Il talismano

Di ,

Editore: Sperling & Kupfer

3.9
(2418)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 664 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Francese , Greco , Olandese , Chi tradizionale , Svedese , Ceco , Polacco , Portoghese , Russo

Isbn-10: 8820016834 | Isbn-13: 9788820016838 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: Tullio Dobner

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il talismano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 1

    Dal flip al flop

    Il dodicenne Jack si trasferisce con la madre dalla California alla costa del New Hampshire, per sfuggire alla sgradita presenza dello zio Morgan. Fa amicizia con Svelto, un inserviente di colore, che ...continua

    Il dodicenne Jack si trasferisce con la madre dalla California alla costa del New Hampshire, per sfuggire alla sgradita presenza dello zio Morgan. Fa amicizia con Svelto, un inserviente di colore, che gli offre una pozione magica per trasferirsi in un universo parallelo affascinante e spaventoso. Là, nei Territori, Jack dovrà conquistare il leggendario cristallo del Talismano x salvare la vita della madre, malata di cancro. La storia è lentissima e noiosa, in una continua alternanza fra il mondo attuale e quello fantastico dei Territori, un luogo al tempo stesso medioevale e postmoderno, in cui gli incubi diventano realtà. Negli Stati Uniti degli anni ‘80 Jack incontra ogni sorta di ladri e maniaci, padroni più crudeli e avidi di quelli di Cosetta e Oliver Twist. I Territori sono l’ambientazione di una fiaba del terrore con alberi semoventi, un tenero lupo mannaro e Jack nei panni di Rambo. Ci sono elementi autobiografici nel racconto, alla luce delle successive rivelazioni di King: in quegli anni sua madre morì di cancro; la pozione è l’alcol, che gli consentiva di estraniarsi dalla realtà; il viaggio nel mondo della fantasia è la droga di cui faceva uso. La vicenda è banale, moralistica e infantile, un rifacimento delle storie ottocentesche con il Bambino Buono perseguitato da Cattivi di ogni specie, e con una variante sull’incubo nucleare. Il bestiario sfiora il ridicolo, il finale è delirante. I personaggi, il presente, il passato e il futuro si fondono x creare un disagio mentale da incubo di febbricitante. Il romanzo sembra una prova generale della saga della Torre Nera, in cui si ritroveranno alcuni personaggi, a cominciare dallo stesso Jack. Il libro è scritto a due mani con Peter Straub, come il successivo “La casa del buio”: insieme, le opere peggiori di King. Mi auguro che il sodalizio non debba più ripetersi. Molti anni fa avevo abbandonato il romanzo; ora, l’ho finito con un eroico sforzo di volontà. Uno dei libri più brutti che abbia letto.

    ha scritto il 

  • 3

    Così così. Si alternano momenti di gran classe e altamente suggestivi (l'inizio nella desolata atmosfera marittima, la parte nell'istituto di Gardener, l'Oakley Tap) ad altri che gridano pietà (le lun ...continua

    Così così. Si alternano momenti di gran classe e altamente suggestivi (l'inizio nella desolata atmosfera marittima, la parte nell'istituto di Gardener, l'Oakley Tap) ad altri che gridano pietà (le lungaggini, la confusione del continuo flippare, i personaggi insopportabili di Richard e Wolf). Un romanzo fin troppo altalenante, in sostanza.
    Da segnalare il rapporto tra Jack e Wolf, forse il più omoerotico mai scaturito dalla penna kinghiana, e la connessione alla serie della Torre Nera che avverrà più tardi.

    ha scritto il 

  • 4

    Il talismano è un romanzo del 1983 scritto da Stephen King e Peter Straub. Il romanzo è aperto da due citazioni da Le avventure di Huckleberry Finn e chiuso da una citazione da Le avventure di Tom Saw ...continua

    Il talismano è un romanzo del 1983 scritto da Stephen King e Peter Straub. Il romanzo è aperto da due citazioni da Le avventure di Huckleberry Finn e chiuso da una citazione da Le avventure di Tom Sawyer, entrambi romanzi di Mark Twain.

    Una solitaria cittadina sull'Atlantico è il punto di partenza di un viaggio straordinario, esaltante e terribile insieme, che il dodicenne Jack intraprende alla ricerca del Talismano: il leggendario cristallo, dotato di poteri magici, che può guarire sua madre dal cancro. Per raggiungerlo, il ragazzo deve attraversare non soltanto l'America, ma anche un universo oscuro, parallelo a quello reale, dominato da forze misteriose. Un luogo nascosto in cui solo poche persone sono in grado di penetrare:…

    ha scritto il 

  • 3

    Se l'inizio del libro fosse stato meno palloso poteva tranquillamente essere un 5/5.

    Io ho interrotto la lettura del romanzo per ben due volte. Al terzo tentativo finalmente sono riuscito ad arrivare fino in fondo e devo dire che nella seconda metà del libro la storia si fa più molto ...continua

    Io ho interrotto la lettura del romanzo per ben due volte. Al terzo tentativo finalmente sono riuscito ad arrivare fino in fondo e devo dire che nella seconda metà del libro la storia si fa più molto più avvincente. CONSIGLIO:anche se l'inizio è un po lento non fermatevi e andate avanti con la lettura!!!

    ha scritto il 

  • 5

    avventura bellissima

    E' un Fantasy che mi ha dato molto, mi sono affezionato a Jack e a Lupo, il flippare da un mondo all'altro mi rimarrà dentro per un po',una moltitudine di mondi cui un ragazzino dodicenne deve far fro ...continua

    E' un Fantasy che mi ha dato molto, mi sono affezionato a Jack e a Lupo, il flippare da un mondo all'altro mi rimarrà dentro per un po',una moltitudine di mondi cui un ragazzino dodicenne deve far fronte per poter salvare la regina-madre.
    Il periodo in cui è stato scritto il libro coincide con il periodo in cui King faceva uso di stupefacenti e in certi passaggi del libro si capiva benissimo e ovviamente ne ha giovato libro stesso, ad esempio ..jack era il drago maschio ma allo stesso tempo il drago femmina e pure il coito in un accoppiamento..king top!!!

    ha scritto il 

  • 3

    Romanzo nella fascia bassa di qualità della produzione di KIng.
    Scritto a quattro mani è abbastanza semplice distringuere le parti scritte da Straub e quelle da KIng, le prime hanno meno mordente.
    Ann ...continua

    Romanzo nella fascia bassa di qualità della produzione di KIng.
    Scritto a quattro mani è abbastanza semplice distringuere le parti scritte da Straub e quelle da KIng, le prime hanno meno mordente.
    Annuncia, come spesso accadeva nel periodo, altre opere che sarebbero giunte in seguito.

    ha scritto il 

  • 4

    Il viaggio infinito

    Nel 1977 due famosi romanzieri della letteratura horror, tali Stephen King e Peter Straub, si incontrarono, strinsero velocemente amicizia e decisero di scrivere un romanzo insieme. Passò qualche anno ...continua

    Nel 1977 due famosi romanzieri della letteratura horror, tali Stephen King e Peter Straub, si incontrarono, strinsero velocemente amicizia e decisero di scrivere un romanzo insieme. Passò qualche anno e, da una idea venuta a King quand'era ancora al college, il lavoro di scrittura iniziò a concretizzarsi. Nel 1984 uscì Il Talismano, poi nominato (tra gli altri) al World Fantasy Award.
    Il Talismano non è un romanzo horror, sebbene di situazioni horror ve ne siano qui e là. È invece un romanzo fantasy, sebbene lontano da Tolkien, Brooks od altri celebrati autori in voga ai tempi. È una quest epica, nel miglior stile di Stephen King. Premetto che, non conoscendo le opere di Peter Straub, potrò esaminare il libro soltanto dal lato kinghiano, che comunque si rivela “strano” ed evidentemente contaminato dal lavoro di scrittura a quattro mani. Il libro, stando a quanto si legge in giro, fu scritto tramite un “botta e risposta” tra i due autori, che si passarono i capitoli a staffetta, l'uno cercando di imitare lo stile dell'altro, dopo aver scritto insieme soltanto il prologo e l'epilogo. [...]
    --
    rece completa qui: http://beatblog2.blogspot.it/2014/04/il-talismano-il-viaggio-infinito.html

    ha scritto il 

  • 4

    Es un libro interesante que retoma muchos de los conceptos de "La Torre Oscura", si bien no aparecen personajes relacionados con la saga. Además, resulta hasta instructivo ver la compenetración de amb ...continua

    Es un libro interesante que retoma muchos de los conceptos de "La Torre Oscura", si bien no aparecen personajes relacionados con la saga. Además, resulta hasta instructivo ver la compenetración de ambos autores conforme la historia se va desarrollando; en un principio se distingue perfectamente quién escribe qué cosa, pero conforme los capítulos avanzan la línea se hace cada vez más difusa hasta que se llega a un estilo único, que toma lo mejor de ambos autores.

    La historia puede resultar demasiado larga en ocasiones, pero es realista en la medida de lo posible y presenta personajes entrañables, como casi siempre que se habla de la Torre y de la posibilidad del número infinito de universos que existen dentro de ella. Quizá no es una lectura recomendada para aquellos que no les gustó la saga principal, pero lo recomiendo como un buen punto de partida para quienes quieren empezar la saga, pues tiene todos los elementos que posteriormente Stephen King desarrollará en su magnum opus, desde acción hasta aventura, drama, risas y llanto.

    ha scritto il 

  • 1

    Prove generali per la Torre Nera

    L'idea di fondo è la stessa: un lungo cammino alla ricerca di un luogo oscuro e magico (l'albergo nero / la torre nera) a cavallo tra mondi paralleli, e la somiglianza tra i due ragazzi, Jack in quest ...continua

    L'idea di fondo è la stessa: un lungo cammino alla ricerca di un luogo oscuro e magico (l'albergo nero / la torre nera) a cavallo tra mondi paralleli, e la somiglianza tra i due ragazzi, Jack in questo romanzo e Jake nella Torre Nera, non si ferma al nome.

    L'impressione è stata di avere di fronte qualcosa del valore di una prova, scritta con minore attenzione e minore spessore.

    ha scritto il 

Ordina per