Il taccuino segreto di Cartesio

Di

Editore: Mondadori

3.4
(45)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 249 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8804558016 | Isbn-13: 9788804558019 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: T. Cannillo

Genere: Biografia , Storia , Filosofia

Ti piace Il taccuino segreto di Cartesio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Tra le carte di Leibniz esiste la trascrizione che il filosofo fece di untaccuino custodito da Cartesio e che, dopo la sua morte, è andato perduto.L'unico ad aver avuto accesso a quel documento è stato il filosofo tedesco :un codice segreto che nascondeva i frutti di una ricerca matematica cheCartesio stava compiendo in gran segreto. Che cosa voleva nascondere il grandepensatore francese? Qual è il significato di quei numeri in codice? Inun'Europa lacerata dalla Guerra dei trent'anni si cela uno dei grandi enigmimatematici della storia: la formula geometrica che avrebbe cambiato la nostraidea dell'universo e che la Chiesa cattolica non avrebbe mai voluto chevenisse rivelata.
Ordina per
  • 4

    4 e 1/2. Una biografia che sembra a tratti un giallo, con incursioni nel campo della filosofia e della matematica; interessanti specie quelle matematiche, tenendo conto che sono una profana in materia ...continua

    4 e 1/2. Una biografia che sembra a tratti un giallo, con incursioni nel campo della filosofia e della matematica; interessanti specie quelle matematiche, tenendo conto che sono una profana in materia. Ma quando Aczel afferma che il Cogito, ergo sum è "la deduzione più brillante della storia del pensiero occidentale" (p. 145), francamente sono almeno perplessa. Divergenze di pensiero, diciamo così; ma io, del mio pensiero, dubito...

    ha scritto il 

  • 2

    A true disappointment.

    Descartes is a fascinating person and certainly a genius but you would not know from this book. I read it thinking to read about his secret notebook, of which I did not know much, I admit, only to fin ...continua

    Descartes is a fascinating person and certainly a genius but you would not know from this book. I read it thinking to read about his secret notebook, of which I did not know much, I admit, only to find myself reading a quick summary of Descartes biography. Only a tiny bit of the last part of the book is concerned with the secret notebook, about which the author fails to explain what is so earth-shattering about it. It was only interesting for me to find out that apparently Descartes had anticipated Euler by about 100 years in one of his famous results (V-F+E=2), but after reading around a bit more it seems that Descartes did describe a result which is equivalent to Euler's but his train of though was different. All in all, it seems a sloppy book.

    ha scritto il