Imperium

By

Publisher: Arrow

3.9
(626)

Language: English | Number of Pages: 496 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) French , German , Italian , Spanish , Dutch , Catalan , Czech

Isbn-10: 0099527669 | Isbn-13: 9780099527664 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Audio CD , Audio Cassette , Softcover and Stapled , Others , eBook

Category: Biography , Fiction & Literature , History

Do you like Imperium ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
When Tiro, the confidential secretary of a Roman senator, opens the door to a terrified stranger on a cold November morning, he sets in motion a chain of events which will eventually propel his master into one of the most famous courtroom dramas in history.
The stranger is a Sicilian, a victim of the island's corrupt Roman governor, Verres. The senator is Cicero, a brilliant young lawyer and spellbinding orator, determined to attain imperium - supreme power in the state.
This is the starting-point of Robert Harris's most accomplished novel to date. Compellingly written in Tiro's voice, it takes us inside the violent, treacherous world of Roman politics, to describe how one man - clever, compassionate, devious, vulnerable - fought to reach the top.
Sorting by
  • 3

    Acchiappa, ma con un Io narrante un po' troppo moderno

    Per coinvolgere, coinvolge. Certo non è grande letteratura. Però scorre e si fa leggere con piacere. Tanto da far venir voglia di passare ai due volumi successivi, se non si hanno troppe pretese lette ...continue

    Per coinvolgere, coinvolge. Certo non è grande letteratura. Però scorre e si fa leggere con piacere. Tanto da far venir voglia di passare ai due volumi successivi, se non si hanno troppe pretese letterarie. E possiamo pure immaginare che sia aderente alla realtà storica, se ci fidiamo dell’autore, che garantisce di essersi documentato bene.
    Rimane però una certa insoddisfazione, perché l’Io narrante lascia sempre la sensazione di essere un po’ troppo moderno, nel suo eloquio, nella sua visione del mondo, nella sua analisi della Storia.

    said on 

  • 0

    Imperiale...noia.
    La vita è troppo breve per perdere tempo con una prosa tanto piatta e prevedibile...Sarà perché ho la mente ancora colma della scrittura (e stupenda ineguagliabile traduzione) delle ...continue

    Imperiale...noia.
    La vita è troppo breve per perdere tempo con una prosa tanto piatta e prevedibile...Sarà perché ho la mente ancora colma della scrittura (e stupenda ineguagliabile traduzione) delle "Memorie di Adriano"?

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    L'homo novus

    Avevo grosse aspettative riguardo a questo romanzo storico dedicato alla figura di Marco Tullio Cicerone e concepito dalla mente dello scrittore inglese Robert Harris.
    Imperivm è il primo libro di una ...continue

    Avevo grosse aspettative riguardo a questo romanzo storico dedicato alla figura di Marco Tullio Cicerone e concepito dalla mente dello scrittore inglese Robert Harris.
    Imperivm è il primo libro di una trilogia ambientata nella Roma del I secolo a.C., ulteriormente diviso al suo interno in due parti rispettivamente dedicate a precisi archi temporali. La prima sezione è incentrata quasi interamente al processo di Gaio Verre, mentre nella seconda avremo narrati tutti gli eventi che porteranno Cicerone a diventare console.
    Il libro è scritto in maniera chiara e precisa, il linguaggio usato da Robert Harris è alla portata di tutti e ha la peculiarità di riuscire ad immergere il lettore nella Roma repubblicana dell'epoca.
    Quasi tutti i personaggi presenti all'interno di questo romanzo storico sono realmente esistiti, o almeno sono attestati nelle fonti antiche. Però se da un lato abbiamo un lavoro certosino e minuzioso svolto su eventi e protagonisti delle vicende, dall'altro c'è da dire che manca un certo approfondimento psicologico.
    Consiglio il libro a tutti gli appassionati di storia romana e a tutti gli appassionati di storia in generale, ma anche a chi voglia leggere un romanzo intriso di complotti, intrighi e corruzione in un contesto fuori dal solito mondo moderno/contemporaneo.

    said on 

  • 5

    Un libro scoperto per caso e letto d'un fiato. Ricostruzione storica attendibile e coerente con la vera storia romana, trama avvincente e un personaggio, quello di Cicerone, tratteggiato da maestro. C ...continue

    Un libro scoperto per caso e letto d'un fiato. Ricostruzione storica attendibile e coerente con la vera storia romana, trama avvincente e un personaggio, quello di Cicerone, tratteggiato da maestro. Consigliato per tutti gli appassionati di storia (romana e non)

    said on 

  • 3

    Un po' noioso l'argomento.. La vita di Cicerone è fatta più di intrighi politici che di epiche battaglie. Comunque è scritto bene ed è scorrevole. Credo che proseguirò nella trilogia.

    said on 

  • 4

    "L’unica fama durevole è quella della pagina scritta o quella del campo di battaglia".

    Wow! Harris con questo primo libro di una trilogia di romanzi dedicati a Marco Tullio Cicerone ci accompagna in u ...continue

    "L’unica fama durevole è quella della pagina scritta o quella del campo di battaglia".

    Wow! Harris con questo primo libro di una trilogia di romanzi dedicati a Marco Tullio Cicerone ci accompagna in uno splendido viaggio nella Roma tardo-repubblicana.
    Voce narrate è Tirone, schiavo e segretario del protagonista, che dopo la morte del suo padrone decide di mettere su pergamena gli avvenimenti più importanti della sua vita (in effetti Tirone, inventore della stenografia, scrisse realmente una famosa "Vita di Cicerone" purtroppo andata perduta).
    In questo romanzo ci racconta l'ascesa politica di Cicerone con tutte le difficoltà connesse alla sua condizione di homo novus, fino al raggiungimento dell'apice del cursus honorum: il consolato.
    L'evento più importante della prima parte è il processo contro il corrotto Gaio Licinio Verre, in cui Cicerone, considerato a quel tempo il secondo avvocato di Roma, dovette confrontarsi con il principe indiscusso del foro: l'aristocratico Quinto Ortensio Ortalo.
    Non dico altro per non rovinare la lettura a nessuno. Chiunque mi conosca sa quanto io ami i romanzi storici, specialmente se la ricostruzione è accurata come in questo caso. Insomma, chapeau a Harris, il libro è così avvincente da riuscire a tenere col fiato sospeso pur raccontando vicende più che note, anche grazie al ritmo agile della narrazione, priva degli arzigogoli cui di solito gli scrittori del genere ricorrono per arricchire la narrazione, con il solo effetto di appesantirla. L'espediente di Tirone inoltre offre un punto di vista nuovo e particolare sulla vita di Cicerone.
    Harris è una mia vecchia conoscenza, dato che qualche anno fa lessi e apprezzai tantissimo il suo Pompei, la cui unica pecca era un'eccessiva dovizia di particolari. Trovo il suo stile molto migliorato, per cui credo che leggerò a breve i due libri successivi e recupererò Fatherland, che ho da tempo nella lista dei "to-read".
    Voto: 8.5/10

    Se vi va passate sulla mia pagina Facebook: www.facebook.com/quandounlibroticambialavita

    said on 

  • 3

    Intrigante analisi dell'oratore Marco Tulio Cicerone e della sua ascesa al potere tra gli intrighi politici della Roma pre cesariana. Sebbene in alcuni punti la lingua abbia la pretesa di essere molto ...continue

    Intrigante analisi dell'oratore Marco Tulio Cicerone e della sua ascesa al potere tra gli intrighi politici della Roma pre cesariana. Sebbene in alcuni punti la lingua abbia la pretesa di essere molto pomposa e colta la tensione non cala quasi mai. Da leggere per gli amanti della storia antica!

    said on 

  • 4

    La storia romana del I secolo aC è talmente piena di personaggi adatti ad essere romanzati (chessò, Spartaco, Cesare, Augusto) che mi pare che pochi abbiano cercato di dare dignità narrativa al povero ...continue

    La storia romana del I secolo aC è talmente piena di personaggi adatti ad essere romanzati (chessò, Spartaco, Cesare, Augusto) che mi pare che pochi abbiano cercato di dare dignità narrativa al povero Cicerone, sarà perché scolasticamente temuto o perché di non certo marziale fama...

    Continua qua: https://cheremone.wordpress.com/2015/09/18/cicero/

    said on 

Sorting by