La cara oculta del deseo

1º Fuerzas especiales

By

Publisher: Shalott

4.0
(118)

Language: Español | Number of Pages: 414 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) English , Italian

Isbn-10: 849241510X | Isbn-13: 9788492415106 | Publish date:  | Edition 1

Translator: María José Losada Rey , Rufina Moreno Ceballos

Category: Family, Sex & Relationships , Mystery & Thrillers , Romance

Do you like La cara oculta del deseo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Seis años después de recibir la desgarradora noticia de que Nathan Malone, el hombre al que ama desesperadamente, jamás regresará de su última misión, Belle todavía llora la muerte de su marido.

Sin embargo, Nathan sigue vivo a pesar de haber sufrido los horrores de ser capturado por agentes enemigos, y una nueva misión le obliga a regresar con su esposa.

Pero ya no es el hombre que fue. Ahora es un ser frío y despiadado, un depredador capaz de todo por salvar y proteger a Belle, la mujer a la que sigue amando más que a su propia vida, la mujer por la que claman su cuerpo y su alma atormentada.

Y esta vez, nada, ni siquiera el terrible peligro que les acecha, impedirá que vuelvan a estar juntos para siempre, y que una salvaje pasión se desborde violentamente entre ellos arrastrándolo todo a su paso.

Sorting by
  • 3

    La Leigh ci va sempre giù pesante con le scene di sesso, e anche in questo ce ne sono molte , e in alcuni punti, sopratutto alla fine un pochino le ho saltate, per quanto riguarda la storia, io adoro ...continue

    La Leigh ci va sempre giù pesante con le scene di sesso, e anche in questo ce ne sono molte , e in alcuni punti, sopratutto alla fine un pochino le ho saltate, per quanto riguarda la storia, io adoro i Seals, e anche questa non è male, un pochino meno sesso è un pochino più di azione e sarebbe stato un bellissimo libro....

    said on 

  • 3

    La trama è davvero interessante e con parecchio potenziale. Si perde però nelle troppe scene di sesso ( praticamente in ogni capitolo ._. ) e nelle continue menate di lui e nel suo atteggiamento insop ...continue

    La trama è davvero interessante e con parecchio potenziale. Si perde però nelle troppe scene di sesso ( praticamente in ogni capitolo ._. ) e nelle continue menate di lui e nel suo atteggiamento insopportabile, tanto che in più di un punto avrebbe meritato un bel ceffone. Nel complesso come serie mi incuriosisce molto e leggerò di sicuro anche gli altri.

    said on 

  • 4

    Finalmente!

    Aspettavo con ansia la storia del povero Nathan/ Noah da quando nella serie Seal era stato liberato, ho già affermato di amare i militari e gli uomini feriti nell'animo e visto che lui rientra in entr ...continue

    Aspettavo con ansia la storia del povero Nathan/ Noah da quando nella serie Seal era stato liberato, ho già affermato di amare i militari e gli uomini feriti nell'animo e visto che lui rientra in entrambe le categorie per forza di cose è un libro che adoro. Attondo con ansia gli altri volumi...

    said on 

  • 5

    RECENSIONE A CURA DI ANTONELLA MICCIO
    5 stelline
    5 fiammelle

    Forum --> http://insaziabililetture.forumfree.it/?t=68469275#entry556906821

    Eccitante, entusiasmante, erotico, esaltante, sensuale… e chi p ...continue

    RECENSIONE A CURA DI ANTONELLA MICCIO
    5 stelline
    5 fiammelle

    Forum --> http://insaziabililetture.forumfree.it/?t=68469275#entry556906821

    Eccitante, entusiasmante, erotico, esaltante, sensuale… e chi più ne ha più ne metta. A dire il vero sono un po’ di parte. Lora Leigh è la mia autrice di romanzi Erotici preferita. Ancora una volta il suo linguaggio diretto non lascia adito a fraintendimenti, chiama le cose con il suo nome, a volte licenzioso, a volte metaforico, ma sempre eroticamente sognante. Chi non conosce questa autrice e la sua bibliografia può avvicinarsi semplicemente alla lettura di questo romanzo grazie alla trama semplice e ai flashback in cui si spiega come si è giunti alla situazione descritta. In realtà il romanzo riprende personaggi e storie della serie dei Navy Seals. Infatti la pubblicazione è avvenuta dall’editore Harmony per la Serie Extra Passion e segue trama e personaggi dei romanzi pubblicati per la stessa serie dai titoli Giochi pericolosi, Segreti Pericolosi e Intenzioni Pericolose (che ovviamente consiglio a chi ama il genere). La storia è quella di Nathan Malone, ennesimo bello, aitante, patriottico che lascia la moglie a casa per partire per una missione ma non fa ritorno perché viene catturato, drogato, fatto prigioniero, sessualmente torturato e, quando viene liberato, è sottoposto a una serie di interventi chirurgici che ne modificano l’aspetto fisico e persino la voce. Il nostro eroe decide di non rivelare né all’amatissima e bellissima moglie né alla sua famiglia – in primis il nonno irlandese - di essere sopravissuto perché in realtà non si sente più Nathan Malone, ora è diventato il freddo e calcolatore Noah Blake. I personaggi principali sono Sabella e Nathan/Noah. Sabella è la bella bambola che sposa il suo uomo per amore. È giovane e inesperta, sente in sé la voglia di chiedere di più al suo uomo, di voler essere di più per lui, dentro e fuori dal letto, ma non lo fa. Nathan non manifesta la sua vera natura di dominatore, ma vorrebbe fare di più, soprattutto a letto. A questo punto la missione li separa… per sempre. Sabella vive come la vedova inconsolabile che piange, si dispera. Vive nel ricordo del marito nella loro villa-museo e lavora in quella che era stata la sua officina. Frequenta anche altri uomini ma imponendo le regole di un rapporto puramente platonico. Nathan è diventato Noah, non vive ma sopravvive perché la sua anima è dilaniata dal ricordo delle atrocità vissute durante il periodo di prigionia, durante il quale solo l’immagine della moglie gli ha permesso di continuare a vivere. Tuttavia, ha deciso di lasciarla fuori dalla sua vita fino a quando una missione non lo riporta nella sua città natale. La sua volontà a questo punto vacilla. L’avvicinamento alla moglie non gli permette di rimanere lucido, indifferente, anzi viene sconvolto dalla travolgente eccitazione che prova per Sabella. Da qui si susseguono incontri bollenti, voraci, in cui anche Sabella mostra la sua vera natura di donna senza inibizioni. In molte occasioni l’autrice fa parlare gli occhi dei protagonisti, ricordando che se le parole possono essere accuratamente selezionate, le sfumature cangianti degli occhi blu di Nathan e grigi di Sabella diranno sempre la verità. Non mi dilungo oltre nella trama, ci sarebbe tanto da scrivere ma non voglio privarvi del piacere della lettura e della scoperta. Sappiate che comunque questo romanzo non è solo un erotico, ma viene intessuto in una trama di rapimenti, inseguimenti e omicidi, a mia opinione sempre ben descritti. Concludo dicendo ‘Go siorai’. Nathan e Sabella o Noah e Sabella… dove c’è amore si può sopravvivere ed affrontare insieme il futuro… per sempre!

    said on 

  • 3

    Okey, credo di essermi persa un passaggio.
    Com'è che questo romanzo è super osannato? Onestamente non capisco. Cioè, con tutto l'affetto e la stima che provo verso Lora, pur avendo letto e apprezzato ...continue

    Okey, credo di essermi persa un passaggio.
    Com'è che questo romanzo è super osannato? Onestamente non capisco. Cioè, con tutto l'affetto e la stima che provo verso Lora, pur avendo letto e apprezzato la maggior parte dei suoi romanzi, rimango sempre con i piedini ben piantati sul terreno. A me la Leigh piace, ma non raggiunge livelli eccelsi di narrazione o di originalità quindi non mi spiego lo sbrodolamento per Il doppio volto dell'amore né, tantomeno, la media di voti su Goodreads. 4.24 é una media stellare.
    Sarà che ormai conosco lo stile dell'autrice e la struttura dei suoi romanzi, ma ultimamente rimango tiepida di fronte alle sue storie, come se le avessi già lette tutte e, in un certo senso, è proprio così (Lora non brilla per originalità). Naturalmente questo non è un difetto, visto che la Leigh la si compra e la si legge perché è una scrittrice di erotici e i suoi eroi sono fantagnocchi, però insomma, qualche volta è bello rimanere sorpresi, no?
    Quindi non capisco perché ci sia stato questo fermento, perché sono piovute citazioni (io manco ne ho trovata una degna di essere riportata) e perché se n'è parlato così tanto. E' un romanzo carino, non lo nego, e ha i suoi bei momenti, però non è IL capolavoro.
    Magari ero io, eh, non lo metto in dubbio, che non mi sono trovata nel mood giusto.
    Quindi in sostanza cosa dire di questo romanzo? Ripetitivo. A tratti grottesco. Dalla sessualità calcata e - il più delle volte - inutile. La protagonista è bidimensionale (o fa la dura e respinge il maschio, o fa la sottomessa e spalanca le gambe tra gemiti e mugolii). Il protagonista è la brutta copia della Bestia, tanto tanto ferito inside e outside, con la chimica sbomballata e un pisello marmoreo che potrebbe trapanare il cemento armato. Una trama vagamente suspense che si risolve in poche pagine.
    Partiamo dal sesso. E' un erotico della Leigh, quindi so bene che i due personaggi non fanno altro che masticarsi a vicenda e lo accetto, quello che mi annoia a morte è la routine delle scene di sesso. Lui cerca di saltarle addosso lei si arrabbia lui insiste e fa un po' il dominatore lei si scioglie e ci danno dentro come conigli. Over and over again, in tutte le posizioni possibili e a ripetizione perché Noah/Nathan è chimicamente sballato e si eccita per tutto. Lei respira BAM! erezione. Lei russa BAM! erezione. Lei è sporca e unta di grasso infagottata in una camicia logora BAM! super erezione. Cioè, va bene tutto, però a questi livelli diventa inquietante! Niente da dire sullo stile, Lora sa essere tremendamente volgare e coerente allo stesso tempo (ma ha una resa migliore in americano, in italiano a volte si rischia di scoppiare a ridere).
    Sabella (WTF?! che nome sarebbe?) a inizio romanzo è relativamente giovane, ingenua ma furbetta, e gioca a fare la mogliettina del SEAL tutta casa e letto. Poi si avvolge addosso il ruolo della vedova inconsolabile che continua a struggersi per anni (6 anni) e poi cambia completamente comportamento. Da ragazza giovane diventa una specie di uomA tutta officina, grasso e motori, con un magico sesto senso che le permette di rimanere sintonizzata su Noah/Nathan. Naturalmente riconosce subito il marito, quindi non c'è una vera resistenza né un vero struggimento. Noah/Nathan è forse la maggiore delusione del romanzo perché inizia benissimo, un vero tortured hero, alfa e freddo, mentalmente instabile e con un sacco di problemi. Perfetto se non si fosse trasformato nel maritino amorevole/sex machine che dice e fa le stesse cose per tutto il libro. Noah/Nathan viene a noia velocemente, purtroppo. La parte suspense è interessante ma non approfondita - com'era prevedibile - con discreti personaggi secondari e la solita risoluzione frettolosa che regala il lieto fine familiare da Mulino Bianco.
    Per passare un paio di ore di relax e per assecondare le proprie crisi ormonali senza faticare questa è una lettura perfetta, ti si spengono i neuroni ma non ti annoi, si legge volentieri (anche se è lunghetto) e richiede un livello di attenzione bassissimo. Io ho un rispetto smisurato per i romanzi frivoli, esagerati e un po' trucidi, sono quelli che ti fanno divertire di più e che raramente finiscono nella categoria mai più. Detto questo continuo a non spiegarmi la venerazione diffusa per il romanzo. Rimarrà un mistero, ma dormirò lo stesso.

    said on 

  • 4

    Mi viene in mente solo un aggettivo, pienamente riassuntivo di tutte le emozioni provate: POTENTE.

    In effetti stavolta la Leigh è riuscita a convincermi come non aveva mai fatto in passato, perché è r ...continue

    Mi viene in mente solo un aggettivo, pienamente riassuntivo di tutte le emozioni provate: POTENTE.

    In effetti stavolta la Leigh è riuscita a convincermi come non aveva mai fatto in passato, perché è riuscita finalmente a trovare un certo equilibrio tra una trama credibile (mentre altre volte le sue storie ambientate tra narcos e navy seals erano davvero deboli) e personaggi all’altezza. Noah, la fenice che risorge dalle ceneri del dichiarato morto Nathan, è un uomo ferito nel corpo e nello spirito, segnato dagli esperimenti che hanno fatto su di lui e consapevole di essere ancora un reduce border-line, uno capace di perdere la ragione e far del male a chi gli sta attorno (non per nulla, nella sua squadra è soprannominato “Wild card”, la carta matta dell’intero mazzo, e non si capisce perché non mantenere un titolo così incisivo).
    Tuttavia, dentro di lui il vecchio Nathan lotta per tornare a casa, per riavere sua moglie e una vita che ha lasciato con troppi conti in sospeso, e se anche nascosti in un viso che non è più quello originario, i suoi incredibili occhi irlandesi rischiano continuamente di tradirlo agli occhi di chi lo amava e non si è ancora rassegnato a perderlo. Forse certi tratti sono quelli abituali del duro con giubbotto e moto rombante, ma è il lato più introspettivo e tormentato quello che rende intenso questo personaggio.
    Ben riuscita è anche la controparte femminile, Sabella, quella moglie-ragazzina che Noah aveva sempre visto in un modo un po’ idealizzato, e che ritrova come una giovane vedova battagliera, che ha ben capito il marito che gioca a fare l’eroe e non è per nulla incline a farsi fregare una seconda volta.
    Come d’abitudine, grande abbondanza di sesso e di scene piccanti, che sono un po’ il marchio di fabbrica di Lora Leigh.

    Aggiungo solo che con questo primo volume, peraltro, la Leigh mette subito in campo l’artiglieria pesante, perché l’intera squadra Elite Ops, un gruppo supersegreto che agisce al difuori delle solite forze governative ufficiali, si presenta come un concentrato di testosterone capace di dare le vertigini (se si eccettua l’unica componente donna, che però quanto a spietatezza non pare essere da meno). Insomma, tanta e tanta roba per cui mantenere la calma, raffreddare la temperatura e attendere pazientemente i seguiti.

    said on 

  • 5

    Primo libro della serie Elite Ops, spin off dei Tempting Seals
    In effetti prima di leggere questo libro bisognerebbe avere letto i precedenti facenti parte dei Tempting seals o almeno l’ultimo, Intenz ...continue

    Primo libro della serie Elite Ops, spin off dei Tempting Seals
    In effetti prima di leggere questo libro bisognerebbe avere letto i precedenti facenti parte dei Tempting seals o almeno l’ultimo, Intenzioni pericolose, dove ci veniva introdotto il protagonista de Il doppio volto dell’amore
    Come dicevo in Intenzioni pericolose assistevamo al salvataggio di Nathan Malone, Navy Seal dato per disperso e morto, poi liberato dai suoi compagni
    Nathan viene portato in salvo piu’ morto che vivo, in preda ad allucinazioni tremende date da una potente droga afrodisiaca che dei narcotrafficanti sperimentavano su di lui, con il corpo pieno di fratture e cicatrici
    Dunque in questo libro ritroviamo Nathan,dichiarato morto e quindi “rinato” con il nome di Noah Blake, vediamo il suo percorso di guarigione e ripresa nel corpo e nello spirito durante un lasso di tempo di sei anni
    In questi sei anni Noah, ha subito numerose operazioni di ricostruzione facciale e corporea ed è praticamente diventato un altro uomo nel corpo e soprattutto nel carattere
    Nel libro precedente ricordiamo Noah profondamente innamorato della moglie Sabella, che non ha mai tradito nonostante gli venisse somministrata una droga sessuale potentissima e venisse anche tentato con delle fanciulle usate come esca
    Noah è diventato una specie di macchina da guerra, è entrato in un agenzia para-governativa ed è talmente freddo ,spietato e incurante della morte da essersi meritato l’appellativo di Wild card…fino al giorno in cui il suo comandante gli dice che a causa di un gruppo di fanatici razzisti, la sua ormai ex moglie si trova in pericolo.
    E qui il nostro prode Noah tutto acciaio e determinazione, scusatemi l’aggettivo poco comune, “sbarella” e si lancia in soccorso di quella moglie a cui non ha voluto dire che era ancora vivo per non farla soffrire e che ancora ama perdutamente
    L’autrice in questo libro è bravissima nel delineare i personaggi e i loro stati d’animo, specie per quanto riguarda Noah che si trova a dover combattere per fare innamorare di nuovo di se’ sua moglie ma allo stesso tempo geloso di se stesso, visto che Sabella è ancora innamorata e fedele a suo marito scomparso.
    Mi fermo qui per non togliervi il piacere di leggere per conto vostro questo bellissimo libro, due personaggi meravigliosi , soprattutto Sabella eroina forte, coraggiosa e determinata

    said on