La casa buia

Di

Editore: Piemme

4.0
(890)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 464 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese , Chi tradizionale , Spagnolo , Svedese , Portoghese , Olandese

Isbn-10: 8838483248 | Isbn-13: 9788838483240 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: Francesco Chiari

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace La casa buia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
A Boston, ormai, tutti sanno chi è Amanda McCready, 4 anni, rapita dalla sua camera una sera d'autunno. Quando, dietro richiesta degli zii, Pat Kenzie e Angie Gennaro iniziano a indagare, scoprono che la madre di Amanda, tossicodipendente e corriere della droga a tempo perso, è implicata in un giro alquanto pericoloso. E che per alcuni dei suoi amici, la vita di un bambino vale meno di una lattina di birra. Mentre Amanda rischia di essere risucchiata in un nulla senza ritorno, i due investigatori si trovano invischiati nel marcio di un'indagine dai contorni incerti che li costringerà ad affrontare il loro lato più oscuro.
Ordina per
  • 4

    Quarto libro della serie dedicata a Patrick Kenzie e Angie Gennaro. Di questo autore mi piace tutto: la scorrevolezza della scrittura, le pennellate di ironia che stemperano la tensione, la profonda u ...continua

    Quarto libro della serie dedicata a Patrick Kenzie e Angie Gennaro. Di questo autore mi piace tutto: la scorrevolezza della scrittura, le pennellate di ironia che stemperano la tensione, la profonda umanità deI suoi personaggi, la forza e l'ampiezza  dei temi trattati. Si parla di violenza sociale, arroganza del potere, maltrattamenti familiari, dell'importanza dell'amicizia, del senso dell'onore,  del significato di valori forti come la lealtà, del ruolo dei media, della pena di morte, persino del rapporto con la fede. Del resto come può un investigatore irlandese di famiglia cattolica, che ha il suo ufficio nella torre campanaria della parrocchia dove è cresciuto e che ogni giorno per andare a lavorare passa davanti al Crocifisso, non interrogarsi e non interrogarLo, di fronte alla violenza di cui è quotidianamente testimone e protagonista? Ad ogni romanzo Lehane aggiunge nuovi tasselli al mosaico costituito dalle vicende dei personaggi e dai sobborghi della città di Boston che gli fanno da sfondo. I due investigatori, naufraghi aggrappati l'uno all'altra, sembrano fare della ricerca della giustizia la loro ragione di vita. Questo quarto romanzo della serie è incentrato sulla ricerca di Amanda, una bambina di quattro anni scomparsa una sera d'autunno dal proprio letto e dalla propria casa di cui la madre, andandosene, aveva lasciato incautamente aperta la porta. Patrick Kenzie interroga Dio e sé stesso sul motivo di tanto orrore, si parla di religione e di pena di morte e della decadenza della società, dell'assenza di valori morali perché i vecchi sono incapaci di trasmetterli ai giovani.
    Nei libri di Lehane mai niente è come sembra, l'autore ci trascina da una verità possibile all'altra, in un gioco di scatole cinesi, verso la soluzione del dramma, dicendoci sempre che alla verità, alla giustizia, alla lealtà occorre pagare un tributo molto alto.

    Sono abbastanza tirata con i voti, come un'insegnante esigente che chiede agli allievi più bravi sempre più di quello che danno, perciò mi sono limitata alle quattro stelline, ma sono stata fortemente tentata di assegnare anche la quinta. Ma a Dennis non diciamoglielo.

    ha scritto il 

  • 4

    Un bel romanzo, ricco di colpi di scena e azione, di pathos e capace di porre interrogativi etico-morali su ciò che è giusto e ciò che non lo è e su quanto spesso la giustizia "ufficiale" (quella deci ...continua

    Un bel romanzo, ricco di colpi di scena e azione, di pathos e capace di porre interrogativi etico-morali su ciò che è giusto e ciò che non lo è e su quanto spesso la giustizia "ufficiale" (quella decisa dalle leggi) non corrisponda tanto automaticamente a quella personale.
    La casa buia ci mette davanti a degli interrogativi di carattere etico, ad es.: cosa è giusto fare quando una determinata scelta, pur essendo aderente e conforme alla Legge, non sembra recare alcun beneficio alla persona che si pretende di aiutare?

    http://chicchidipensieri.blogspot.it/2015/12/recensione-la-casa-buia-gone-baby-gone.html

    ha scritto il 

  • 3

    la coppia continua a funzionare

    Pat & Angie sono una sicurezza. Dennis Lehane con loro non sbaglia un colpo. Piacevolissima lettura anche questa. Umana, disumana, buona, cattiva, ce n'è per tutti i gusti.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Assolutamente deludente.

    Ho letto avidamente i primi tre romanzi che hanno come protagonisti la coppia Kenzie-Gennaro e ogni volta ero dispiaciuto che finissero cosi' in fretta, ma questa volta ho fatto proprio fatica ad arri ...continua

    Ho letto avidamente i primi tre romanzi che hanno come protagonisti la coppia Kenzie-Gennaro e ogni volta ero dispiaciuto che finissero cosi' in fretta, ma questa volta ho fatto proprio fatica ad arrivare all'ultima pagina. Onestamente non sembrava neanche scritto da Dennis Lehane. Più che un thriller o un noir sembrava un normalissimo poliziesco con tanti, troppi, personaggi. Patrick, Patrick, e il tuo sarcasmo pungente che faceva affrontare a te e pure a noi anche le situazioni più pericolose a cuore un po' più leggero, che fine ha fatto, l'hai perso per strada? Scatti d'ira ingiustificati e forzati dei personaggi, e volgarità a go-go senza nessuna motivazione lungo tutta la narrazione. E poi i personaggi in tutta la narrazione non facevano altro che "scrollare le spalle"!!! Ma il grande Lehane aveva la febbre quando lo ha scritto? Salto a piè pari al prossimo della serie e speriamo bene.

    ha scritto il 

  • 5

    Adoro Lehane! É geniale il suo modo di scrivere e altrettanto geniale la sua capacità di farti vivere la storia direttamente dal punto di vista dei personaggi.

    ha scritto il 

  • 3

    Giudizio alterno. All'inizio mi ha preso molto e mi è sembrato bellissimo; poi si è perso in una serie di intricate e ininteressanti storie di gang, sparatorie, agguati e roba così; nella parte finale ...continua

    Giudizio alterno. All'inizio mi ha preso molto e mi è sembrato bellissimo; poi si è perso in una serie di intricate e ininteressanti storie di gang, sparatorie, agguati e roba così; nella parte finale ha riacquistato spessore e forza emozionale, pur non raggiungendo le prime pagine.

    ha scritto il 

  • 2

    purtroppo dei MA per Lehane

    quarto episodio della serie Patrick & Angie. sono ormai palesemente innamorata di Lehane ed in particolare di questa serie ma purtorppo stavolta sono rimasta un pò delusa. delusa più che altro per l'e ...continua

    quarto episodio della serie Patrick & Angie. sono ormai palesemente innamorata di Lehane ed in particolare di questa serie ma purtorppo stavolta sono rimasta un pò delusa. delusa più che altro per l'evolversi degli eventi, dove le soluzioni trovate dall'autore mi sembrano un pò troppo paradossali. in compenso però la storia fre i due investigatori riassesta un pò l'interesse, lasciando tanta curiosità per la prossima puntata. per il resto sempre il grande Lehane.

    ha scritto il 

  • 4

    Lehane non tradisce mai...

    Mi sto innamorando di questo autore. E' fenomenale perchè, oltre a tenerti col fiato sospeso fino alla fine, contemporaneamente riesce a farti entrare nelle molteplici personalità dei personaggi fino ...continua

    Mi sto innamorando di questo autore. E' fenomenale perchè, oltre a tenerti col fiato sospeso fino alla fine, contemporaneamente riesce a farti entrare nelle molteplici personalità dei personaggi fino ad arrivare alle tante crude realtà che invadono i nostri pensieri.... C'è da dire che affronta temi sempre attuali e delicati...

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per