Les hores

Per

Editor: Edicions 62

4.2
(3899)

Language: Català | Number of Pàgines: 238 | Format: Mass Market Paperback | En altres llengües: (altres llengües) English , Portuguese , Chi traditional , Chi simplified , German , French , Italian , Spanish , Dutch , Turkish , Greek , Swedish , Japanese

Isbn-10: 8429752781 | Isbn-13: 9788429752786 | Data publicació: 

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Do you like Les hores ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
Aquesta novel-la alterna una evocació dels últims dies de Virginia Woolf, abans de suicidar-se el 1941, amb la vida de dues dones: Clarissa Vaughan, una editora, i Laura Brown, una mestressa de casa. Cunningham fa convergir, amb una sorprenent facilitat i solidesa, tres dones, tres èpoques, on s'entrellacen l'amor, la mort, l'esperança i la desesperació.
Sorting by
  • 5

    Mi è piaciuto tanto: lirico, delicato, tre figure facce diverse di una stessa unità.
    Una gioia per la testa, nel suo gioco letterario di rimandi circolari, fili che attraversano il tempo legando diver ...continua

    Mi è piaciuto tanto: lirico, delicato, tre figure facce diverse di una stessa unità.
    Una gioia per la testa, nel suo gioco letterario di rimandi circolari, fili che attraversano il tempo legando diversità, cause che generano effetti.
    Una gioia per il cuore, per la sensibilità con cui affronta argomenti importanti srotolandoli con levità, come la decadenza e la morte, come il tempo incurante che spinge avanti la vita, ora dopo ora. Come la domanda che a più riprese attraversa l'intero libro: "perché altrimenti combattiamo per vivere", se non per la bellezza della vita stessa?

    dit a 

  • 4

    LE ORE

    La vita di tre donne, accomunata da un libro: La signora Dalloway. Sono gli anni quaranta, nel momento in cui la grande Wirginia Wolf sta per essere sopraffatta dal demone della depressione, ma anche, ...continua

    La vita di tre donne, accomunata da un libro: La signora Dalloway. Sono gli anni quaranta, nel momento in cui la grande Wirginia Wolf sta per essere sopraffatta dal demone della depressione, ma anche, attraverso magici flash back, mentre sta iniziando a scrivere il romanzo. Passiamo poi agli anni sessanta per incontrare Laura Brown, casalinga delusa dall’ordinaria quotidianità da cui sente l’irresistibile impulso di evadere, che trova rifugio nella lettura del romanzo. Arriviamo infine ai giorni nostri per fare conoscenza dell’ultima figura femminile, l’editor Clarissa Vaughan, ribattezzata signora Dalloway dal suo ex amante Richard, consunto dall’aids, per il quale sta allestendo una festa per celebrare un premio letterario che gli è stato attribuito. Così, mentre Virginia sta scrivendo il suo romanzo, e in un’altro tempo Laura lo sta leggendo nell’isolamento di una anonima camera d’albergo, ritroviamo Clarissa che assiste il vecchio amico Richard che continua a chiamarla Signora Dalloway come ai vecchi tempi del loro amore.
    Un romanzo dalla struttura complessa, a causa delle trame intrecciate che lo rendono inizialmente complicato. Ma, acquisito il meccanismo, la lettura scorre poi veloce ed avvincente. E gli avvenimenti vengono ricreati, in un fluire d’incastri, dal corso dei pensieri e dai monologhi interiori dei protagonisti. Ipnotico, avvincente, ben costruito, il miglior Cunningham.

    dit a 

  • 5

    Romanzo molto particolare, dai molti strati sovrapposti e il totale è migliore anche della somma delle sue parti. Di quanti libri si può dire lo stesso?

    dit a 

  • 4

    E’ un libro che fa venir voglia di leggere, di scrivere o comunque di lasciarsi travolgere dal potere della letteratura. Si distingue nel panorama narrativo tradizionale, sia per struttura narrativa c ...continua

    E’ un libro che fa venir voglia di leggere, di scrivere o comunque di lasciarsi travolgere dal potere della letteratura. Si distingue nel panorama narrativo tradizionale, sia per struttura narrativa che per ispirazione, grazie alla sua capacità di ispirarsi ad un testo classico come “La signora Dalloway” per affiancare storie femminili accomunate dalla stessa intima tragicità. E’ probabilmente una delle massime espressioni letterarie contemporanee del disagio di vivere.

    dit a 

  • 5

    E'un romanzo ben scritto e molto doloroso. In questo periodo della mia vita mi sono rispecchiata in certi aspetti della signora Brown e forse anche in qualcosa della signora Dalloway. Credo che abbia ...continua

    E'un romanzo ben scritto e molto doloroso. In questo periodo della mia vita mi sono rispecchiata in certi aspetti della signora Brown e forse anche in qualcosa della signora Dalloway. Credo che abbia assolutamente meritato i premi letterari che ha vinto. E questo libro in un certo senso mi ha "curata".

    dit a 

  • 3

    All'inizio il libro non mi prendeva molto, andando avanti poco a poco alla fine è riuscito a coinvolgermi. L'unica cosa che mi rincresce è di non avere mai letto un'opera di Virginia Woolf, mi avrebbe ...continua

    All'inizio il libro non mi prendeva molto, andando avanti poco a poco alla fine è riuscito a coinvolgermi. L'unica cosa che mi rincresce è di non avere mai letto un'opera di Virginia Woolf, mi avrebbe aiutato ad apprezzare la lettura un po' di più.

    dit a 

  • 4

    "Solo il cielo sa perché lo amiamo tanto"

    Le pagine più belle di questo libro sono in fondo e non voglio riportare ulteriori citazioni perché è come se, nero su bianco, ci fosse il senso di tutte le pagine, comunque splendide, che hanno prece ...continua

    Le pagine più belle di questo libro sono in fondo e non voglio riportare ulteriori citazioni perché è come se, nero su bianco, ci fosse il senso di tutte le pagine, comunque splendide, che hanno preceduto la fine.
    Libro bellissimo, scritto da una mano maschile ma con una sensibilità e levità consistente - nel trattare alcune tematiche tipicamente femminili: gravidanza, ruolo troppo stretto di moglie e madre - che mi hanno fatto più volte dubitare ci fosse il cromosoma y.

    Ps:
    Ho letto la recensione di Daniele un attimo fa (di solito non lo faccio mai, di leggere prima altre recensioni) e mi è piaciuta molto. Finirei per ripetere stringatamente e peggio quello che lui ha raccontato così bene.

    dit a 

  • 4

    Il libro racconta di tre donne,solo apparentemente fragili,le cui storie si intersecano l'un l'altra a completare un quadro intriso di ansia e dolore. Complesso per niente scorrevole,anche se ben scri ...continua

    Il libro racconta di tre donne,solo apparentemente fragili,le cui storie si intersecano l'un l'altra a completare un quadro intriso di ansia e dolore. Complesso per niente scorrevole,anche se ben scritto...mi ha aiutato molto l'aver visto il film in precedenza

    dit a 

  • 4

    Era da troppo tempo che volevo rileggerlo, ma ho sempre rimandato temendo che non mi sarebbe più piaciuto come l'ultima volta. L'ho ripreso dopo nove anni e invece è ancora bellissimo.

    dit a 

Sorting by
Sorting by