Il poeta è tornato

Di

Editore: Piemme

3.8
(986)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 392 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Francese , Svedese

Isbn-10: 8838489750 | Isbn-13: 9788838489754 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Il poeta è tornato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Rachel Walling, l'agente dell'FBI che si era occupata del caso del Poeta, non aveva mai smesso di sognarselo. Ma il giorno in cui dall'FBI la chiamano perché il killer ha ripreso a colpire, capisce che quell'incubo è tornato realtà. Anche Harry Bosch è alle prese con un'indagine: quella sulla morte del suo amico Terry McCaleb, il cui cuore trapiantato ha ceduto per sempre. La moglie di McCaleb non è convinta che si tratti di un decesso naturale, dall'autopsia risulta che i medicinali indispensabili alla sopravvivenza del marito sono stati alterati e resi del tutto inefficaci. Perquisendo la barca dell'amico, Bosch trova le prove che anche dietro quest'omicidio si nasconde l'ombra del Poeta. E quando Rachel e Bosch si incontrano nel deserto del Nevada, dove il killer ha sepolto le sue vittime, capiscono che solo unendo le forze riusciranno a incastrarlo. In un crescendo di suspense, la scia di morte lasciata dal criminale più spietato e ingegnoso della storia di Los Angeles li porta dalle sabbie del Nevada, alle luci scintillanti di Las Vegas, fino agli angoli bui di Los Angeles, dove Harry Bosch giocherà la partita più drammatica e pericolosa della sua vita.
Ordina per
  • 4

    Connelly è uno scrittore di classe

    ho ripreso volentieri in mano questo autore e mi ha ancora una volta stupito la costruzione della trama e la capacità di coinvolgerti nella lettura. Ho letto il poeta tanto tempo fa e mi ricordo di es ...continua

    ho ripreso volentieri in mano questo autore e mi ha ancora una volta stupito la costruzione della trama e la capacità di coinvolgerti nella lettura. Ho letto il poeta tanto tempo fa e mi ricordo di essermi un pò seccato per un finale non troppo credibile. Oggi, dopo circa 20-30 anni di altre e diverse letture, ho invece apprezzatro e fatto attenzione a come riesce comunque a tenerti incollato fino alla fine e, questa volta, in maniera comunque verosimile. Quindi, da leggere senza essere prevenuti e farsi particolari fisime.

    ha scritto il 

  • 3

    il poeta poteva non tornare!

    E si, nemmeno da confrontare con il Poeta, soprattutto a livello di suspance e di colpi di scena.
    Poi, certo, ai libri di Connelly per legge non si possono assegnare meno di 3 stelline :)

    Adesso sono ...continua

    E si, nemmeno da confrontare con il Poeta, soprattutto a livello di suspance e di colpi di scena.
    Poi, certo, ai libri di Connelly per legge non si possono assegnare meno di 3 stelline :)

    Adesso sono in difficoltà perchè dovrei scrivere che lo sconsiglio, ma non ce la faccio !!!

    ha scritto il 

  • 3

    Dopo l'avvincente Il poeta non ho saputo attendere e seguire tutta la saga di Harry Bosch dall'inizio e in ordine cronologico, ma mi sono direttamente gettato sul suo decimo volume, ovvero Il poeta è ...continua

    Dopo l'avvincente Il poeta non ho saputo attendere e seguire tutta la saga di Harry Bosch dall'inizio e in ordine cronologico, ma mi sono direttamente gettato sul suo decimo volume, ovvero Il poeta è tornato, troppa era la curiosità. Non all'altezza del precedente, ma non posso dire deluse le mie aspettative, si tratta comunque di un gran bel thriller.

    ha scritto il 

  • 2

    Aspettative deluse

    Dopo aver letto "Il poeta" mi aspettavo davvero qualcosa di più dal suo seguito. E' carino ma niente di che. Sarà il confronto con il suo predecessore, sarà che l'ho trovato con poca azione ma tant'è ...continua

    Dopo aver letto "Il poeta" mi aspettavo davvero qualcosa di più dal suo seguito. E' carino ma niente di che. Sarà il confronto con il suo predecessore, sarà che l'ho trovato con poca azione ma tant'è

    ha scritto il 

  • 1

    IL POETA E' TORNATO, MA ERA MEGLIO RIMANESSE DOV'ERA!

    Così come nei film, anche nei libri i sequel si rivelano nella gran parte di casi soltanto squallidi tentativi di incassare soldi. Questo libro conferma la tesi: mentre, anni fa, leggeendo "il poeta" ...continua

    Così come nei film, anche nei libri i sequel si rivelano nella gran parte di casi soltanto squallidi tentativi di incassare soldi. Questo libro conferma la tesi: mentre, anni fa, leggeendo "il poeta" ero rimasta affascinata, questo giallo l'ho trovato banale e brutto assai: una vera delusione!

    ha scritto il 

  • 4

    Ho dovuto rileggere velocemente Il Poeta, per riprendere il filo. Questa volta è un Harry Bosch in pensione che si mette sulle tracce del poeta, con Rachel, messa da parte dall'FBI dopo le precedenti ...continua

    Ho dovuto rileggere velocemente Il Poeta, per riprendere il filo. Questa volta è un Harry Bosch in pensione che si mette sulle tracce del poeta, con Rachel, messa da parte dall'FBI dopo le precedenti indagini sul caso.

    ha scritto il 

  • 4

    Voto: 8 1/2

    Il libro è un thriller atipico, che non ha nulla da svelare e che non genera sangue. Il colpevole è chiaro fin dal titolo, le sue motivazioni anche e lo sviluppo della storia non viene condito da assa ...continua

    Il libro è un thriller atipico, che non ha nulla da svelare e che non genera sangue. Il colpevole è chiaro fin dal titolo, le sue motivazioni anche e lo sviluppo della storia non viene condito da assassini perchè le indagini vengono dirette sui cadaveri del passato. Eccezionale da parte di Connelly è lo studio dei personaggi che, come in un teatrino, si muovono più o meno consapevolmente sotto l'egida manipolativa di Robert Backus; il punto forte dello stile dell'autore consiste nel dar vita a personaggi molto realistici, anche in situazioni paradossali. "Il Poeta è tornato" è l'iperbole della poca verosimiglianza delle situazioni , vissute da personaggi profondi e quantomai realistici, tali da far dimenticare qualche ingenuità nella trama, come l'espediente della roulotte. Molto bello il finale.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per