Ingannevole è il cuore più di ogni cosa

Di

Editore: Fazi

3.2
(1822)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 280 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: 8881128047 | Isbn-13: 9788881128044 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: M. Testa

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Gay & Lesbo

Ti piace Ingannevole è il cuore più di ogni cosa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Jeremy ha solo quattro anni quando scopre che i suoi veri genitori non sonoquelli, amatissimi, che lo hanno cresciuto fino a quel momento: la sua veramamma è Sarah, una ragazza ancora adolescente che ne ha ottenuto la tutela eche lo coinvolge in una vita nuova, diversa, terribile. Il mondo per Jeremycambia, nulla è più come prima, nulla potrà più esserlo, ma in qualche modoegli accetta le nuove regole, i travestimenti, la vita randagia da uno Statoall'altro, nel cuore di un'America marginale, tra roulotte fatiscenti,amfetamine buttate giù come aspirine, hamburger riesumati dalla spazzatura,fra la disperazione degli spostati che si fabbricano la droga in cantina e ladolcezza delle cameriere nei diners. Le avventure di Jeremiah e Sarah,raccontate in prima persona con la voce incantata e ingenua di un bambino,danno vita a un racconto allucinato, fatto di contrasti indigeribili edettagli tenerissimi, che lascia il lettore con un rimescolio «di vetri rottinello stomaco». Il libro di culto di una generazione esce in una nuovaedizione contenente la lunga intervista rilasciata alla Paris Review dallavera autrice del libro, Laura Albert: "Essere Laura Albert", un incredibileromanzo nel romanzo.
Ordina per
  • 3

    Un libro che fin dall'inizio toglie il respiro: un susseguirsi di violenza fisica e psicologica molto difficile, per fortuna, da digerire, soprattutto quando è raccontata attraverso gli occhi ingenui ...continua

    Un libro che fin dall'inizio toglie il respiro: un susseguirsi di violenza fisica e psicologica molto difficile, per fortuna, da digerire, soprattutto quando è raccontata attraverso gli occhi ingenui di un bambino.
    E' un libro duro, crudo, ma potente e con un messaggio preciso al fondo di tanta miseria: si arriva ad accettare come amore anche ciò che non lo è, tanto è il desiderio di essere amati.

    ha scritto il 

  • 1

    Ho apprezzato la notevole capacità dell autore nel descrivere la psicologia di un bambino violentato in tutti i modi possibili. Non credibile la crudezza senza tregua presente ad ogni passaggio. Non s ...continua

    Ho apprezzato la notevole capacità dell autore nel descrivere la psicologia di un bambino violentato in tutti i modi possibili. Non credibile la crudezza senza tregua presente ad ogni passaggio. Non si legge senza sofferenza...non lo leggerei di nuovo.

    ha scritto il 

  • 1

    Acquistato e letto quando fu pubblicato, spinta dal grande scalpore mediatico che ne derivò, questo romanzetto non è altro che un prodotto costruito a tavolino per shockare e provocare il pubblico più ...continua

    Acquistato e letto quando fu pubblicato, spinta dal grande scalpore mediatico che ne derivò, questo romanzetto non è altro che un prodotto costruito a tavolino per shockare e provocare il pubblico più inesperto.
    Scrittura mediocre, personaggi mediocri, inutile gossip costruito ad hoc intorno alla figura dell'autore.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Scossa elettrica

    Spasmodico e elettrico. Un'esperienza che va al di fuori del consueto per il protagonista di 4 anni, che si vede catapultato nel mondo (immaginario) di sua madre, fra alcol, droga e prostituzione. Imm ...continua

    Spasmodico e elettrico. Un'esperienza che va al di fuori del consueto per il protagonista di 4 anni, che si vede catapultato nel mondo (immaginario) di sua madre, fra alcol, droga e prostituzione. Immagini così crude e vive e così ben descritte da poter sentire il dolore delle punizioni che Jeremiah deve subire ripetutamente. Una superba descrizione del masochismo di Jeremiah, del piacere che prova per il dolore subìto.

    ha scritto il 

  • 3

    L'ho preferito a Sarah ma non convince fino in fondo. L' intenzione è quella di scioccare ma il lettore attento non si lascia ingannare così facilmente.

    ha scritto il 

  • 2

    Una favola brutta e perversa, solo per stomaci forti, di cui si può fare tranquillamente a meno.
    Qualcuno ha detto che l’autore ha una scrittura poetica, io devo essermi persa qualcosa. E’ psichedelic ...continua

    Una favola brutta e perversa, solo per stomaci forti, di cui si può fare tranquillamente a meno.
    Qualcuno ha detto che l’autore ha una scrittura poetica, io devo essermi persa qualcosa. E’ psichedelica, sicuramente, ma mai degna di nota. Un bambino che subisce ogni genere di violenze si fa una ragione di vita (e di piacere) nel dolore e nella sofferenza. Come lettura estiva è decisamente pesantuccia.

    ha scritto il 

  • 3

    3 stelle e mezzo per l'impegno e le citazioni dei Dead Kennedys

    Si tratta del seguito di "Sarah", che mi era piaciuto.
    Storia di chi non ha niente e quindi sarà per sempre vittima.
    Storia di chi rimane schiacciato da altri e di soprusi che diventano ribellione.
    St ...continua

    Si tratta del seguito di "Sarah", che mi era piaciuto.
    Storia di chi non ha niente e quindi sarà per sempre vittima.
    Storia di chi rimane schiacciato da altri e di soprusi che diventano ribellione.
    Storia di ribellione che si trasforma in pericolosi vizi.
    Storia di vizi che diventano perenne insoddisfazione.
    You fought the law.

    ha scritto il