Le regole della casa del sidro

Di

Editore: Bompiani (Tascabili, 65)

4.2
(1328)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 619 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese , Spagnolo , Catalano , Finlandese , Portoghese , Ceco , Russo , Polacco

Isbn-10: 8845243664 | Isbn-13: 9788845243660 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Pier Francesco Paolini

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Le regole della casa del sidro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
E' la storia di Homer Wells, un ragazzo dall'animo ricco di sentimenti e ideali cresciuto nell'orfanotrofio di St. Cloud's nel Maine, e del medico-padre Wilbur Larch, che accoglie nel suo istituto neonati abbandonati e fa abortire povere donne che altrimenti finirebbero nelle mani di macellai. Larch educa il giovane e gli insegna la professione, nella speranza che un giorno prenda il suo posto. Homer preferisce seguire la propria via lavorando in una fattoria dove si produce sidro. Si renderà ben presto conto che non conosce nulla del mondo dei grandi, e che dovrà affrontare dolori,asperità e percorrere molta strada per capire le regole della vita.
Ordina per
  • 0

    Finito oggi, dopo più di un anno. I romanzi di Irving, mi è sempre più chiaro, hanno un effetto duplice sulla mia costanza di lettura. Catturano e lasciano andare, con una certa regolarità. Ma non mi ...continua

    Finito oggi, dopo più di un anno. I romanzi di Irving, mi è sempre più chiaro, hanno un effetto duplice sulla mia costanza di lettura. Catturano e lasciano andare, con una certa regolarità. Ma non mi deludono, non ci riescono.

    ha scritto il 

  • 3

    Un tomo di 600 pagine, con una parte centrale particolarmente prolissa, ma vale la pena tener duro per apprezzare una storia importante, che si snoda nell'arco di 40 anni e che tratta temi importanti ...continua

    Un tomo di 600 pagine, con una parte centrale particolarmente prolissa, ma vale la pena tener duro per apprezzare una storia importante, che si snoda nell'arco di 40 anni e che tratta temi importanti come l’aborto e la vita negli orfanotrofi. Il protagonista Homer Wells, come altri personaggi già incontrati nei libri di Irving, sa aspettare per arrivare all’amore della sua vita. Numerosi i rimandi letterari alle opere di Dickens e Bronte. Buona la capacità di approfondimento della realtà sociale del tempo, che vede al centro una figura contraddittoria come quella del dott.Larsh, medico abortista a suo modo saggio e attento alla vita.

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro molto bello, che fa riflettere.
    Non posso dare 5 stelle perché, per il mio gusto personale, l'autore tende troppo a passare da un discorso ad un altro, da un personaggio all'altro facendo sì ...continua

    Un libro molto bello, che fa riflettere.
    Non posso dare 5 stelle perché, per il mio gusto personale, l'autore tende troppo a passare da un discorso ad un altro, da un personaggio all'altro facendo sì che,in un primo momento, il lettore si senta disorientato, perdendo il filo.
    Bisogna avere quindi pazienza... ma trovo sia una lettura consigliata.

    ha scritto il 

  • 3

    Si, no, forse.

    Le regole della casa del sidro è un imponente romanzo: sia per quanto riguarda lo stile, sia per la mole di pagine, che per gli anni che la storia abbraccia, che, ancora, per la densità con cui alcune ...continua

    Le regole della casa del sidro è un imponente romanzo: sia per quanto riguarda lo stile, sia per la mole di pagine, che per gli anni che la storia abbraccia, che, ancora, per la densità con cui alcune tematiche sono trattate.
    Questa maestosità è sia la forza che, in alcuni punti, la debolezza del libro: se per il 70% della lettura mi sono sentito cullato e trasportato dalle vicende dei diversi personaggi che vivono nel romanzo, per il 30% restante mi sono sentito tediato da un ridondante modo di raccontare cose che spesso mi apparivano superflue o mancanti d'interesse.
    Malgrado questo momento di insoddisfazione, però, la fine mi ha lasciato decisamente soddisfatto di questa lettura, specialmente per il pregio di affrontare tematiche (tra tutte quella dell'aborto) molto importanti in un modo decisamente convincente e convinto.
    Probabilmente darò altre possibilità a Irving di trasportarmi nei suoi mondi.

    ha scritto il 

  • 4

    Veramente bello!
    Ho amato il film, e fortunatamente è uno di quei (rari) casi nei quali il film è al pari del libro...
    Unica pecca, in alcuni punti del libro, i vocaboli utilizzati e, in generale, il ...continua

    Veramente bello!
    Ho amato il film, e fortunatamente è uno di quei (rari) casi nei quali il film è al pari del libro...
    Unica pecca, in alcuni punti del libro, i vocaboli utilizzati e, in generale, il modo di scrivere: non so se il libro è proprio scritto così oppure se è solo colpa di un pessimo traduttore, ma in alcune occasioni questo problema ha un po' tolto bellezza alla lettura...che comunque rimane piacevolissima ed intensa!
    Credo che proverò a leggere altri libri dell'autore.

    ha scritto il 

  • 0

    Ho comprato questo libro in un negozio di libri usati, di cui sono fedele cliente quando vado a Torino.
    Ho iniziato a leggerlo, naturalmente rapita da come Irving definisce i suoi personaggi, costruis ...continua

    Ho comprato questo libro in un negozio di libri usati, di cui sono fedele cliente quando vado a Torino.
    Ho iniziato a leggerlo, naturalmente rapita da come Irving definisce i suoi personaggi, costruisce la storia e coinvolge il lettore. Poi sono arrivata a pagina 302. Ho alzato gli occhi per proseguire con pagina 303 e mi sono accorta che quella che stavo leggendo era pagina 319. Alla mia edizione mancano la bellezza di 17 pagine, mai stampate.
    Così adesso il libro è lì, e io un giorno mi deciderò a prendere un volume in biblioteca, leggermi quelle 17 pagine, restituirlo e finalmente proseguire.
    Abbi pazienza, Homer.

    ha scritto il 

Ordina per