La spiaggia infuocata

Di

Editore: TEA

4.0
(1044)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 522 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco

Isbn-10: 8878193852 | Isbn-13: 9788878193857 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: C. Brera

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Viaggi

Ti piace La spiaggia infuocata?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Credo di poter dire che questo è il libro che più mi ha emozionato tra tutti quelli di W.S. Di un'intensità disarmante è la parte in cui Centaine si trova nel deserto del Kalahari con i boscimani e co ...continua

    Credo di poter dire che questo è il libro che più mi ha emozionato tra tutti quelli di W.S. Di un'intensità disarmante è la parte in cui Centaine si trova nel deserto del Kalahari con i boscimani e così, senza difese e senza opporre resistenza, proprio come lei mi sono lasciata trascinare e commuovere dalla loro umanità.
    Avventura e passione sono i fili conduttori, come in tutti i suoi libri del resto, ma qui viene sprigionata un'energia particolare che porterà ad una serie di vicende personali e storiche che segneranno i romanzi successivi.

    ha scritto il 

  • 5

    Come vincere a mani basse.

    Fin troppo facile lasciarsi rapire da un romanzo del genere. Pensateci. Ha tutto quel che si possa desiderare in un romanzo d'avventura. Una gagliarda eroina, pronta ad affrontare un destino a lei avv ...continua

    Fin troppo facile lasciarsi rapire da un romanzo del genere. Pensateci. Ha tutto quel che si possa desiderare in un romanzo d'avventura. Una gagliarda eroina, pronta ad affrontare un destino a lei avverso a fronte alta, a sottrarsi ripetutamente agli artigli della morte combattendo con le unghie e con i denti. Un cavaliere dell'aria dallo spiccato senso dell'onore, ingenuo sostenitore di romantici duelli aerei tra gentiluomini sullo sfondo di un paesaggio disastrato dalla guerra. E poi il pericolo, l'ignoto, l'avventura, la desolante incertezza del naufrago e la terrificante solitudine del deserto, tanto generoso quanto crudele, e l'improvvisa conoscenza di una popolazione tanto retrograda, quanto ( per assurdo ) più civilizzata della nostra, a stretto contatto con la natura. L'incontro con la "canaglia", il bello e impossibile, l'uomo dall'animo spietato e crudele che solo la dolcezza dell'eroina saprà mitigare. Se a tutto questo aggiungiamo la giusta dose di amore, passione e sesso ( per quanto non proprio esplicito), diventa quasi meccanico tanto per le donne in cerca di romanticismo, quanto per gli uomini affamati d'avventura, farsi trasportare dalle vicende di Centaine de Thiry-Courtney e degli eroi che le gravitano intorno, sullo sfondo magico dell'Africa di inizio 900.

    ha scritto il 

  • 5

    Ho iniziato troppo tardi a leggere wilbur smith ma penso adesso mi dedicherò solo a lui fino alla fine dei suoi libri questo libro e bellissimo e spero che gli altri siano dello stesso livello un maes ...continua

    Ho iniziato troppo tardi a leggere wilbur smith ma penso adesso mi dedicherò solo a lui fino alla fine dei suoi libri questo libro e bellissimo e spero che gli altri siano dello stesso livello un maestro

    ha scritto il 

  • 4

    Quando ho bisogno di una lettura di puro intrattenimento mi butto ad occhi chiusi tra le pagine di Smith che è una vera garanzia. Amore, guerra e soprattutto avventura con la A maiuscola, il tutto ra ...continua

    Quando ho bisogno di una lettura di puro intrattenimento mi butto ad occhi chiusi tra le pagine di Smith che è una vera garanzia. Amore, guerra e soprattutto avventura con la A maiuscola, il tutto raccontato con uno stile pulito che core veloce per pagine e pagine. Mi tuffo in un suo libro e stacco la spina della mente. Non mi importa di quanto tutto sia a volte inverosimile e se i protagonisti sono sempre l’apice irreale della perfezione. Quando voglio sognare voglio sognare in grande!

    ha scritto il 

  • 4

    Ho adorato i boscimani

    Le vicissitudini e le incredibili avventure di Centaine che la porteranno dalla Francia settentrionale della prima guerra mondiale ai deserti dell'Africa abitati appunto dai boscimani.

    ha scritto il 

  • 4

    Un'avventura nella quale alle volte è difficile immedesimarsi - non che sia un male! Le descrizioni sono suggestive, e i personaggi sono portati avanti con cura immensa. Un Smith non ai livelli di alt ...continua

    Un'avventura nella quale alle volte è difficile immedesimarsi - non che sia un male! Le descrizioni sono suggestive, e i personaggi sono portati avanti con cura immensa. Un Smith non ai livelli di altri libri (su tutti Il Destino del Leone), ma buono.

    ha scritto il 

  • 4

    ...d'Africa!

    Si arriva a questo libro direttamente dalla trilogia de "I Courteney", quindi per me aveva il gravoso impegno di non deludere le aspettative e coltivavo la speranza di un ciclo altrettanto idilliaco.
    ...continua

    Si arriva a questo libro direttamente dalla trilogia de "I Courteney", quindi per me aveva il gravoso impegno di non deludere le aspettative e coltivavo la speranza di un ciclo altrettanto idilliaco.
    Il salto di continente spezza subito l'incantesimo africano creatosi nei primi tre libri, ma dopo le prime perplessità si torna a vivere le storie di questa famiglia con un coinvolgimento totale. Il preludio europeo sfocia in un nuovo grande rientro nell'Africa, più dura che mai. Il deserto del Kalahari e i boscimani riescono a trasmettere una vera e propria fusione tra uomo e natura, pagine che dimenticherete difficilemte!

    ha scritto il 

  • 3

    L' avventurosa storia di una donna coraggiosa nell' africa tanto amata dall'autore. Si legge volentieri magari sotto l'ombrellone anche se il tutto e' abbastanza scontato e banale

    ha scritto il 

Ordina per