Il buio oltre la siepe

Di

Editore: Feltrinelli

4.4
(11330)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 410 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Tedesco , Spagnolo , Francese , Portoghese , Olandese , Catalano , Svedese , Coreano , Polacco , Indonesiano

Isbn-10: A000008769 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , Altri , CD audio , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Scienze Sociali

Ti piace Il buio oltre la siepe?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Un libro che anche alla ri-rilettura a distanza di anni e in età decisamente matura ancora regala emozioni fortissime e infiniti spunti di riflessione su tantissimi temi. La discriminazione in tutte l ...continua

    Un libro che anche alla ri-rilettura a distanza di anni e in età decisamente matura ancora regala emozioni fortissime e infiniti spunti di riflessione su tantissimi temi. La discriminazione in tutte le sue sfaccettature, da quella sulla condizione femminile ai "diversi" come Boo Radley, oltre naturalmente a quella razziale. Ma al di là di questo, che è il tema dominante che ha giustamente reso famoso questo romanzo pressoché perfetto, c'è un filo conduttore evidenziato dalla conclusione del romanzo: quasi tutti sono buoni, a conoscerli. E infatti, uno dopo l'altro, scopriamo una serie di personaggi - dalla terribile vedova Dubose al giudice Taylor, dai Cunningham di Old Sarum fino al "depravato" Mr Raymond con la sua coca-cola nel sacchetto di carta per far finta che sia liquore - che nascondono dietro ai loro lati oscuri ricchezze umane insospettabili.
    Letto poi alla luce del suo "seguito" (di cui è in realtà un "prequel", visto che in realtà è stato scritto dopo Go Set a Watchman) acquista ancora un altro motivo di interesse.
    Si aggiunga, last but not least, una voce così fresca e sincera da risultare ancora, e sempre, straordinariamente attuale, godibile e coinvolgente. Capolavoro.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Per chi vorrebbe un Atticus nella propria vita.

    To Kill a Mockingbird

    Atticus è un bravo avvocato, una buona persona e un grande padre. Cresce da solo due figli, Jem e Scout, e lo fa nei migliori dei modi! Perchè segue i suoi prinicipi; "Prima ...continua

    To Kill a Mockingbird

    Atticus è un bravo avvocato, una buona persona e un grande padre. Cresce da solo due figli, Jem e Scout, e lo fa nei migliori dei modi! Perchè segue i suoi prinicipi; "Prima di guardare chiunque altro, Jem è me che guarda, e ho sempre cercato di vivere in modo da poter ricambiare francamente il suo sguardo".

    E qui si hanno le due parti: la prima che racconta le persone che vivono a stretto contatto con questa famiglia, con i problemi di quegli anni. La seconda che narra l'accaduto, il processo, ma soprattutto il post processo.
    Problematiche che non sono mai svanite del tutto, nonostante sia il 2016.

    Era da tempo che non leggevo un libro con così tanto desiderio, emozione! E negli ultimi tempi ne ho letti parecchi di libri. Consiglio assolutamente la lettura; è scorrevole e divertente anche a tratti.

    Questa recensione è per chi vorrebbe un Atticus nella proprio vita.
    LaFra.

    ha scritto il 

  • 4

    Ultimamente è difficile che riesca a concentrarmi e dunque ad entusiasmarmi per un romanzo. Però con questo libro della Harper Lee per poco non “salto” la fermata del treno, per quanto mi ero immerso ...continua

    Ultimamente è difficile che riesca a concentrarmi e dunque ad entusiasmarmi per un romanzo. Però con questo libro della Harper Lee per poco non “salto” la fermata del treno, per quanto mi ero immerso nella lettura. Perché poi a catturare l’attenzione basta poco (si fa per dire) e serve soprattutto scrivere una buona storia, scriverla bene, dosarne la prosa e i colpi di scena e tratteggiare bene i protagonisti … Mi correggo, saper scrivere un buon romanzo che catturi l’attenzione, richiede un bravo autore, altroché. E questa storia, ambientata nel profondo sud degli Stati Uniti degli anni ’30, anche se può sembrare “datata”, mantiene inalterato fascino e appeal, cose che capitano solo ai grandi romanzi, mi sembra.

    ha scritto il 

  • 5

    Il libro che dovremmo regalare ad ogni ragazzo che inizia a leggere. E dire che all'inizio ero tentato di abbandonare. Quaranta pagine dopo invece, travolto da un fiume in piena. La storia mantenendo ...continua

    Il libro che dovremmo regalare ad ogni ragazzo che inizia a leggere. E dire che all'inizio ero tentato di abbandonare. Quaranta pagine dopo invece, travolto da un fiume in piena. La storia mantenendo dei toni molto leggeri spazia su temi molto forti, che narrati dalla voce innocente della piccola protagonista con grande semplicità ci toccano nel profondo, o almeno così è stato per me. Una delle rarissime volte in cui un libro mi ha commosso. Dagli occhi di Scout ci viene descritta una società bigotta ed ipocrita, caratterizzata da sciocche consuetudini che mi hanno riportato ad un'altra lettura, "The Help", specie durante l'episodio in cui la protagonista siede ad un tè con le signore di Maycomb. Dai racconti sulle estati dei fratelli Finch, all'episodio che facendo da sfondo alla storia diviene protagonista, il processo Robinson, fino alla straziante condanna, tristemente narrata con grande autenticità dalla prospettiva di Scout, Gem e Dill. Proprio questo punto di vista è ciò che a mio avviso rende questa lettura adatta tanto all'infanzia, quanto all'età adulta. Promosso a pieni voti.

    ha scritto il 

  • 5

    Ho assolutamente amato questo libro. Fornisce un quadro della società americana post crisi molto dettagliata, ma ciò che lo rende unico è il fatto che viene tutto filtrato dalla visuale ingenua di Sco ...continua

    Ho assolutamente amato questo libro. Fornisce un quadro della società americana post crisi molto dettagliata, ma ciò che lo rende unico è il fatto che viene tutto filtrato dalla visuale ingenua di Scout, la protagonista.
    Inoltre, possiamo trattarvi tante tematiche, alcune anche molto attuali, per esempio il razzismo. Ho trovato l'arringa di Atticus un discorso molto attuale che si adatta anche a ciò che sta succedendo oggi.
    Lo consiglio a tutti.

    ha scritto il 

  • 5

    Semplicemente meraviglioso

    é un libro semplice e allo stesso tempo bellissimo, delicato e potente. Ho adorato Scout e ancora di più Atticus Finch.
    Se penso a questo libro vedo un'immagine luminosa, una vecchia foto di una campa ...continua

    é un libro semplice e allo stesso tempo bellissimo, delicato e potente. Ho adorato Scout e ancora di più Atticus Finch.
    Se penso a questo libro vedo un'immagine luminosa, una vecchia foto di una campagna assolata con le strade polverose. Mi ricorda l'infanzia (non la mia, l'infanzia come concetto), provo come una sensazione di purezza, fiducia e speranza. è difficile da spiegare, così preferisco lasciar parlare il libro.

    "Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro?

    "Prima di vivere con gli altri bisogna che viva con me stesso: la coscienza è l'unica cosa che non debba conformarsi alla maggioranza"

    "Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi cosa è il vero coraggio, tu credi che sia rappresentato da un uomo con il fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare sino in fondo, qualsiasi cosa succeda. è raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede"

    ha scritto il 

  • 5

    Le Basi

    Le basi, ovvero la semplicità assoluta, o meglio l'apparente semplicità assoluta di una narrazione cristallina, perfetta nella sua sintesi e della sua chiarezza. Un capolavoro, se questa parola ha anc ...continua

    Le basi, ovvero la semplicità assoluta, o meglio l'apparente semplicità assoluta di una narrazione cristallina, perfetta nella sua sintesi e della sua chiarezza. Un capolavoro, se questa parola ha ancora un significato.
    Descrivere il razzismo attraverso gli occhi di una bambina, nel profondo sud dei Stati uniti anno '30. Una impresa titanica che solo un capolavoro può soddisfare.
    Una prosa, semplice asciutta, tagliente, senza esercizi di stile e fronzoli, ridotta all'osso, dove i protagonisti emergono magistralmente per le loro azioni, emozioni, bassezze ed ipocrisie, esattamente per come sono, nulla più e nulla meno.
    Da leggere obbligatoriamente, ma sopratutto da far leggere ai vostri figli di 12-16 anni per farli innamorare della lettura, per far fiorire quel bocciolo di amore per i libri prima che l'analisi grammaticale dei Promessi Sposi distrugga tutto.

    P.S.Consiglio anche l'audiolibro letto da Alba Rohrwacher, un meraviglioso compagno di viaggio.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per