Il Ghostwriter

Di

Editore: Oscar Mondadori

3.5
(612)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 321 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: 8804587113 | Isbn-13: 9788804587118 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Politica

Ti piace Il Ghostwriter?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    È un crescendo di suspense

    Come spesso mi succede trovo molto coinvolgenti i romanzi dove a raccontare le vicende è il personaggio stesso. È il caso di Il ghostwriter di Robert Harris.
    L'ambientazione è cupa, un po' claustrofob ...continua

    Come spesso mi succede trovo molto coinvolgenti i romanzi dove a raccontare le vicende è il personaggio stesso. È il caso di Il ghostwriter di Robert Harris.
    L'ambientazione è cupa, un po' claustrofobica, è un crescendo di suspense, un thriller moderno, con vari citazioni e cenni al campo della scrittura e del mondo dell'editoria.
    A come base un intrigo politico, la storia, man mano che si va aventi diventa sempre più scorrevole, quasi un giallo, un mistero al quale non si può aspettare per vederlo svelato. Tutto è raccontato in maniera esauriente e sufficientemente completa. Non è una vera e proprio opera letteraria, ma è scritto bene.

    ha scritto il 

  • 4

    Un gran bel libro da aeroporto!!

    Scorre via che è un piacere questo Ghostwriter, un thriller un po' atipico e comunque coinvolgente. Il protagonista non viene mai chiamato per nome, e di questo me ne sono accorto a libro quasi finito ...continua

    Scorre via che è un piacere questo Ghostwriter, un thriller un po' atipico e comunque coinvolgente. Il protagonista non viene mai chiamato per nome, e di questo me ne sono accorto a libro quasi finito.
    Non è un capolavoro, i personaggi non sono poi così approfonditi, ma ciò non toglie nulla ai meriti di questo romanzo, che si fa leggere molto volentieri senza stancare mai grazie a un bel ritmo di fondo; se ci si dovesse trovare ad aspettare un aereo o a dover fare un lungo viaggio questa storia vi farà compagnia.
    Qualche passaggio meno convincente lo si trova, ma è poca cosa rispetto alla resa finale.

    ha scritto il 

  • 3

    In questa vita non si può avere tutto. .. chissà poi perché.

    Ho deciso!
    Invece di stare su Anobii, ormai ridotto una carriola scricchiolante che mi sbatte fuori ogni 2 minuti, a perder tempo scrivendo recensioni gratis... voglio fare la ghostwriter!
    Che non vuo ...continua

    Ho deciso!
    Invece di stare su Anobii, ormai ridotto una carriola scricchiolante che mi sbatte fuori ogni 2 minuti, a perder tempo scrivendo recensioni gratis... voglio fare la ghostwriter!
    Che non vuol dire cacciatrice di fantasmi, quelli sono i ghostbusters, ma bensì scrittrice fantasma. O anche scrittrice ombra, è più esoterico, mi piace di più.
    In pratica scrivi una biografia al posto di un personaggio delle cronache, un cantante, uno sportivo, un politico, un mafioso, un papa, un attore. Qualcuno insomma che vuole mettere su carta le proprie memorie perché pensa che il mondo non possa farne assolutamente a meno, però non sa scrivere qualcosa che non faccia schifo.
    Quindi ci pensi tu e poi gli lasci firmare il libro come se l’avesse scritto lui.
    Ti paga bene, minimo 100 dollari a pagina, ma nel libro non puoi essere citato, il tuo nome non figura, tu non esisti. Al massimo, se proprio proprio deve, ti mette nei ringraziamenti per avergli dato un aiutino, insieme al disegnatore della copertina, alla segretaria che gli faceva il caffè, alla moglie che non s’è rotta di andare a letto con l'autista mentre lui trascorreva insonne le notti a decidere cosa raccontare al fantasma, al veterinario che gli ha curato il gatto permettendogli di lavorare sereno senza il pensiero della bestiola ammalata, ecc. ecc.
    Questo se è contento del lavoro che hai fatto. Se invece è scontento son cazzi.

    Nel romanzo, bello! di questo scrittore che non conoscevo, bravo! ho trovato una frase detta da un affascinante politico inglese: a logorare non è il potere, ma la sua assenza. Ce l’avevamo anche noi, un uomo politico con la gobba che somigliava un po' a Belzebù e diceva: il potere logora chi non ce l’ha.
    Facendo ricerche per la mia biografia di quando sarò una ex scrittrice ombra ormai diventata scrittrice famosa, tipo H.P. Lovecraft, ho scoperto che adesso si tende ad assumere ghostwriter orientali perché sono ugualmente bravi ma hanno tariffe più basse di circa l’80% di quelli occidentali.

    Che stress. Non ho ancora iniziato questa mia nuova attività e già i cinesi me la taroccano. Uffi!

    ★★★ incazzate per i mancati guadagni

    ha scritto il 

  • 3

    Ho letto questo libro perché mia moglie l'ha comprato dopo che abbiamo visto il film. Onestamente lo giudico un libro nella media. L'autore scrive bene e il libro si legge facilmente ma non ti attrae. ...continua

    Ho letto questo libro perché mia moglie l'ha comprato dopo che abbiamo visto il film. Onestamente lo giudico un libro nella media. L'autore scrive bene e il libro si legge facilmente ma non ti attrae. Magari il mio giudizio è prevenuto dalla visione del film, ma mi aspettavo un romanzo che mi attraesse, che mi facesse venir voglia di continuare a leggere ma così non è. Mi sono piaciute le citazioni che aprono ogni capitolo e mi ha colpito la seguente frase che scritta nel 2007 fa riflettere, considerando poi cosa è stato rivelato da Edward Snowden: "La National Security Agency controlla ogni parola che viene trasmessa nell'emisfero settentrionale. Tutto viene registrato e archiviato, ogni sillaba che biascica al telefono, ogni email che spedisce, ogni transazione con la sua carta di credito. L'unico problema è quello di mettere ordine in questi dati.". Una piacevole compagnia ma nulla di più. Non lascia il segno.

    ha scritto il 

  • 3

    Senza dubbio Harris ha scritto di meglio. Di molto meglio.
    Questo è comunque un libro che si legge volentieri e scorre veloce. Forse avrei preferito qualche colpo di scena in più, piuttosto che vedere ...continua

    Senza dubbio Harris ha scritto di meglio. Di molto meglio.
    Questo è comunque un libro che si legge volentieri e scorre veloce. Forse avrei preferito qualche colpo di scena in più, piuttosto che vedere tutto concentrato nel finale.

    ha scritto il 

  • 4

    A tratti lento, un tantino velleitario nella critica alla "guerra al terrore" ma è un thriller non malvagio... Anche se è semplice artigianato, "Fatherland", dello stesso autore, quasi arte.

    ha scritto il 

  • 3

    No esta mal...pero vi antes la pelicula y perdió todo el misterio

    http://mimoradafriki.blogspot.com.es/2013/03/el-poder-en-la-sombra-by-robert-harris.html

    Lo bueno de no tener demasiadas expectativas de un libro es que no te puede defraudar.

    Por otro lado, me encant ...continua

    http://mimoradafriki.blogspot.com.es/2013/03/el-poder-en-la-sombra-by-robert-harris.html

    Lo bueno de no tener demasiadas expectativas de un libro es que no te puede defraudar.

    Por otro lado, me encantan las novelitas de misterio/suspense con toques policiacos. Aunque en esta el misterio estaba reducido a la minima expresión al haber visto antes la pelicula. Pelicula de la que realmente no me acuerdo., aunque sé que ha pasado por mis ojos por Pierce Brosnan.

    ha scritto il 

Ordina per