I dolori del giovane Werther

Di

Editore: La Spiga-Meravigli

3.8
(3350)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 136 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Chi tradizionale , Chi semplificata , Portoghese , Inglese , Francese , Spagnolo , Catalano , Turco , Finlandese , Polacco , Olandese

Isbn-10: 8871007824 | Isbn-13: 9788871007823 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , Rilegato in pelle , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Filosofia

Ti piace I dolori del giovane Werther?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Intrappolato nelle proprie ossessioni d'amore. Purtroppo quando l'amore non è corrisposto fondamentalmente sono due le strade da percorrere; andare avanti e lasciarsi tutto alle spalle o restare impri ...continua

    Intrappolato nelle proprie ossessioni d'amore. Purtroppo quando l'amore non è corrisposto fondamentalmente sono due le strade da percorrere; andare avanti e lasciarsi tutto alle spalle o restare imprigionato in un amore che non si può avere, portandosi fino all'estrema impossibilità di vivere senza tale amore. Davvero un bel romanzo, scritto in maniera magistrale.

    ha scritto il 

  • 3

    Una corrispondenza di cui ci è lecito sapere un solo punto di vista, quello del giovane Werther appunto. Se fosse ai giorni nostri direi che si potrebbe trovare tra il mainagioa e la più comune friend ...continua

    Una corrispondenza di cui ci è lecito sapere un solo punto di vista, quello del giovane Werther appunto. Se fosse ai giorni nostri direi che si potrebbe trovare tra il mainagioa e la più comune friendzone, peccato che siamo nel 1771 e ancora questi concetti non sono noti e si preferisce romanticamente chiamarlo amore non corrisposto.
    "Ci separammo senza esserci capiti. Del resto è così difficile capirsi a questo mondo."

    ha scritto il 

  • 4

    Finalmente il tanto agognato, soprattutto da Hesse, Goethe!
    E' il mio primo approccio a questo autore, e alla letteratura tedesca in generale, e devo dire che, nonostante la prima parte l'abbia trovat ...continua

    Finalmente il tanto agognato, soprattutto da Hesse, Goethe!
    E' il mio primo approccio a questo autore, e alla letteratura tedesca in generale, e devo dire che, nonostante la prima parte l'abbia trovata un po' prolissa e monotona, la seconda parte è stata molto più avvincente e godibile! Essendo la prima grande opera dell'autore, presumo sia naturale notare una certa acerbità nei toni del romanzo, quindi proverò a leggere qualcos'altro per avere un quadro più preciso. Comunque sia rimane un classico, indi per cui c'è poco da dire e recensire, ma solo da sperimentare con la lettura.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Devo essere sincera, ho avuto dei pregiudizi nei confronti di questo romanzo poiché è epistolare. Solitamente non li apprezzo, mi sembrano incompleti e mi lasciano insoddisfatta, questo però mi ha fat ...continua

    Devo essere sincera, ho avuto dei pregiudizi nei confronti di questo romanzo poiché è epistolare. Solitamente non li apprezzo, mi sembrano incompleti e mi lasciano insoddisfatta, questo però mi ha fatta assolutamente ricredere.
    Lo stile di Goethe lo trovo meraviglioso, delicato e ho adorato le descrizioni presenti nel romanzo.
    Il protagonista di questa storia è Werther un giovanotto molto particolare. E’ un’anima pura, soave, fragile, ma terribilmente sofferente e tormentata.
    Non riesce a inserirsi completamente nella società per via della sua insofferenza verso le convenzioni sociali e la sua propensione a farsi travolgere dalle emozioni. Le uniche persone con cui riesce a legare con serenità sono i bambini visto la sua grande innocenza.
    La persona su cui si riversano le attenzioni e i pensieri di Werther è Lotte, la donna che ama. All’inizio è descritta attraverso le parole di Werther che creano l’immagine di una creatura fuori dalla norma, superiore, angelica, bella e intelligente. Durante il corso della storia però Lotte si dimostra anche cattiva nei confronti del povero Werther, in alcuni casi lo delude terribilmente.
    Albert invece (il marito di Lotte) può essere considerato l’antagonista di questo romanzo, non ha una buona opinione del protagonista, ridicolizza e critica aspramente il suicidio, rappresenta tutto ciò che Werther non sopporta.
    Forse però il vero protagonista non è una persona, ma un sentimento: l’amore, capace di aprire la mente ed elevare l’anima. L’amore in questo caso non è qualcosa di terreno o umano, va oltre tutto ciò.
    Vorrei fare un appunto per quanto concerne il titolo dell’opera “I Dolori del giovane Werther” riportando questo: “La natura umana ha i suoi limiti: può sopportare gioia, dolore e affanno fino a un certo limite, superato il quale essa soccombe. Allora non si tratta qui di stabilire se uno sia debole o forte, ma se sia in grado di sopportare la quantità del suo dolore, morale o fisico.”

    ha scritto il 

  • 4

    Povero Werther, sono stata ad ascoltare con commozione i tuoi tormenti; in un certo senso ho compreso la psicologia del tuo cuore puro, la sofferenza, lo struggimento per una passione così totalizzant ...continua

    Povero Werther, sono stata ad ascoltare con commozione i tuoi tormenti; in un certo senso ho compreso la psicologia del tuo cuore puro, la sofferenza, lo struggimento per una passione così totalizzante che difficilmente sarebbe potuta andare a buon fine.
    Ho apprezzato la tua delicatezza quando descrivi con semplicità la natura, il cui fascino cattura anche me.
    Ma se fossi vissuto ai giorni d' oggi, l' eccesso di sentimentalismo, il tuo comportamento per nulla rassegnato e ben lontano da un minimo di senso pratico, riceverebbero tutt' altro giudizio.
    Caro amico, ti direi,posso condividere alcuni paradossi, alcune riflessioni sulla vita, sulla morte, sull' amore: "... che cosa è mai per il nostro cuore il mondo senza amore? E' una lanterna magica senza luce"; sull' ipocrisia della società, sull' uomo che briga per avanzare in società, ma non puoi considerarti il centro dell' universo... c' è ben altro al di là della esclusività della tua passione!

    ha scritto il 

  • 5

    "Mi diverto con gli altri, o meglio sono costretto a recitare come una marionetta e talvolta stringendo la mano di legno del mio vicino rabbrividisco".
    Non so più quante volte io abbia letto questo ro ...continua

    "Mi diverto con gli altri, o meglio sono costretto a recitare come una marionetta e talvolta stringendo la mano di legno del mio vicino rabbrividisco".
    Non so più quante volte io abbia letto questo romanzo. Ne conosco a memoria interi brani e quello che ho qui riportato credo che racchiuda perfettamente il pensiero del romanzo, insieme a qualche altra.
    La trama potrebbe sembrare la solita banalità del romanticismo ottocentesco: Werther, nuovo arrivato in paese, conosce e si innamora della bella Carlotta, già promessa ad Alberto.
    Sembrerebbe il solito romanzo già letto decine di volte, ma in realtà si tratta di molto di più: è la storia di un amore tormentato, la storia della sofferenza di Werther, del suo disadattamento nella società in cui si trova, la storia del genio incompreso nella superficialità della società, la storia della diversità dell'artista e del "più", del migliore (già a partire dal suo nome stesso: Werther).
    È uno splendido romanzo epistolare, dalla fine tanto coinvolgente quanto struggente, con la splendida idea di Goethe di riportare interi brani dai canti ossianici durante le sofferenze e i dolori di Werther che rendono ancora più dolorosa la scena, suscitando le sofferenze anche nell'animo del lettore.

    ha scritto il 

  • 2

    Werther (1774), un jove romàntic que pateix per un amor impossible fins al punt d'executar el seu propi suïcidi. Un personatge que creà furor en la vanguardia burgesa de l'època, molts joves imitaren ...continua

    Werther (1774), un jove romàntic que pateix per un amor impossible fins al punt d'executar el seu propi suïcidi. Un personatge que creà furor en la vanguardia burgesa de l'època, molts joves imitaren la forma de vestir del jove descrita pel propi Goethe qui posà de moda el suïcidi per amor amb una estudiada posada en escena. Història epistolar es divideix en dues parts: en la primera Werther escriu al seu amic Guillem, recopilador de tota la història i qui també l'aconsella des d'un bon principi i per altra banda la seva impossible relació amb Lotte i Albert, el promès d'aquesta. En la segona part, Werther escriu des de l'embaixada, des d'on reb la notícia del casament entre els enamorats i la cada vegada més distant relació amb ells i ja la tercera part que alterna les darreres cartes escrites amb els fragments de diari que deixa escrits.
    Finalment, mentres prepara la seva mort veu que és l'únic fi que porta tranquil.litat a la seva vida, ho prepara tot de forma estudiada. La mort serà per fi la felicitat, serà el retrobament amb Lotte i amb els seus éssers estimats més endavant.
    Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832)

    ha scritto il 

  • 3

    Ho letto il Werther in età non scolare, pentendomi di averlo abilmente schivato durante gli ottimi anni da liceale. In effetti, ci si trova esattamente quello che ci si aspetta: un romanzo da Sturm un ...continua

    Ho letto il Werther in età non scolare, pentendomi di averlo abilmente schivato durante gli ottimi anni da liceale. In effetti, ci si trova esattamente quello che ci si aspetta: un romanzo da Sturm un Drang. Una storia d'amore con finale tragico annunciato (e peraltro già conosciuto). Che tenerezza! Resto della mia idea su Goethe: preferisco Le affinità elettive.

    ha scritto il 

  • 3

    Romanzo epistolare composto dalle lettere che il giovane Werther scrive in 20 mesi al suo amico Guglielmo, per narrare le sue giornate e la sua passione per Charlotte. L'enfasi sul suo amore e il suo ...continua

    Romanzo epistolare composto dalle lettere che il giovane Werther scrive in 20 mesi al suo amico Guglielmo, per narrare le sue giornate e la sua passione per Charlotte. L'enfasi sul suo amore e il suo tormento rendono la parte centrale del romanzo un po' ripetitiva e pesante (a mio avviso).

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per