i soliti canoni e ruoli tipicamente maschili, in questo caso vengono invertiti..
    Molto bello...!!

    gezegd op 

  • 5

    Dolori amorosi

    Quanto può soffrire un uomo per un amore, per una passione intensa e contrastata?
    Chiedete alla Nina Mala di cosa si nutre il suo cinismo quasi maschile.

    gezegd op 

  • 4

    Uomini no-limits

    Oggi sul Carlino : Escort di lusso ha accumulato una fortuna! Indagata per evasione fiscale.
    “Mezza Riviera Romagnola era impazzita per lei. La lista dei suoi clienti è lunghissima e conta nomi altiso ...doorgaan

    Oggi sul Carlino : Escort di lusso ha accumulato una fortuna! Indagata per evasione fiscale.
    “Mezza Riviera Romagnola era impazzita per lei. La lista dei suoi clienti è lunghissima e conta nomi altisonanti, dal calciatore al mega imprenditore, dal bagnino al ristoratore, uomini che hanno perso la testa per lei e che hanno staccato assegni da cinquemila euro pur di vivere attimi indimenticabili di intimità o di sfoggiarla a qualche cena.”
    Ecco, è sempre così, gli uomini perdono la testa per una niña mala, perlomeno una certa categoria di uomini, quelli che hanno un certo gene congenito. Quelli capaci di vivere un desiderio tanto intenso quanto incontrollabile, una febbre, un'ossessione, una malattia. Che tradiscono, lasciano mogli e figli, sperperano patrimoni, in una spirale discendente distruttiva, spesso fatale. ( Escort o badante che sia.)
    Ma che prima di cadere e di restare dolorosamente soli o suicidi, oppure prigionieri del circolo chiuso dell’alternanza, sanno raggiungere un godimento unico, il più intenso e raffinato che il corpo e la testa possano sprigionare. Questi uomini posseggono il dono del sapersi abbandonare. Riescono a galleggiare in una sorta di estasi Rapimento esaltazione incanto ebbrezza. (Almeno così io me la spiego, altrimenti che senso avrebbe?)
    Si sa, tutto si compensa.
    Il povero Ricardito del libro di Llosa é il principe di questa categoria di uomini no limits, è un vero e proprio gentleman, qualcuno userebbe un termine meno gentile. Dona l’intera vita alla sua niña mala e io lo glorifico come eroe del più puro amour fou. Il finale ne è il degno coronamento. Olé
    Un romanzo scritto molto bene. Per ritmo, forma, costruzione. Bello.

    gezegd op 

  • 5

    Il mio primo Vargas Llosa: un esordio fortunatissimo.
    Romanzo che ha ben poco di verosimile, vi si percepisce chiaramente il tipico realismo magico di tanta narrativa sudamericana, ma capace allo stes ...doorgaan

    Il mio primo Vargas Llosa: un esordio fortunatissimo.
    Romanzo che ha ben poco di verosimile, vi si percepisce chiaramente il tipico realismo magico di tanta narrativa sudamericana, ma capace allo stesso tempo di cogliere le pieghe (e piaghe) sentimentali attraverso cui è passato ciascuno di noi. Come non ammirare l'amore incondizionato e disperatissimo del buon Ricardo? Come non riconoscersi in quel tragicomico intreccio di passione ed odio per la Nina Mala? Forse lettura poco adatta ad un pubblico femminile... non so precisamente perché, ma ho l'impressione che sarebbe difficile capire che cosa muova Ricardo - o che cosa lo trattenga da spingere la propria esistenza altrove - per una vita intera. Prosa leggera, scorrevole ma di eleganza sopraffina. Forse una sovrabbondanza eccessiva di citazioni nelle prime pagine del romanzo, poi si entra nel ritmo e non si riesce più a smettere di leggere. La Ragazza Cattiva mi manca già... Leggerò senza dubbio altro di questo autore.

    gezegd op 

  • 4

    Una cosa devo proprio dirla, le donne di Vargas-Llosa sono irresistibilmente sexy, lo era la zia Julia e lo è ancora di più la ragazza cattiva. Poi mi sembra sempre che alle sue storie manchi qualcosa ...doorgaan

    Una cosa devo proprio dirla, le donne di Vargas-Llosa sono irresistibilmente sexy, lo era la zia Julia e lo è ancora di più la ragazza cattiva. Poi mi sembra sempre che alle sue storie manchi qualcosa per essere veramente "perfette", ma dovrebbero dargli il Nobel anche solo per le sue donne … ah! gliel'hanno già dato!

    gezegd op 

  • 4

    Ottima lettura

    Il mio primo Vargas Llosa mi è piaciuto: pochissime cose mi hanno irritato, moltissime mi hanno appassionato: impossibile non essere sedotti dalla "nina mala".

    gezegd op 

  • 5

    Ke sorpresa. Non avevo idea di chi fosse LLosa, ho preso il libro per la mia consuetudine di acquistare ogni volta che faccio rifornimento di letture, un testo di un autore che non conosco . Ebbene... ...doorgaan

    Ke sorpresa. Non avevo idea di chi fosse LLosa, ho preso il libro per la mia consuetudine di acquistare ogni volta che faccio rifornimento di letture, un testo di un autore che non conosco . Ebbene... questa volta ho fatto bingo... E' una storia d'amore... una favolosa storia d'amore... non sarebbe esattamente il mio genere eppure la trama ti prende, i personaggi ti affascinano e non vedi l'ora di capire cosa succederà ancora... da sfondo l'evoluzioni socio politiche sud americane ed europee... ma non dico altro .... DA LEGGERE!!

    gezegd op 

  • 3

    Prosa semplice e scorrevole. Mi aspettavo un viaggio nell'anima dei protagonisti, non un parziale realismo delle due figure all'estremo opposto fra opportunismo, arrivismo ed egoismo da un lato e umil ...doorgaan

    Prosa semplice e scorrevole. Mi aspettavo un viaggio nell'anima dei protagonisti, non un parziale realismo delle due figure all'estremo opposto fra opportunismo, arrivismo ed egoismo da un lato e umiliazione, debolezza e romanticismo (cieco) dall'altra. Sebbene un amore malato - è anche sbagliato usare il termine "amore", qui non abbiamo comunione delle anime, ma bisogni dei singoli - possa esistere, trovo esagerato la scelta dei due comportamenti estremi. Ogni uomo o donna è un insieme di colori, siamo sfumature di grigio non bianchi o neri.
    Insensati anche gli incontri casuali sparsi per il mondo.

    In quest'ultimo caso posso credere al ricorso, molto sudamericano, al realismo magico, in cui le energie e il fato ti conducono nelle circostanze più improbabili.
    L'assenza di profondità dei personaggi, che sono caratterizzati da qualità estreme che porterebbe a credere di avere davanti un santo e una indemoniata, mi fa pensare alla trasposizione dello scrittore nel personaggio "buono". Così potrebbe avere un senso il romanzo, via d'espressione di M.V.L. che, nella mia ipotesi, preso per il naso da una donna per un lungo periodo, in questo modo si cuce l'abito del martire ingabbiato in un amore cieco da una Circe senza scrupoli, fino alla pseudo redenzione finale della maga mitologica in veste peruviana.
    A prescindere da questa opzione, mi viene spontaneo un "Mah", l'ha scritto un premio Nobel no?

    gezegd op 

Sorting by