La lettre écarlate

By

3.7
(5978)

Language: Français | Number of pages: 215 | Format: Others | En langues différentes: (langues différentes) English , Chi traditional , Spanish , German , Italian , Korean , Chi simplified , Catalan , Danish , Slovenian , Norwegian , Polish

Isbn-10: 2266065564 | Isbn-13: 9782266065566 | Publish date: 

Aussi disponible comme: Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , History

Aimez-vous La lettre écarlate ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Au XVIIe siècle dans une communauté puritaine de Boston, le jeune pasteur ArthurDimmesdale, par ses prêches, soulève l'enthousiasme des fidèles.
Sorting by
  • 3

    Ovvero: quando l'introduzione sembra più interessante dell'introdotto...

    http://labbaziaditheleme.blogspot.it/2016/08/la-lettera-scarlatta.html

    dit le 

  • 4

    Hester non ha permesso alle prove di demolirla, ma ha reagito in modo tale che potessero raffinarla nonostante la sofferenza.
    Dimmesdale è l'esempio di come tutti, ma proprio tutti possono sbagliare a ...continuer

    Hester non ha permesso alle prove di demolirla, ma ha reagito in modo tale che potessero raffinarla nonostante la sofferenza.
    Dimmesdale è l'esempio di come tutti, ma proprio tutti possono sbagliare anche gravemente.
    Chillingworth è la prova che perseguire l'odio e la vendetta avvelenano la vita.

    dit le 

  • 5

    E' curioso, ma le persone che hanno le idee più audaci spesso sono quelle che più tranquillamente si adeguano alle regole di comportamento vigenti nella società. A loro basta il pensiero, e non senton ...continuer

    E' curioso, ma le persone che hanno le idee più audaci spesso sono quelle che più tranquillamente si adeguano alle regole di comportamento vigenti nella società. A loro basta il pensiero, e non sentono il bisogno di investirlo nel sangue e nella carne dell'azione.

    La prima parte può spaventare, ma non bisogna fermarsi: diventa uno dei capolavori che tutti dovrebbero leggere.

    dit le 

  • 4

    La storia di una donna che affronta con fierezza e senza scomporsi la folla e il marito tradito, il giudizio della gente e i tabù dell'epoca... consapevole di aver sbagliato ma nello stesso tempo inte ...continuer

    La storia di una donna che affronta con fierezza e senza scomporsi la folla e il marito tradito, il giudizio della gente e i tabù dell'epoca... consapevole di aver sbagliato ma nello stesso tempo intenta a preservare la propria dignità; e la lettera che porta sul petto diventa protagonista quanto lei, dalla quale non si vorrà più separare anche quando non ci sarebbe più motivo di portarla, perché ormai è diventata parte di lei come lo è Pearl, che nel libro viene definita folletto, io aggiungerei diabolico, con quel suo comportamento all'apparenza insolente che invece vuole denotare indipendenza e determinazione, anche se a mio parere a volte assume atteggiamenti troppo maturi per una bambina della sua età.
    Poi c'è lui, debole e accecato dal senso di colpa, succube di colui che avrebbe dovuto essere la vittima di questa vicenda e invece si rivela un carnefice assetato di vendetta.
    Il romanzo in sé rappresentata perfettamente l'America puritana e non ci si poteva aspettare altro che condanna per un "peccato" del genere, ma la prima parte, quella relativa alla Dogana, secondo me poteva essere riassunta in poche righe... ok, si cercava un pretesto da cui trarre la storia, ma perché dilungarsi così tanto?

    dit le 

  • 3

    https://frasiarzianti.wordpress.com/2016/04/18/la-lettera-scarlatta-nathaniel-hawthorne/

    “Questo brandello di stoffa rossa – il tempo e l’uso e una sacrilega tarma l’avevano infatti ridotto a poco più di un brandello – a un attento esame mostrò la forma di una lettera. Era un’A maiuscola. ...continuer

    “Questo brandello di stoffa rossa – il tempo e l’uso e una sacrilega tarma l’avevano infatti ridotto a poco più di un brandello – a un attento esame mostrò la forma di una lettera. Era un’A maiuscola.”
    Frasi dal libro

    dit le 

  • 1

    PESANTE!!!!!

    Romanzo ambientato nelNew england. forse perchè non è il miogenere, ma l ho trovato pesante e ripetitivo, L'unica nota positiva è la piccola Perl... un piccolo elfo molto intelligente.

    dit le 

  • 2

    La decisione di leggere il libro è venuta dopo aver tanto amato il film, interpretato da una superba Demi Moore ed un fantasmagorico Gary Oldman. Il romanzo, sulla falsariga di altri libri suoi contem ...continuer

    La decisione di leggere il libro è venuta dopo aver tanto amato il film, interpretato da una superba Demi Moore ed un fantasmagorico Gary Oldman. Il romanzo, sulla falsariga di altri libri suoi contemporanei, parte dal ritrovamento di alcuni vecchi documenti nell'ufficio del sovrintendente di una piccola comunità nel New England. Ed è in questo scritto che viene menzionato il caso della lettera scarlatta, una condanna emessa dal tribunale puritano della comunità ai danni di Hester Prynne. Hester, una donna ancora nel pieno della giovinezza, bellissima, fiera, testarda, ha avuto infatti una figlia fuori dal matrimonio - la lettera scarlatta serve a ricordare, visivamente e spiritualmente, la grave onta di cui si è macchiata. Libro macchinoso e lento, narrazione a volte difficile da seguire. Non mi è piaciuto affatto, tremenda delusione.

    dit le 

  • 5

    L'ho letto quasi tutto durante i due viaggi sul treno che ho fatto in Inghilterra (andata Broadstairs to London e ritorno all'incontrario), e ho dovuto trattenere le lacrime in svariati momenti: quest ...continuer

    L'ho letto quasi tutto durante i due viaggi sul treno che ho fatto in Inghilterra (andata Broadstairs to London e ritorno all'incontrario), e ho dovuto trattenere le lacrime in svariati momenti: questo libro è qualcosa di bello, dolcissimo ed estremamente disperato all'unisono; è meraviglioso, e non ho potuto staccarmene fino a che non l'ho terminato.
    E' stata una lettura stupenda, consigliata a chiunque, e non vedo l'ora di guardarmi in santa pace il film!

    dit le 

  • *** Ce commentaire dévoile des détails importants de l\'intrigue ! ***

    3

    “In ogni passo di coloro che facevano ressa per guardarla le dava uno strazio, come se il suo cuore fosse gettato in strada per venire vilipeso e calpestato da tutti”

    Tralascio l’introduzione “La dogana” e vado subito nel vivo.
    Siamo nella Boston puritana del XVII secolo, Hester Prynne si trova condannata pubblicamente a portare ricamata sul petto, una A scarlatta ...continuer

    Tralascio l’introduzione “La dogana” e vado subito nel vivo.
    Siamo nella Boston puritana del XVII secolo, Hester Prynne si trova condannata pubblicamente a portare ricamata sul petto, una A scarlatta (Adultera) ;Hester ha in braccio la piccola perla, figlia del tradimento. Il marito si trova ad Amsterdam da tempo e non può essere il padre della piccola.
    Nonostante le ripetute richieste di confessare il nome del suo compagno di peccato,Hester rimane nella sua posizione di silenzio.
    L’adultera viene condotta in carcere con la piccola ed essendo malata viene richiesto l’intervento di un medico. Entra in scena Roger Chillingworth, che altro non è che il marito di Hester con un nuovo nome. L’uomo dice di non essere arrabbiato con lei per il tradimento ma le chiede di mantenere segreta la sua identità. Dopo che Hester rifiuta di riferire il nome del suo amante,Chillingworth le fa sapere che “cercherà quell’uomo come ha cercato il vero nei libri.”
    Quando Hester esce dal carcere viene isolata dagli affetti umani e presa in giro ma lei non risponde agli insulti e continua a vivere in carità.
    Il signor Chillingworh diventa “amico” del reverendo Dimmesdale, padre di Perla.
    Hester e il reverendo, incontratisi nel bosco, progettano la loro fuga dopo il sermone dell’Elezione del governatore.
    Dimmesdale davanti alla folla riunitasi per il sermone si confessa, abbraccia Hester e la piccola Perla e per l’emozione muore.

    Mi è piaciuta la trama, lo spessore psicologico dei personaggi. Il carattere, la tenacia e la dignità di Hester.
    Lo stile di scrittura non è immediato , delle volte risulta prolisso e troppo descrittivo. Non è uno di quei libri che ti rapiscono e finisci in un giorno per questo stile un po’ “vecchiotto”.
    Nel complesso mi è piaciuto, ora aspetto di vedere il film.

    dit le 

Sorting by
Sorting by
Sorting by