Le ali spezzate

Di

Editore: BUR

3.9
(623)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 108 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Arabo

Isbn-10: 8817126616 | Isbn-13: 9788817126618 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Rosa

Ti piace Le ali spezzate?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 1

    Romanzetto melodrammatico pieno di estasi e amor sublime. Se la Perugina dovesse scegliere un unico libro per i suoi Baci, qui troverebbe tutte le giuste citazioni. È il 1901. Gibran si trova a Beiru ...continua

    Romanzetto melodrammatico pieno di estasi e amor sublime. Se la Perugina dovesse scegliere un unico libro per i suoi Baci, qui troverebbe tutte le giuste citazioni. È il 1901. Gibran si trova a Beirut quando incontra Faris Karamy, antico amico del padre, e la figlia Selma, di cui si innamora. Altisonante e vuoto come molta prosa di G.

    ha scritto il 

  • 3

    "Voglio che mi ami come un poeta ama i suoi dolorosi pensieri"

    E' stata dura dare un voto, sono ancora indecisa sul 4 stelle: il racconto è davvero breve, la prosa a tratti può apparire pesante, ma la storia poi, pur nella sua banalità, ti resta attaccata, si ins ...continua

    E' stata dura dare un voto, sono ancora indecisa sul 4 stelle: il racconto è davvero breve, la prosa a tratti può apparire pesante, ma la storia poi, pur nella sua banalità, ti resta attaccata, si insinua sottopelle, con frasi come quella citata che sono semplicemente perfette.

    ha scritto il 

  • 5

    Il sublime esiste davvero

    Una storia d'amore senza eguali, Gibran compone un'opera impossibile da dimenticare...probabilmete sarà difficile superare un romanzo del genere...si è subito trascinati ed inghiottiti in un vortice c ...continua

    Una storia d'amore senza eguali, Gibran compone un'opera impossibile da dimenticare...probabilmete sarà difficile superare un romanzo del genere...si è subito trascinati ed inghiottiti in un vortice colmo di profonda tristezza sigillato dalla crudeltà della realtà impassibile ai sentimenti del cuore, dove l'amore è solamente la più bella promessa lasciata assopire nelle pieghe di un sogno.

    ha scritto il 

  • 5

    Il coraggio di volare

    Spesso andiamo alla ricerca del senso del dolore. Qualcuno dice che il dolore, come l'amore è insensato. Invece Gibran ci indica una strada, che passa per un luogo scavato nel cuore di una roccia, in ...continua

    Spesso andiamo alla ricerca del senso del dolore. Qualcuno dice che il dolore, come l'amore è insensato. Invece Gibran ci indica una strada, che passa per un luogo scavato nel cuore di una roccia, in cui si incontrano due dipinti, quello di Astarte, dea dell'Amore con le sue ancelle e quello di Gesù Nazareno Crocifisso, con ai piedi sua madre e la sua umanità...Salma Karama la protagonista, prigioniera di un dolore che ne sublima l'anima, si inginocchia davanti al Nazareno, nell'atto di un'estrema rinuncia, apoteosi della carità e del dono per l'altro. Perché la strada della completa realizzazione dell'amore passa necessariamente per il dolore. E la morte, non è nulla.
    Citazioni
    "Abbi pietà Signore, e dona forza a tutte le ali spezzate"
    "L'amore è un tesoro prezioso, che Dio colloca nelle anime grandi e sensibili"
    "In quella tomba hai sepolto anche il mio cuore, amico. Hai braccia forti"
    "Un uccello con le ali spezzate può strisciare tra le rocce, ma non può volare e librarsi nel cielo"
    "Solo un amore limitato reclama il possesso della persona amata"

    ha scritto il 

  • 5

    Le ali spezzate di Kahlil Gibran

    LIBRO DEL MESE DI DICEMBRE 2012
    http://www.ilclubdellibro.it/forum/4-libri-del-mese/8174-dicembre-2012-le-ali-spezzate.html

    SINOSSI
    L'unica opera in cui Gibran sperimentò la forma-romanzo. In visita a ...continua

    LIBRO DEL MESE DI DICEMBRE 2012
    http://www.ilclubdellibro.it/forum/4-libri-del-mese/8174-dicembre-2012-le-ali-spezzate.html

    SINOSSI
    L'unica opera in cui Gibran sperimentò la forma-romanzo. In visita a Beirut, impegnato a indagare il significato della natura e a ricercare rivelazioni nei libri e nelle scritture, l'amore lo coglie di sorpresa. Porta il nome di Salmè Karamè, amatissima figlia dello sceicco Fares Afandi Karamè, antico amico del padre di Kahlil. Salmè, unica erede di una ricchezza accumulata attraverso molte generazioni, è giovane, bellissima, dotata di un'intelligenza acuta e di un animo gentile. Ella coltiva nel suo cuore il sogno di un amore poetico, profondo, incarnato dal giovane Gibran, solitario e soprattutto libero. Nasce tra i giovani una bruciante passione, un'affinità spirituale rara, ma questa gioia non è destinata a perdurare poiché nulla può un sogno d'amore in una società in cui non esistono confini tra sacro e profano, e vecchi pregiudizi sono ancora norme di vita quotidiana. Condannata dal patrimonio del padre, Salmè è promessa a Bey Galib, nipote del Vescovo, un uomo gretto ed egoista mosso soltanto dagli istinti e dalle ambizioni. Ed ecco che la felicità si tramuta in disperazione finché anche il conforto degli incontri segreti con Gibran non basterà più. Salmè si immolerà sull'altare della tradizione orientale, sposando un uomo che non ama, condannata a essere due volte prigioniera di una realtà crudele e di un sogno irrealizzabile.

    RECENSIONE
    Si tratta dell’unico romanzo del poeta di origini libanesi, trasferitosi ancora molto giovane negli Stati Uniti. Proprio in uno dei viaggi nella sua terra di origine, si innamora di Selma Karamy, unica e amatissima figlia di Faris Karamy, un vecchio amico del padre dello stesso Gibran. Tra i due ragazzi nasce un’affinità spirituale di grandissima profondità, e un amore puro di rara dolcezza e poesia, ma si tratta di una gioia destinata a spezzarsi. La giovane, infatti, è stata promessa in sposa al nipote del vescovo della città, Bey Galib, un uomo egoista, ambizioso, che non prova alcun sentimento nei confronti di Selma, ma è mosso dall'interesse del denaro e del prestigio. La ragazza non troverà il coraggio di ribellarsi alla propria famiglia e alle sue usanze, e quando anche gli incontri segreti tra i due innamorati non riusciranno più a portarle conforto, immolerà il suo amore e se stessa al destino, mentre il giovane Gibran assisterà impotente allo spezzarsi dei suoi sogni di innamorato e alla morte della donna.

    RECENSIONE A CURA DI PORTHOSEARAMIS

    Fonti: www.ilclubdellibro.it
    Passa a trovarci!

    ha scritto il 

  • 4

    Filosofia orientale a non finire, un libro molto bello e pieno di significato, purtroppo scorre poco e non è di facile lettura, per questo motivo l'ho abbandonato.

    ha scritto il 

Ordina per