Il deserto di ghiaccio

La guerra delle streghe Vol.2

Di

Editore: Salani

4.0
(379)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Catalano , Spagnolo , Portoghese , Olandese , Polacco

Isbn-10: 8884517907 | Isbn-13: 9788884517906 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: A. Benvenuti

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Rosa , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il deserto di ghiaccio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Anaì'd, quattordici anni, si mette sulle tracce della madre misteriosamente scomparsa e scopre non solo di essere una strega, ma la predestinata per mettere fine a una guerra che dura da secoli. In questo secondo libro la ritroviamo in lotta con una temibile avversaria mentre la madre ritrovata le narra la propria storia e la mette in guardia affinché non commetta i suoi stessi errori.
Ordina per
  • 4

    La storia di Selene e Anaid

    Secondo libro della trilogia,completamente incentrato sulla storia di Selene,davvero trascinante,con alcuni colpi di scena che non mi aspettavo; una vita da ribelle,ma sempre circondata da clan di str ...continua

    Secondo libro della trilogia,completamente incentrato sulla storia di Selene,davvero trascinante,con alcuni colpi di scena che non mi aspettavo; una vita da ribelle,ma sempre circondata da clan di streghe bianche,le Omar, e dall'amore,seppur freddo,di sua madre Demetra.
    Non è ancora finita,perchè Selene sta facendo di tutto affinchè la sua bambina non venga reclamata dalle Odish.
    Mi è piaciuto,ancora più del primo,una storia di streghe molto ben orchestrata,mas soprattutto,una storia di grandi donne che non temono nulla.

    ha scritto il 

  • 3

    Prevedibile

    Francamente ho preferito il primo romanzo della serie. Il racconto è poco coerente e molto ripetitivo; inoltre la vicenda risulta essere estremamente prevedibile e, spesso, non logica. Vediamo come sa ...continua

    Francamente ho preferito il primo romanzo della serie. Il racconto è poco coerente e molto ripetitivo; inoltre la vicenda risulta essere estremamente prevedibile e, spesso, non logica. Vediamo come sarà il seguito...

    ha scritto il 

  • 4

    Decisamente meglio del primo volume. Questo è intrigante, appassionante e spazia tra il fantasy, il romanzo e qualche sprazzo di giallo. Molto piacevole. Adesso vediamo come si concluderà la trilogia. ...continua

    Decisamente meglio del primo volume. Questo è intrigante, appassionante e spazia tra il fantasy, il romanzo e qualche sprazzo di giallo. Molto piacevole. Adesso vediamo come si concluderà la trilogia.

    ha scritto il 

  • 3

    Tutto il libro è incentrato sulla storia di Selene e, nonostante questo risponda a molti quesiti irrisolti, non mi è piaciuto più di tanto. Anche perchè la narrazione si interrompe ovviamente proprio ...continua

    Tutto il libro è incentrato sulla storia di Selene e, nonostante questo risponda a molti quesiti irrisolti, non mi è piaciuto più di tanto. Anche perchè la narrazione si interrompe ovviamente proprio quando la storia inizia, cosa che io trovo un pò scorretta.

    ha scritto il 

  • 4

    Està molt bé, però que molt bé. M'ha semblat molt emocionant. En aquest llibre es descobreixen tots els secrets de la Selene i ajuda molt a entendre el primer llibre. La veritat és que quan l'acabes e ...continua

    Està molt bé, però que molt bé. M'ha semblat molt emocionant. En aquest llibre es descobreixen tots els secrets de la Selene i ajuda molt a entendre el primer llibre. La veritat és que quan l'acabes et deixa moltes ganes de llegir La Maledicció d'odi. Us el recomano!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Nonostante questo secondo volume sia nettamente migliore del primo non raggiunge pienamente le 4 stelle.

    Questo secondo libro ha il pregio di tutti i seguiti: non ti devono spiegare la maggior parte d ...continua

    Nonostante questo secondo volume sia nettamente migliore del primo non raggiunge pienamente le 4 stelle.

    Questo secondo libro ha il pregio di tutti i seguiti: non ti devono spiegare la maggior parte delle cose, quindi il libro viene snellito di tutte le spiegazioni relative ai diversi clan e ai loro poteri.

    La storia fa un salto indietro svelando il passato di Selene. Scopriamo così che la bella Selene era una ragazzina ribelle in costante attrito con la madre Demetra.
    Demetra appare una donna dura troppo occupata con le lotte di potere interne al clan per mostrare un pò d'affetto alla figlia.

    Selene appare desiderosa di allontanarsi dal clan e di essere indipendente ma, ben presto, capirà che ottenere la libertà sarà più difficile del previsto.

    L'amicizia con Meritxell e l'amore per Gunnar renderanno le cose più difficili.
    Selene è disposta a tutto pur di portar via Gunnar all'amica, perfino ricorrere alla magia...
    Tuttavia, un travestimento ardito finirà per risvegliare la malvagia Baalat, una potentissima odish che cercherà con ogni mezzo di possedere Selene per poter dare alla luce l'eletta della profezia.

    Selene, accusata della morte di Meritxell, decide di fuggire con Gunnar, assieme i due attraverseranno terre fredde e inospitali fino alla Groenlandia.
    I panorami, le case e le diverse popolazioni che lo abitano sono descritte abbastanza bene, quel tanto che basta per dare l'impressione di luoghi freddi e selvaggi.
    Come nel libro precedente il problema della trama si rivela essere il colpo di scena o, almeno, quello che dovrebbe essere tale e non lo è.
    Gunnar dovrebbe essere un semplice mortale del tutto ignaro dell'esistenza delle streghe e della magia ma, ben presto, numerosi indizi fanno capire al lettore che quest'ultimo è a conoscenza di fin troppe cose.

    Mi ha colpito, invece, scoprire che Cristine, la dolce odish del primo libro, è in realtà la nonna di Anaid...
    Il clichè della prescelta che ha il sangue di tutte e due le stirpi e che potrà quindi pacificarle, non è così fastidioso come potrebbe essere se l'autrice ci si fosse soffermata ulteriormente.

    Questo volume lascia volutamente aperta la questione della crudele Baalat. Ormai essa è stata risvegliata da Anaid che adesso dovrà scendere negli inferi per domandare aiuto agli spiriti dei morti come già un tempo fece Selene...

    L'ultimo libro dovrebbe quindi chiudere una volta per tutte la faccenda di Baalat a portare a compimento la profezia... staremo e vedere...

    ha scritto il