Ho il tuo numero

Di

Editore: Mondadori

3.9
(2092)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 345 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Olandese , Spagnolo , Tedesco , Danese , Portoghese

Isbn-10: 8804611529 | Isbn-13: 9788804611523 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Paola Bertrante

Disponibile anche come: eBook , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Rosa

Ti piace Ho il tuo numero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Cosa accade se ti scippano il telefonino e tutta la tua vita è lì dentro? Ti senti persa, naturalmente. È quello che capita a Poppy, una scombinata fisioterapista prossima alle nozze con un affascinante docente universitario. Proprio quando il telefono le serve per una faccenda a dir poco urgente! Perché tra le altre cose, nel bel mezzo di una festa con le amiche ha appena perso il suo prezioso anello di fidanzamento, uno smeraldo come non ne ha mai visti nella sua intera esistenza. Poppy è nel panico, e mentre cerca affannosamente l'anello perduto cosa vede in un cestino dei rifiuti? Un cellulare nuovo di zecca che sembra aspettare proprio lei. È un attimo. Ed è suo. Non può permettersi il lusso di rimanere scollegata, non in questo momento. Ma di chi è quel telefono? E a cosa si riferiscono gli strani messaggi che riceve? Poppy non ha il tempo di farsi troppe domande. Ha un anello da ritrovare, un matrimonio da organizzare e qualche cosuccia in sospeso con i suoi futuri suoceri. Ma non sa che quel telefono e lo sconosciuto con cui si troverà a condividerlo le metteranno a soqquadro la vita. Ancora una volta Sophie Kinsella supera se stessa in questa scoppiettante commedia degli equivoci incentrata sul telefonino, protagonista assoluto della nostra vita di tutti i giorni e di questo romanzo. E soprattutto complice in un'adorabile storia romantica che diverte e fa sognare.
Ordina per
  • 2

    Las novelas que se incluyen en el Chick-lit, aunque predecibles, suelen ser divertidas y mantienen un ritmo ágil que permiten una lectura rápida. Pero, Tengo tu número de Sophie Kinsella, me ha result ...continua

    Las novelas que se incluyen en el Chick-lit, aunque predecibles, suelen ser divertidas y mantienen un ritmo ágil que permiten una lectura rápida. Pero, Tengo tu número de Sophie Kinsella, me ha resultado insufrible y bastante estúpido, por lo que terminarlo me ha costado lo mio.

    Sobre el modo de escribir de su autora poco tengo que decir. Sigue el mismo modelo de otras autoras que escriben libros similares: forma simple, lenguaje sencillo y muy coloquial, historia plana, superficial y previsible, y una protagonista irritanmente tonta, ingenua y buena que parece mentira que esté "viva".
    Los personajes están construidos de una forma burda y poco profunda. De la mayoría conoces el nombre, una somera descripción y poco más. Y esto incluye a los personajes principales: Sam, Magnus y, nuestra protagonista, Poppy. De ésta última conocemos algo más, como que es muy impulsiva, bastante idiota y que no sabe pensar bajo presión. Rectifico, no sabe pensar en general. Quizás el libro se me ha hecho muy cuesta arriba, por lo increíblemente mal que me cae Poppy (que ya que estamos puestos, es uno de los nombres más horteras que he leído en un libro. Y mira que he leído libros).l

    La historia es muy similar a varios libros y películas que he visto anteriormente. Básicamente resulta inverosímil, poco elaborada y peor trabajada. Admito que tiene algún momento especialmente divertido, pero se diluye rápidamente en una trama tonta y predecible, con un final que hasta un niño pequeño sabría adivinar.

    Definitivamente Tengo tu número, no merece la atención que ha recibido. Es un libro sobrevalorado que no ha logrado despertar ni una pizca de mi interés y que, gracias a Dios, olvidaré en cuanto me ponga con mi siguiente lectura. Mi consejo es que no lo leáis. Hay cientos de libros, parecidos a una comedia romántica, más coherentes y mejor escritos que éste.

    ha scritto il 

  • 4

    Una bellissima sorpresa

    Stufa degli innumerevoli I love shopping, mi ero allontanata dalla Kinsella e non mi ero nemmeno mai avvicinata a Madeleine Wickham, perché le persone che l'avevano letta non me ne avevano parlato ben ...continua

    Stufa degli innumerevoli I love shopping, mi ero allontanata dalla Kinsella e non mi ero nemmeno mai avvicinata a Madeleine Wickham, perché le persone che l'avevano letta non me ne avevano parlato bene.
    Eppure mi è dispiaciuto allontanarmi da una scrittrice che consideravo la migliore nel suo genere. Ironica al punto giusto, senza scene di sesso (perché per scrivere un buon libro rosa non serve infarcirlo di scene esplicite, sovrabbondanti e volgari come va di moda ora, è lei ne è la prova) e con personaggi che catturano.
    Certo, non riesce a uscire dal suo solito "schema", con donne che sono sempre un po' sopra le righe e la loro predisposizione a cacciarsi sempre nei guai risulta un filo inverosimile, ma glielo perdono quando vuole.
    Questa storia mi è piaciuta perché, se da una parte ritroviamo sempre la solita spumeggiante eroina che nei guai ci si butta a capofitto e volontariamente, la cosa che mi ha sorpresa – e che più mi è piaciuta – è che una storia d'amore non convenzionale. C'è un bacio appena accennato, ma soprattutto un uomo e una donna che si conoscono piano, senza provare attrazione per l'aspetto fisico o cadere in inaspettati quanto insensati colpi di fulmine da amore eterno che nemmeno Barbie e Ken nel fumetto di quando ero bambina, per dire.
    Qui si conoscono, c'è il loro "annusarsi" e avvicinarsi in modo progressivo. Sarà che sono una fan del corteggiamento che poi porta alla relazione vera e propria, e questo libro soddisfa questa mia vena perché è un unico, lungo flirt, ma consiglierei questo libro alle persone che amano le storie rosa scritte bene.
    La Kinsella dimostra ancora una volta, anche se non è il libro migliore da lei scritto (che rimane, per me, Sai tenere un segreto?), che è una spanna sopra le altre autrici (la maggioranza che circola al momento, perlomeno). Dimostra che una buona trama, una scrittura fluida e coinvolgente senza volgarità e due personaggi studiati al punto giusto e non messi nel libro a caso, saranno sempre superiori a quelle che provano a copiarla ma non hanno trama, idee e scrittura, e quindi si ritrovano a riempire i libri di scene di sesso inutili e volgari, con personaggi stereotipati che inciampano tra un cliché scritto male e l'altro.
    Tanto di capello.

    ha scritto il 

  • 4

    Toglietemi tutto... ma non il telefono

    Conferma della simpatia della Kinsella, e della trama che ti prende e non ...ti stacca più, proprio come i telefoni!

    ha scritto il 

  • 5

    Sophie Kinsella ci regala un altro piccolo capolavoro del genere, di certo non inferiore al primo "I love shopping".
    In questo libro, poi, dà il meglio di sè del suo lato romantico!
    Per sorridere e so ...continua

    Sophie Kinsella ci regala un altro piccolo capolavoro del genere, di certo non inferiore al primo "I love shopping".
    In questo libro, poi, dà il meglio di sè del suo lato romantico!
    Per sorridere e sognare...
    Imperdibile!

    ha scritto il 

  • 2

    Carino

    Stesso format dei precedenti. Kinsella sembrerà ripetitiva ma a me piace, mi rilassa, mi diverte. Così come le sue protagoniste, sempre a cacciarsi nei guai ma sempre deliziose. Questa volta sono i gu ...continua

    Stesso format dei precedenti. Kinsella sembrerà ripetitiva ma a me piace, mi rilassa, mi diverte. Così come le sue protagoniste, sempre a cacciarsi nei guai ma sempre deliziose. Questa volta sono i guai che cercano Poppy e lei di certo non si tira indietro. Aiuterà chi avrà bisogno di aiuto. Ed ecco Sam! Non dico altro....gli ultimi capitoli li ho letti tutti insieme perché non vedevo l'ora di sapere come andava a finire la storia. Lo consiglio!

    ha scritto il 

  • 5

    Brava Sophie Kinsella

    Ottimo romanzo, lontano dalla tipologia assurda degli ultimi I love shopping (che sarebbe ora di terminare anche perché non portano niente di nuovo), caratterizzato da una lettura leggera e divertent ...continua

    Ottimo romanzo, lontano dalla tipologia assurda degli ultimi I love shopping (che sarebbe ora di terminare anche perché non portano niente di nuovo), caratterizzato da una lettura leggera e divertente, nel pieno stile della Kinsella, il quale ti fa sorridere per certe situazioni che si troveranno davanti Poppy e Sam, quest'ultimo personaggio molto ambiguo che si rivaluterà a fine romanzo. Unica pecca é la fretta con cui ha voluto concludere l'autrice tale romanzo.

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo brillante, divertente, appassionante, in perfetto stile Kinsella: la Kinsella mette allegria, ti fa ridere, ti fa sognare, ti fa a tratti commuovere. Impossibile non immedesimarsi in Poppy, un ...continua

    Romanzo brillante, divertente, appassionante, in perfetto stile Kinsella: la Kinsella mette allegria, ti fa ridere, ti fa sognare, ti fa a tratti commuovere. Impossibile non immedesimarsi in Poppy, una ragazza dolce e un po' pasticciona a cui rubano il cellulare.. proprio la sera in cui si accorge di aver smarrito il suo preziosissimo anello di fidanzamento. Presa dalla disperazione, decide di "soppiantare" momentaneamente il suo apparecchio con un cellulare che trova abbandonato in un cestino dei rifiuti. ..peccato che la vita della precedente proprietaria sarà destinata a riversarsi addosso a lei! Posso dire uno dei libri della Kinsella che ho amato di più, dopo la saga di I love shopping.. Consigliato a chi ama il genere.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per