Il ladro di merendine

Di

Editore: Sellerio

4.1
(4595)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 247 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese , Spagnolo , Portoghese , Catalano

Isbn-10: 8838922306 | Isbn-13: 9788838922305 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Il ladro di merendine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Terzo giallo di Andrea Camilleri che vede come protagonista Salvo Montalbano, il commissario di stanza a Vigàta, immaginaria cittadina siciliana. Questa volta il commissario, sospetta l'esistenza di un collegamento tra due morti violente: quella di un tunisino imbarcato su di un peschereccio di Mazara del Vallo e quella di un commerciante di Vigàta accoltellato dentro un ascensore. Per Camilleri la Sicilia di oggi è fonte continua di ispirazione e scoperta, di intrecci di romanzo poliziesco e di osservazione su di un costume magari inquietante ma certamente non statico, che gli suggerisce un linguaggio, una parlata mai banale nè risaputa.
Ordina per
  • 5

    20 anni ma non li dimostra

    Camilleri/Montalbano è sempre una certezza di buona lettura divertente e allo stesso tempo mai banale. In questo romanzo in particolare mi sono stupita di quanto possa ancora essere attuale questo lib ...continua

    Camilleri/Montalbano è sempre una certezza di buona lettura divertente e allo stesso tempo mai banale. In questo romanzo in particolare mi sono stupita di quanto possa ancora essere attuale questo libro pubblicato esattamente 20 anni fa. Fa davvero riflettere la trattazione del terrorismo e a quanto possa essere riproposto, oggi nel 2016. Ogni volta che finisco un Montalbano ho subito voglia di leggere il successivo: 5 stelle meritatissime

    ha scritto il 

  • 3

    Ci sono tracce di sentimenti nazional-popolari. Per me Francoise è un personaggio irritante e superfluo che poteva essere lasciato tranquillamente a margine della storia. Anche Livia qui, maremma, che ...continua

    Ci sono tracce di sentimenti nazional-popolari. Per me Francoise è un personaggio irritante e superfluo che poteva essere lasciato tranquillamente a margine della storia. Anche Livia qui, maremma, che roncolata sui cabasisi, che viaggio nel gorgo dell'umana pesantezza.

    ha scritto il 

  • 4

    Un Montalbano che non ti aspetti con la voglia di mettere su famiglia. Un romanzo un po' datato, ma ancora attualissimo. Lettura scorrevole con la grandissima capacità del Maestro Camilleri che riesce ...continua

    Un Montalbano che non ti aspetti con la voglia di mettere su famiglia. Un romanzo un po' datato, ma ancora attualissimo. Lettura scorrevole con la grandissima capacità del Maestro Camilleri che riesce a riportarmi nella mia splendida Sicilia con descrizioni che sono come pennellate su una tela.

    ha scritto il 

  • 5

    This is the second novel of the Montalbano's series. It is not just a crime book, it has much more other than a mystery to be solve. The inspector is probably what makes this book amazing, the way he ...continua

    This is the second novel of the Montalbano's series. It is not just a crime book, it has much more other than a mystery to be solve. The inspector is probably what makes this book amazing, the way he thinks, how he behaves with his colleagues and his girlfriend, his sense of loyalty. I highly recommended to everyone, also whom doesn't read crime fiction.

    ha scritto il 

  • 3

    Posso immaginare che il substrato linguistico possa risultare affascinante, ma il farci l’abitudine mi ha richiesto tempo ed il fatto di non sapere quanto il suo siciliano sia filologicamente corretto ...continua

    Posso immaginare che il substrato linguistico possa risultare affascinante, ma il farci l’abitudine mi ha richiesto tempo ed il fatto di non sapere quanto il suo siciliano sia filologicamente corretto mi ha infastidito...

    Continua qua: https://cheremone.wordpress.com/2016/01/06/8097/

    ha scritto il 

  • 5

    Avevo già incontrato Montalbano ma non avevo mai letto un intero romanzo, e adesso che l’ho fatto avrei voglia di leggerli tutti uno dietro l’altro! La scrittura di Camilleri è sempre estremamente coi ...continua

    Avevo già incontrato Montalbano ma non avevo mai letto un intero romanzo, e adesso che l’ho fatto avrei voglia di leggerli tutti uno dietro l’altro! La scrittura di Camilleri è sempre estremamente coinvolgente, la storia scorre che è un piacere, i personaggi convincono, divertono, affascinano. Insomma, un successo più che meritato quello di questa serie.

    http://www.naufragio.it/iltempodileggere/18647

    ha scritto il 

  • 4

    Slurp!

    Quest'anno per la prima volta ho assaggiato un po' di Sicilia e a Palermo ho comprato questo libro. È strano come pur conoscendo così poco questa terra, quando leggo Camilleri io mi senta così a mio a ...continua

    Quest'anno per la prima volta ho assaggiato un po' di Sicilia e a Palermo ho comprato questo libro. È strano come pur conoscendo così poco questa terra, quando leggo Camilleri io mi senta così a mio agio, nel capire i termini in dialetto senza cercarli e usandoli poi nel mio quotidiano, nel provare simpatia e quasi affetto verso i personaggi principali, nell'immaginare paesaggi meravigliosi e soprattutto sapori sublimi. Camilleri mi coccola l'umore e mi stuzzica l'appetito. Dovrebbe fare un libro di ricette dei piatti preferiti di Montalbano. Io intanto vado a cercare quella della spigola in salsa di zafferano...

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per