I tre moschettieri

Di

Editore: Mondadori

4.3
(5182)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 680 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Chi tradizionale , Catalano , Tedesco , Ceco , Olandese , Portoghese , Finlandese , Giapponese

Isbn-10: 8804322144 | Isbn-13: 9788804322146 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Beltramelli

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , Copertina morbida e spillati , Cofanetto , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Sport, Attività all\'aperto & Avventura

Ti piace I tre moschettieri?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Il giovane d'Artagnan va a Parigi in cerca di fortuna. Divenuto amico deimoschettieri Porthos, Athos e Aramis, entra con loro al servizio del re. Iquattro devono combattere le trame del cardinale Richelieu e della perfidaMilady de Winter. Salveranno l'onore della regina che, imprudentemente avevaregalato al duca di Buckingham, come pegno d'amore, una collana di diamantiavuta in dono dal marito Luigi XIII. Giustizieranno Milady, che aveva fattouccidere il duca e una cameriera amata da d'Artagnan. Questi, riconciliatosicol cardinale, verrà promosso luogotenente, Athos si ritirerà in campagna,Porthos si sposerà e Aramis si farà abate.
Ordina per
  • 3

    Sinceramente 703 pagine sono davvero tante... e devo dire che sono arrivato alla fine del romanzo abbastanza sfinito... La storia è bella, ma il problema è il linguaggio: troppo antico e pieno di baro ...continua

    Sinceramente 703 pagine sono davvero tante... e devo dire che sono arrivato alla fine del romanzo abbastanza sfinito... La storia è bella, ma il problema è il linguaggio: troppo antico e pieno di baroccaggini lunghissime. Certo, questa è la versione integrale, ma quanto è lunga!!!

    ha scritto il 

  • 5

    Si sogna con D'Artagnan!

    Ci si lascia totalmente avvolgere dall'avventura, in questo libro. I moschettieri e il prode D'Artagnan coinvolgono fino alla fine. Ben scritto, scorrevole, assolutamente consigliato.

    ha scritto il 

  • 4

    Il fascino senza tempo dei moschettieri

    Un classico dell’avventura. O meglio un classico della Trivialliterature. Forse uno degli architesti del genere, almeno nella sua forma ottocentesca: il romanzo di “cappa e spada”.

    ha scritto il 

  • 5

    "andiamo a farci ammazzare dove ci dicono di andare. la vita val forse la pena di fare tante domande? d'artagnan, io sono pronto a seguirti".
    e con questa frase, ancora una volta, dumas ha sparecchiat ...continua

    "andiamo a farci ammazzare dove ci dicono di andare. la vita val forse la pena di fare tante domande? d'artagnan, io sono pronto a seguirti".
    e con questa frase, ancora una volta, dumas ha sparecchiato.

    ha scritto il 

  • 4

    Molto bello! Dumas era veramente bravo a tenere il lettore incollato alle pagine nonostante le millemila ripetizioni. Non è ai livelli del Conte di Montecristo sia come storia che come personaggi ma ...continua

    Molto bello! Dumas era veramente bravo a tenere il lettore incollato alle pagine nonostante le millemila ripetizioni. Non è ai livelli del Conte di Montecristo sia come storia che come personaggi ma non si puó scrivere sempre capolavori.
    Milady è veramente un personaggione!

    ha scritto il 

  • 4

    Potrebbe essere un 5 ma diventa tra un 4 e un 4 1/2 perchè sinceramente Dumas poteva pure rileggere il manoscritto. Seriamente un errore ogni tanto capita ma lui cambia le cose un pò troppo spesso. Pe ...continua

    Potrebbe essere un 5 ma diventa tra un 4 e un 4 1/2 perchè sinceramente Dumas poteva pure rileggere il manoscritto. Seriamente un errore ogni tanto capita ma lui cambia le cose un pò troppo spesso. Per fortuna il traduttore ha messo le note sotto oltre ad averlo detto in prefazione. I Moschettieri mi sono sempre piaciuti a partire dai cartoni che vedevo da bambina ma non immaginavo che il libro fosse così. Solitamente ce l'ho a morte con i traduttori ma penso che stavolta abbia fatto un ottimo lavoro o almeno per le note.

    ha scritto il 

  • 0

    mi spiace ma non sono riuscita a finirlo. che athos, porthos e aramis siano, in fin dei conti, solo degli ubriaconi, spendaccioni al tavolo da gioco e approfittatori non lo posso proprio sopportare... ...continua

    mi spiace ma non sono riuscita a finirlo. che athos, porthos e aramis siano, in fin dei conti, solo degli ubriaconi, spendaccioni al tavolo da gioco e approfittatori non lo posso proprio sopportare...ebbene si, abbandono la barca, anche se non è nelle mie corde smettere un libro anche se non mi piace, ma come mi stanno distruggendo la loro immagine queste pagine, non ci riuscirebbe nessuno. sarà anche l'originale, ma lo boccio senza pietà

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per