Il barone rampante

Di

Editore: Einaudi Scuola

4.1
(13838)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 288 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Francese , Tedesco , Galego , Spagnolo , Catalano , Portoghese , Polacco , Finlandese

Isbn-10: 8828605472 | Isbn-13: 9788828605478 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida , Paperback , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il barone rampante?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Secondo libro della trilogia araldica di Italo Calvino. Un ragazzo dodicenne sale sugli alberi e vi rimane per tutta la vita. Ciò che sembrava il solito moto di ribellione ad un’imposizione genitorial ...continua

    Secondo libro della trilogia araldica di Italo Calvino. Un ragazzo dodicenne sale sugli alberi e vi rimane per tutta la vita. Ciò che sembrava il solito moto di ribellione ad un’imposizione genitoriale si rivela, in realtà, l’espressione di una soggettività che nemmeno lo stesso protagonista credeva di possedere. Cosimo Piovasco di Rondò vive una vita ordinaria, nella sua straordinarietà: aiuta le persone, vive amori, legge e scrive, va in crisi, si schiera con la rivoluzione francese… Senza volerlo e senza che nessuno glielo riconosca mai apertamente, diventa un esempio e cattura la stima involontaria degli abitanti di Ombrosa. Calvino affascina con la sua fantasia, i suoi contenuti ed il suo modo di esporre. E’ un libro per chiunque e che chiunque dovrebbe leggere.

    ha scritto il 

  • 5

    La ribellione più alta

    Cosimo Piovasco Barone di Rondò passerà la vita a saltare da un'avventura all'altra come i suoi piedi fanno tra i rami del bosco che circonda le terre di famiglia. Una selva di personaggi adorabili e ...continua

    Cosimo Piovasco Barone di Rondò passerà la vita a saltare da un'avventura all'altra come i suoi piedi fanno tra i rami del bosco che circonda le terre di famiglia. Una selva di personaggi adorabili e affascinati circondano e accompagnano le peripezie del giovane nobile. Un libro che ho scoperto tardi ma che amerò per sempre. Alcune scene restano impresse nella mente del lettore che una volta poggiato il libro avanza per i boschi a testa alta, alla ricerca di un giovane con un cappello di pel di gatto, per continuare a sognare.

    ha scritto il 

  • 5

    “Solo essendo così spietatamente se stesso come fu fino alla morte, poteva dare qualcosa a tutti gli uomini.”

    Nella citazione del titolo, contenuta quasi alla fine del romanzo, c’è in massima parte l’essenza del comportamento del barone Cosimo Piovasco di Rondò e la sua ragione fondamentale dell’avere scelto, ...continua

    Nella citazione del titolo, contenuta quasi alla fine del romanzo, c’è in massima parte l’essenza del comportamento del barone Cosimo Piovasco di Rondò e la sua ragione fondamentale dell’avere scelto, fino alla fine, non l’isolamento dagli altri, ma una logica di comportamento che gli permetterà, dall’alto dei suoi alberi, di osservare meglio quello che succede sulla terra conformandosi nel frattempo ad un suo bisogno interiore di darsi una regola e mantenerla con coerenza.
    Indubbiamente il Calvino migliore letto finora, anche se forse troppo lungo in certi passaggi, più che altro verso la fine, tali da far calare un po’ l’attenzione.
    La dimensione fiabesca miscelata con altre forme letterarie che contraddistinguono il ciclo degli antenati, di cui “Il barone rampante” è il secondo romanzo, è presente anche qui, caratteristica del periodo in cui Calvino scrisse questa trilogia.
    Cosimo con la sua scelta portata avanti fino alla fine, incrollabilmente, nonostante le eterne sirene che più volte lo avrebbero voluto far scendere, trova la sua dimensione non nell’isolamento come potrebbe far pensare il suo distacco dal terreno, cosa tra l’altro smentita anche dalla sua stessa vita, ma nel bisogno di staccarsi dagli altri per meglio capire e interagire con loro obbedendo a quella che è una sua necessità quasi spirituale, necessità a cui Calvino darà corpo, nel percorso della trilogia culminante con “Il cavaliere inesistente”, con la costruzione finale di un uomo nuovo e completo, pienamente consapevole del suo ruolo nella storia e nella società futura. Rivelatrice in tal senso potrebbe essere la morte presunta di Cosimo, nel modo in cui è stata concepita da Calvino, che sembra assurgere ad un possibile preludio per la venuta di nuovi e più illuminati uomini.
    Perlomeno, questo io ho creduto di vedere alla fine della lettura della trilogia degli antenati, con i vari personaggi che l’hanno popolata, dal Visconte a Cosimo ad Agilulfo, può darsi che non fosse proprio questo che Calvino intendesse, anche perché è abbastanza difficile interpretare quello che ha scritto in maniera univoca, a me comunque piace pensare che questi tre strambi personaggi siano legati tra loro da un unico filo conduttore che potrebbe essere l’esplorazione dei vari volti della dimensione umana con l’obiettivo finale, se possibile, di migliorarla…

    ha scritto il 

  • 0

    Che bello leggere Calvino, questo piccolo grande racconto mi ha davvero incantata, Cosimo sale sull'albero per non scendere mai più. Un gesto di ribellione il suo, senza pentimento mantiene una sua co ...continua

    Che bello leggere Calvino, questo piccolo grande racconto mi ha davvero incantata, Cosimo sale sull'albero per non scendere mai più. Un gesto di ribellione il suo, senza pentimento mantiene una sua coerenza.
    Ha preso le distanze, guarda tutto da sopra..una metafora potentissima.
    La sua vita è comunque piena di avventure, passando da un ramo all'altro trova una dimensione sconfinata, trova l'amore, trova la sua forza.
    Calvino ha una scrittura elegante e comprensibile, nella sua storia fantastica ci sono profondi insegnamenti. In questa sua opera raggiunge la perfetta sintesi tra la leggerezza (nelle immagini) e l'intensità (delle emozioni e dei messaggi che filtrano attraverso il testo).
    Per me questo è il capolavoro di Calvino: un testo intenso, che lascia moltissimo al lettore, senza essere inutilmente pretenzioso nella forma.

    ha scritto il 

  • 4

    Profondo in superficie

    In questa sua opera Calvino raggiunge la perfetta sintesi tra la leggerezza (nelle immagini) e l'intensità (delle emozioni e dei messaggi che filtrano attraverso il testo).
    Per me questo è il capolavo ...continua

    In questa sua opera Calvino raggiunge la perfetta sintesi tra la leggerezza (nelle immagini) e l'intensità (delle emozioni e dei messaggi che filtrano attraverso il testo).
    Per me questo è il capolavoro di Calvino, insieme con "le Città invisibili": un testo intenso, che lascia moltissimo al lettore, senza essere inutilmente pretenzioso nella forma.

    ha scritto il 

  • 0

    Ho trovato questo libro troppo legato a fatti assurdi e irreali, che vuole trasmettere un messaggio senza però riuscirci, lasciando al lettore troppa libertà di interpretazione difficile da gestire. ...continua

    Ho trovato questo libro troppo legato a fatti assurdi e irreali, che vuole trasmettere un messaggio senza però riuscirci, lasciando al lettore troppa libertà di interpretazione difficile da gestire.

    ha scritto il 

  • 4

    ELEVARSI..

    Che bello leggere Calvino, questo piccolo grande racconto mi ha davvero incantata, Cosimo sale sull'albero per non scendere mai più. Un gesto di ribellione il suo, senza pentimento mantiene una sua co ...continua

    Che bello leggere Calvino, questo piccolo grande racconto mi ha davvero incantata, Cosimo sale sull'albero per non scendere mai più. Un gesto di ribellione il suo, senza pentimento mantiene una sua coerenza.
    Ha preso le distanze, guarda tutto da sopra..una metafora potentissima.
    La sua vita è comunque piena di avventure, passando da un ramo all'altro trova una dimensione sconfinata, trova l'amore, trova la sua forza.
    Calvino ha una scrittura elegante e comprensibile, nella sua storia fantastica ci sono profondi insegnamenti.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per