Il Vangelo secondo la scienza

Le religioni alla prova del nove

Di

Editore: Mondolibri

3.5
(701)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 228 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: A000178791 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Genere: Filosofia , Religione & Spiritualità , Scienza & Natura

Ti piace Il Vangelo secondo la scienza?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Interessante comparazione tra le varie religioni le correnti filosofiche e la scienza. La prima parte è appassionante e ben documentata la seconda molto ben documentata ma troppo difficile per me.
    E' ...continua

    Interessante comparazione tra le varie religioni le correnti filosofiche e la scienza. La prima parte è appassionante e ben documentata la seconda molto ben documentata ma troppo difficile per me.
    E' un testo che andrebbe comunque letto da tutti, così da comprendere come comuni siano gli interrogativi umani e come si sia cercato di trovare risposte a tuti i costi e di quanto fondamentale e spirituale sia la scienza matematica e fisica.

    ha scritto il 

  • 1

    Imbarazzante per un laico, figuratevi per un credente.

    Il disgraziato, forte di una conoscenza diciamo non esagerata del campo filosofico, accoppia arrabatta mazzola e infila paragoni tra concetti scientifici e tipicità metafisiche delle religioni e scopr ...continua

    Il disgraziato, forte di una conoscenza diciamo non esagerata del campo filosofico, accoppia arrabatta mazzola e infila paragoni tra concetti scientifici e tipicità metafisiche delle religioni e scopre che (di volta in volta, non cercate sistematicità che qui siamo nel sincretismo più feroce) si adattano! Si somigliano!

    Mavà?

    In pratica ha scoperto il principio antropico, che cioè avendole create (entrambe) l'uomo colla testa umana, processi cognitivi umani e insomma cervello umano, le strutture che usa, sono sempre quelle.

    Cosa che fisici, filosofi e religiosi colti sanno benissimo.

    Se un architetto ed un giurista(*) si mettessero a fare la stessa cosa con le loro due discipline scoprirebbero grandi somiglianze tra le istituzioni logiche. E probabilmente molte altre coppie otterrebbero risultati similari.

    (*) S'intende di diritto civile o penale, che quello pubblico ed amministrativo in ispecie sono chiaramente opera di Satana.

    ha scritto il 

  • 1

    Troppo dispersivo l'ho abbandonato

    Pur piacendomi l'autore, devo dire che questa volta ho trovato il libro troppo dispersivo. Spazia tra diverse religioni e credenze e non si riesce mai a focalizzare sulle differenze essenziali che sus ...continua

    Pur piacendomi l'autore, devo dire che questa volta ho trovato il libro troppo dispersivo. Spazia tra diverse religioni e credenze e non si riesce mai a focalizzare sulle differenze essenziali che susistono fra di esse. Di scienza si parla poco, molto più di filosofia. Risultato: l'ho abbandonato, non sono proprio riuscito ad andare avanti nella lettura. Stile troppo ingarbugliato

    ha scritto il 

  • 1

    una delusione

    lo sto leggendo ma sto facendo fatica.

    Speravo di trovarci l'Odifreddi delle conferenze, quello ironico, simpatico e allo stesso tempo profondo, tagliente e sempre competente, che è finito per piacerm ...continua

    lo sto leggendo ma sto facendo fatica.

    Speravo di trovarci l'Odifreddi delle conferenze, quello ironico, simpatico e allo stesso tempo profondo, tagliente e sempre competente, che è finito per piacermi molto, mio malgrado (non mi stava troppo simpatico)
    Per ora l'ho trovato pochissimo. Mi sembra gratuitamente pedante e troppo tecnico (sono un fisico, e trovo comunque esagerato il viavai di descrizioni o 'spiegazioni' quantistiche o relativistiche --peraltro non sempre azzeccate), e quel che è peggio molto molto noioso.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante senza dubbio. Un lavoro razionale e scientifico sui rapporti, documenti, credenze, pensieri e concetti tra la scienza - principalmente la filosofia, la fisica e la matematica - e le relig ...continua

    Interessante senza dubbio. Un lavoro razionale e scientifico sui rapporti, documenti, credenze, pensieri e concetti tra la scienza - principalmente la filosofia, la fisica e la matematica - e le religioni. Questo libro non si legge, si studia anche se, per capirlo, occorrono competenze non elementari.

    ha scritto il 

  • 5

    Solo se non si hanno certezze

    Capolavoro di saggistica di Odifreddi, splendido affresc sulla razionalità. Odifreddi ci conduce in un mondo dove tutto può essere ricondotto all'interno di esperienze sensoriali e scientifiche anche ...continua

    Capolavoro di saggistica di Odifreddi, splendido affresc sulla razionalità. Odifreddi ci conduce in un mondo dove tutto può essere ricondotto all'interno di esperienze sensoriali e scientifiche anche Dio.
    Forse può irritare la supponenza con cui si pone ma in realtà, spiace dirlo, ha quasi sempre ragione.

    Notevole la capacità divulgativa in grado di introdurre concetti scientifici anche ad un caprone come me.

    ha scritto il 

  • 2

    Per menti matematiche....di certo non la mia....

    In questo saggio Odifreddi cerca di spiegare l'inesistenza di Dio attraverso ragionamenti filosofici e matematici:il risultato, per me, è stato un gran mal di testa e la sensazione di essere tornato a ...continua

    In questo saggio Odifreddi cerca di spiegare l'inesistenza di Dio attraverso ragionamenti filosofici e matematici:il risultato, per me, è stato un gran mal di testa e la sensazione di essere tornato alle medie quando non sopportavo la matematica...

    Logorroico oltre ogni limite, è un buon libro per chi soffre di insonnia:vi assicuro che funziona...

    ha scritto il 

  • 2

    Testo scientifico e filosofico impegnativo e sicuramente interessante, ma forse un po' troppo approssimativo a livello di organizzazione del ragionamento: il filo conduttore dell'intero saggio è infat ...continua

    Testo scientifico e filosofico impegnativo e sicuramente interessante, ma forse un po' troppo approssimativo a livello di organizzazione del ragionamento: il filo conduttore dell'intero saggio è infatti alquanto disorganico, incostante e penalizza molto il prodotto complessivo.

    ha scritto il 

Ordina per